Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Attentato sventato in USA

di Gabriella Gagliardini –

A Portland, nell’Oregon, è stato arrestato un americano naturalizzato, di

origine somala, di 19 anni perché intento a preparare un’auto bomba da porre

sotto l’albero di Natale, in occasione della celebrazione per le festività

natalizie.

Il ragazzo, Mohamed Osman Mohamud, era già sotto controllo da parte della FBI

perché nell’agosto 2009 aveva avuto contatti, tramite email, con una persona

fortemente sospettata di attività terroristica, localizzata, in seguito, in

Pakistan. L’area, con precisione, era stata definita una zona tribale, di

fronte all’Afghanistan, considerata come il quartier generale mondiale di Al

Qaeda. La provincia è nota per essere rifugio dei talebani pakistani più

pericolosi.

Portland (Oregon)

Lo stesso giovane somalo, già all’età di 15 anni, aveva manifestato la sua

grande determinazione di partecipare alla jihad con l’intento di uccidere

parecchie persone “non mussulmane”, infatti, avrebbe esplicitamente detto: “Non

importa chi morirà, donne o bambini, voglio che ci siano molti morti o feriti”.

Portland Fire Department

4 Responses to Attentato sventato in USA

  1. Born Rispondi

    Novembre 30, 2010 at 7:10 pm

    Questa è la dimostrazione che gli agenti infiltrati servono,il loro è un lavoro fatto di attenzione ed osservazione, coraggio e pazienza, chi pensa che sia tutto così facile, si sbaglia!
    Questo ragazzo di origine somala era da giugno che veniva osservato

  2. Baronerosso Rispondi

    Dicembre 1, 2010 at 7:49 am

    SEI MPLTO PREPARATO BORN

    • Born Rispondi

      Dicembre 1, 2010 at 12:51 pm

      Nei concetti semplici si cela la profondità…

  3. PG Rispondi

    Dicembre 1, 2010 at 4:47 pm

    Benvenuto Born,
    è un piacere leggere averti nel Blog.
    A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *