La Bacheca: “Incipit-Informativo…”

25 Novembre, 2010

COOKIE: avvisiamo i visitatori che il presente sito web utilizza solo dei cookies tecnici e non di profilazione. Se accedete ai link esterni, i siti web di riferimento comunicheremo di conseguenza l'avviso relativo, esonerandoci da qualsiasi adempimento.

servizisegreti.com

Uno strumento di sensibilizzazione proposto e lanciato in “orbita”da questo sito: www.servizisegreti.com.

Verterebbe sui temi della sicurezza nazionale e mondiale, dove ogni appassionato, può finalmente trovare un proprio spazio in cui riportare libere opinioni, nonchè proporre eventuali iniziative tramite apposite “raccomandate telematiche” che chiameremo: “lavagne di pensiero”.

Sarà un “satellite di osservazione” attraverso il quale si potrà interagire con esperti di settore…

– LA REDAZIONE –                                                                                                                                         direttore editoriale: Marco Federico

                                                                                                                                                                                            

178 commenti per La Bacheca: “Incipit-Informativo…”

  1. Fortitudo on 25 Novembre, 2010 at 4:44 pm

    Ottima idea questa bacheca, allora, se mi permettete, vorrei cominciare a dare il mio apporto sin da adesso: mi raccomando telematicamente a tutti coloro che della sicurezza ne fanno non solo una professione, ma uno scopo di vita.
    Desidero ricordare tramite questa “lavagna virtuale” la data: 18 agosto 2010, in memoria di Francesco Cossiga.

    • Marco on 26 Novembre, 2010 at 1:57 am

      Che ne pensate di questa bacheca?, potrebbe diventare una risorsa informativa libera.
      A tal proposito, pongo a tutti voi una domanda: chi ha notizie del quartiere Bolzaneto e di Pietro Altana, quel di Genova?
      Inoltre,C’è correlazione tra il centro sociale El Paso di Torino ed il quartiere di Bolzaneto?

    • Gianmauro on 4 Gennaio, 2011 at 6:44 pm

      Ricordare Cossiga, anzi “Cesare”, le fa onore e sottoscrivo, convinto che al Presidente fa sicuramente piacere.

      • Andrè on 18 Settembre, 2011 at 8:11 am

        Su Cossiga tante cose non sono state dette… a partire da Gladio, Ucigos e dai suoi legami con Gelli…

        • elia on 18 Settembre, 2011 at 8:45 am

          Per andrè

          Non solo su Francesco Cossiga tante cose non sono state dette, ma anche su certi lavori effettuati dai servizi segreti del Potere operante in Italia.
          La Ucigos ? La poliza per lo stato doveva comunque sapere, essere informata su ciò che accadeva nel territorio del Ministero degli interni.
          Quindi non trovo alcuna cosa strana, ma la cosa strana è che il picconatore era stimato dagli uomini del potere, ma anche temuto per le sue non solo competenze di intelligence, ma per i suoi ruoli espletati per la repubblica italiana.( servizi segreti compresi )

          E’ difficile giudicare, dato che nel mondo ne siamo veramente in troppi, troppi galli a cantare, tante oligarchie, tante èlite’ .
          Delle volte ci si trova a compromettersi in base ai ruoli nello stato, pur di cercare le ” informazioni politiche di potere giuste ” verso le proprie responsabilita’ istituzionali .

          • Ezechiele on 18 Settembre, 2011 at 12:41 pm

            Avvenire ( quotidiano della chiesa cattolica romana latina )

            Premetto che è un buon giornale, ovviamente effettua la sua politica.

            Dissotterrare Dio

            Questo il tema al centro di prima pagina in alto di Gianfranco Ravasi :

            racconta la forte spritualita’ di una donna ebrea olandese che riceveva la sorgente di dio, spronando la sua interiorita’ a rinvenire nella sede centrale della coscienza.
            Dio è stato sotterrato dalla ” esteriorita’, materialismo fisico del sesso, dell’ essere belli fuori, mangiare a baffo, viaggi, sballarsi, droga , e quanto altro.
            Di questo ne abbiamo gia’ parlato !

            Gianfranco Ravasi spiega come dovremmo far fiorire Dio dentro di noi .

            Mia risposta

            La chiesa ovviamente pensa solo alla coniugazione teologica impostata, non alla coniugazione spirituale da costruire , mi spiego meglio :

            Faccio lo stesso esempio che viene esposto sul giornale Avvenire ;

            Il teorico George Akerlof 1970 esponeva il concetto dei ” lemons” ( bidoni, la gente che non meritavano )

            Dato che il lavoro è una favolosa cinghia di trasmissione di civilta’, oltre che di creazione in senso stretto di economia e quindi potere, esso ( il lavoro ) secondo la propria direzionalita’ aziendale quindi di IMPRESA, emana ” segnali sociali ” al mondo civile , oltre ache al mondo imprenditoriale economico .

            Il lavoro svolto dai dipendenti , non è altro che la direttiva della volonta’ dell’ impresa con determinati modi di fare.
            Il comportamento usato dai lavoratori non è altro che l’ emanazione pura dello spirito aziendale .
            I lavoratori si comportano in base all’ organizzazione politica che è una regola all’ interno di una azienda emanata dai proprietari, amministratore delegato e organi di direzione aziendale.

            Prendete la delinquenza commerciale ( truffa ) che compone il modello impresario dell’ azienda ” IVRI SPA SISTEMA HOLDING MILANO ” della famiglia Zanè Giampiero, Diana Zanè , Famiglia Giuseppe Monti , Andrea Monti, Antonio Monti, Famiglia Claudio Moro ( tutti di Como) coperti dalla MASSONERIA RELIGIOSA ROMANA.
            Adesso ci sono i prestanomi del gruppo 21 investimenti ( gruppo benetton ) direzionati dall’ amministratore delegato incompetente del settore, Italo Soncini .
            Dovete sapere che il vero padrone di IVRI non è solo la famiglia Zanè, questi sono i vassalli del Signore che vive a Roma….

            CELIBATO e MATRIMONIO la stessa fedelta’

            Questa fedelta’ non esiste piu’ da parecchi anni, oggi essere fedele significa essere antiquato, cioè vecchio.
            La societa’ degli esseri umani donne e uomo vengono GUIDATI dal materialismo fisico, della bellezza esteriore, dal provare NUOVE SENSAZIONI FISICHE che vengono scambiate per legami spirituali.

            Il popolo guarda solo le imperfezioni dei preti non guardando le proprie, questo recitava il giornale Avvenire stamattina .

            Rispondiamo noi alla chiesa : la gente non guarda ciò che fa il prete o solo ciò che fa una determinata persona, ma esse guardano tutto ciò che una persona responsabile di un istituto giuridico sociale quale è il capo di una chiesa vivente che in sostanza è il prete, guardate cosa è capace di fare ….Questo è relativo all’esempio della pedofilia .
            Ci sono preti che hanno dei figli, vanno a letto a fare sesso con le donne . Ce ne sono tanti di casi .
            La chiesa si ostina a non volerli fare sposare.
            La chiesa cattolica è una casta bella e buona !
            La gente guarda il prete perchè egli dovrebbe dare l’ esmpio di come si vve, invece egli da tutto altro esempio, arrivati a quel punto, specialmente le persone piu’ ignoranti, si deviano nella immoralita’ piu’ totale come stiamo assistendo oggi nel mondo .

            La chiesa fin qui è parallela a noi, ma dove noi siamo critici nei confronti di essa è nei seguenti punti politici:

            La chiesa cattolica ha sempre fatto politica sociale, ha usato gli esseri umani per ricevere donazioni di oni genere, oltre che guidare le elezioni in favore dei Partiti di Centro come la democrazia cristiana dove metteva sempre becco .
            Cosa ha fatto in cambio ? E’ diventata solo ricca .
            Esempio piccolo, guardate quanto costa andare nelle scuole del vaticano come l’ universita’ Cattolica Sacro Cuore ….

            La chiesa ha saputo solo costruire il ” dogma ” , cioè l’ ignoranza dalla piu’ tenere eta’ quando nascono i bimbi, iniziando con i sacramenti che sono ” puri limiti interiori ” .
            La chiesa non ha saputo pedagogicamente costruire, cioè tirare fuori la famosa ” sorgente della vita ” presente in ogni essere umano.
            La sorgente della vita, la chiesa la chiama Dio .

            Cito un passo di Gesu’ Cristo :

            Chi crede in me, da dentro di lui SGORGHERANNO SORGENTI di ACQUA VIVA ….
            una frase eccezionale, stupenda e ricca di spiritualita’ .

            La nostra domanda finale è : come si arriva alla sorgente di questa acqua viva ?
            Credere semplicemente a quanto detto da gesu’ cristo ed andare amessa la domenica come la gente sta facendo da 2000 anni ?
            Andare a dire i Santi Rosari tutti i giorni alla madonna ?

            Spieghi la chiesa come si fa ! ( poi ribatteremo noi )
            Fatevelo spiegare dalla chiesa .

          • Andrè on 18 Settembre, 2011 at 2:42 pm

            Ad Elia:

            A proposito di Ucigos: la polizia doveva sapere certo, ma soprattutto doveva agire in base a quanto scoperto. E non sempre lo ha fatto… e indovina per volontà di chi?

    • angelica97 on 9 Marzo, 2011 at 3:37 pm

      ho sempre voluto fin da piccola entrare nei servizi segreti, so che comunque non mi sarà possibile perchè in questi sistemi entrano solo i migliori, comunque il sito è efficiente , quando a scuola dsi parla di inquinamento da scorie attive mi è capitato di pensare a cavolo che venere è un pianeta freddo e inabitabile però se mandassimo li le scorie non danneggerebbero più la terra, cmq credo che questo pensiero possa essere una cavolata ma comunque sono felice di aver commentato e detto la mia

      • Tommy on 10 Marzo, 2011 at 2:25 am

        i ser vizi se ne sono accorti che c’è qualcuno che studia tanto e fa del tutto per farsi notare. Meglio puntare altrove, credimi.
        Non è affatto una cavolata quella che hai detto sulle scorie, ma i costi per realizzare la tua idea sono ancora troppo alti
        si bello questo sito, piace tanto anche a Me

        • angelica97 on 10 Marzo, 2011 at 8:37 am

          si ok , però cmq ancora ho 13 anni e nn ho molta voglia di studiare quindi non credo che mi prenderanno mai

          • angelica97 on 10 Marzo, 2011 at 8:38 am

            e poi veramente è il mio sogno che però nn si realizzerà mai

          • angelica97 on 10 Marzo, 2011 at 8:43 am

            ah e poi si pagherebbe di meno per la missione che per smaltire le scorie e poi almeno ci sarebbero meno pericoli

        • Max on 14 Giugno, 2011 at 6:29 pm

          Ahaa bèè certo, cosi se il razzo fa cilecca ci ricadono in testa le scorie.
          Se tirassero fuori dei velivoli con un altro tipo di propulsione pure pure.

      • Max on 14 Giugno, 2011 at 6:33 pm

        Cara Angelica, tu hai soltanto 13 anni e crete cose non le conosci, non è come nei film dove 007 è buono e lavora per il bene della gente.

      • Ezechiele on 18 Settembre, 2011 at 1:19 pm

        COOPERATIVE ROSSE

        Il mondo cooperativo è stato sempre istituzionalizzato dal potere e di seguito dal POTERE dei partiti politici della sinistra e suoe connessioni ramificate….

        Abbiamo ben capito che in italia comanda il Sistema di Sinistra, una sinistra non tanto estrema nel istituzionalizzare, ma nel comporre le entita’ sociali .
        Una sinistra comunista che vuole andare a governare senza il popolo lo ha mandato.
        ( come nel caso del governo di Berlusconi che vediamo tutti i giorni )
        I poteri forti dietro alla sinistra ci sono !

        Gli scandali in onore dei comunisti come Massimo D Alema , Achille occhetto, Bersani ( il professore ) , Piero Fassino, Livia Giuva ( moglie di Massimo D’ Alema ), Fausto Bertinotti ( rifondazione Comunista ) , Filippo Penati , e tanti ne sono i politici comunisti specialmente quelli che vivono tra Milano e Roma .
        Sono immuni costoro ? vedremo !

        I Giudici di Milano hanno condannato Bernardo Caprotti, padrone di Essulunga Spa con sede a Pioltello ( Milano ) e tanti supermercati presenti nel tutto il nord italia e centro italia .
        I supermercati Esselunga adottano un sistema di mercato che la distingue , come qualita’ , prezzo e serieta’ nei confronti dei clienti .
        Da questo ha scaturito il male animo del sig Bernardo Caprotti , che ha scritto un libro importantissimo ( vi prego di leggerlo ) dove spiega il ” sistema delle cooperative rosse dove i padroni sono i comunisti .

        il Libro è ” Falce e Carrello ” – acquistatelo e capirete tutto !

        La nostra domanda è :

        Perchè gli italiani devono sempre subire stillicidi politici ?
        Perchè il cervello delle persone deve sempre essere pressato da queste nefandezze di coloro che detengono il Potere, di piu’, da coloro che usando il popolo sono diventati ricchie pieni di Potere politico ?

        Vogliamo analizzare bene il fatto che, il mondo ” cooperativo è stato evidenziato dal Potere della Chiesa Cattolica Romana ” .
        Cooperare in senso politico = globalizzazione dal basso

        La chiesa vuole l’ unione, questo è giusto in senso civile, ma la stessa doveva anche saper vegliare su come avvenisse tale cooperazione sociale .

        La sinistra cattolica presente in molti Cardinali del Vaticano a Roma, ha sempre difeso e coperto il sistema comunista dei vari personaggi politici che effettuano manovre nei governi .

        State vedendo dove siamo arrivati ?

    • giuseppe on 3 Giugno, 2011 at 3:45 am

      Buongiorno a Fortitudo , non voglio dare giudizi ma , vorrei ricordare che tutti noi ci dobbiamo dar da fare e ricordare del POPOLO e non degli ex emeriti politici che abbiamo avuto a Roma .
      Il popolo ha bisogno di governare ed essere governato dalla Istituzioni , a loro bisogna pensare, cioè a noi . Lo Stato siamo tutti noi , non una minoranza !!!

      distinti saluti

    • maxmor61 on 4 Ottobre, 2011 at 9:38 am

      Salve a tutti! sono l’ultimo iscritto e non conosco nessuno, quindi mi limiterò a leggere e a comprendere. Non sono un saccennte ne un’ esaltato! Mi piacerebbe però poter dare il mio contributo affinchè questa nostra nazione resti nostra! ed i nostri figli non debbano andare incontro ad un futuro incerto! Saluti Max!

  2. margherita on 26 Novembre, 2010 at 5:15 am

    Complimenti Marco, idea geniale, come sempre!

    • M.F. on 26 Novembre, 2010 at 6:09 am

      Perchè il nord è in crisi? E’ vero che la mafia ramifica al nord, non solo in Lombardia, ma pare anche in Liguria, tra Bordighera e Ventimiglia?
      Qual è la differenza tra il soggiorno obbligato dei mafiosi e la collocazione dei pentiti di mafia?
      La commissione Antimafia, cosa ha raccolto come dati salienti nel boom dei pentiti?

      Questo e quant’altro ancora su questa bacheca, non abbiate paura, parliamone, discutiamone, senza preclusioni politiche, in quanto cittadini di questa Patria!

      • Max on 14 Giugno, 2011 at 6:43 pm

        Se non avessero speso-buttato miliardi di euro in missioni militari, chiamate ipocritamente missioni di pace ci sarebbero state più risorse.

  3. Plus on 27 Novembre, 2010 at 1:33 pm

    Se ho ben capito, questa bacheca servirebbe ad apportare suggerimenti o
    a porre dei quesiti su cui discutere. Per esempio:chi sono i Paesi nemici dell’Italia? Qualcuno ha qualche idea? In caso di conflitto mondiale, L’Italia, per la sua posizione geografica, si troverebbe tra “l’incudine ed il martello”. Una volta c’era la guerra fredda, oggi, dopo la caduta del muro di Berlino, da quale parte si schiererebbe?

    • Max on 14 Giugno, 2011 at 6:40 pm

      Dipende, se intendi l’Italia o il popolo italiano, poiché gli interessi dell’Italia non coincidono sempre con gli interessi dei cittadini. I nemici del popolo italiano sono i sionisti. I nemici dell’Italia sono i nemici dei sionisti.

  4. Marco on 28 Novembre, 2010 at 3:10 pm

    Un’annotazione sulla bacheca per rammentare di trattare un tema di attualità: le riforme della giustizia chi può farle?
    Chi parla di riforma condivisa: in realtà mira ad un accordo nel Backstage?

    Questo e quant’altro ancora…

  5. Video Barbam on 29 Novembre, 2010 at 6:21 am

    I giuristi ed il mondo accademico cosa dicono sulle riforme?

  6. M.F. on 1 Dicembre, 2010 at 4:55 am

    Informativa:

    Dalle ultime notizie, pare ci sia qualcuno che miri a destabilizzare l’Ordine mondiale per costituirne, magari, un altro…Lo stesso Wikileakes potrebbe essere utilizzato per questo scopo…Gli interessi in gioco sono alti…Dopo l’11 settembre 2001, ecco un altro attacco, questa volta di tipo internautico-mediatico che mira senza ombra di dubbio a destabilizzare Wall Street: i mercati internazionali, il “Pachiderma Bancario”.

    Leggi: “Wikileaks, una bomba ad orologeria?”

    • luigi on 10 Giugno, 2011 at 1:57 pm

      Ciao a tutti, sono un operatore di un’ agenzia investigativa del milanese :
      per rispondere a M.F.: ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria ..
      Normale che l’ azione mirata al nuovo ordine mondiale comporti effetti da parte degli antagonisti serie e motivate .
      Le componenti si stanno realizzando in ordine di razza umana a livello sistemico, ma a livello politico corrispondono altri poteri che mirano l’ opposto per coadiuvare il potere globale …
      Le agenzie investigative giocano un ruolo di ausilio ai servizi di sicurezza nazionali ed esteri, preparando uomini nei cantieri stessi dei servizi e servono anche come codice di sorveglianza alle periferie .
      Le informazioni nei luoghi si hanno grazie ai controlli ” informatici ” da computer a computer o da computer a telefonino .
      Le piastre con le segnature che fanno funzionare il circuito del telefonino , computer o altro mezzo tecnologico , viene a priori costruito gia’ con sistema di controllo dalle aziende che le producono .
      Lo stesso vale con i softwere installati sopra .
      Vengono usati localizzatori gps , radio frequenze , satelliti per controllare le persone .

      • M.F. on 10 Giugno, 2011 at 4:10 pm

        Ciao Luigi, se c’è in atto la costituzione di un “Nuovo Ordine Mondiale”, lo scopriremo presto…Nel frattempo,penso che molti eventi propagandistici in ambito politico, industriale, energetico e finanziario, si evidenzieranno tramite internet, ma apparentemente senza correlazione tra essi. Sei un operatore investigativo? Bene! Secondo te quali cambiamenti in corso ci sono nel milanese (intendo nel tuo settore)?

        • luigi on 11 Giugno, 2011 at 4:08 pm

          Ciao M.F. , nel mio settore ci sono molte richieste delle forze dello stato per avere informazioni sulla societa’ o , su determinati soggetti presenti ovviamente nella zona dove lavoro : Milano e provincia .
          Le istituzioni lavorano anche sottoforma di potere …in base a richieste da parte delle commitenti aziende .
          Perchè dietro alle aziende c’è ben altro che semplici imprese commerciali.
          Le imprese commerciali si sono sviluppate tali perchè oramai si è coagulato il fattore risorsa sociale .
          Pertanto cambiano anche i modi fare produzione di danaro ; la produzione di danaro è insita per raccogliere sotto unico potere tutti gli gli uomini e le donne e per soggiocarli .
          Le agenzie investigative mettono anche telefoni sotto controllo dalle compagnie telefoniche , bonifiche ambientali , pedinamenti , fotografie , spionaggio anche per conto dei servizi segreti .
          Vengono prese donne anche del panorama delinquenza e terrorismo per poter piazzare microspie ambientali senza essere tanto notate .
          Lo so perchè lavorano con me , parecchie vengono anche dal sud italia .
          Milano è il crocevia strategico d’ Europa ormai , perchè l’ Europa si sta stabilendo .
          Inoltre mettiamo anche computer sotto controllo tramite indirizzi email .
          Numeri di telefono vengono schedati per ascolto fonico e analizzato e rapportato a chi ci comanda …
          Nelle schede delle compagnie telefoniche ci sono dei cip particolari che vengono costruiti dalle fabbriche come Alcatel etc..che servono come base di intercettazione telefoniche , inoltre sui computer abbiamo tutta la rete da controllare per capire gli spostamenti di determinate persone .Le schede telefoniche vengono localizzate quando la gente si porta il cellulare dietro .
          Ovviamente questi servizi vengono fatti per il governo e i servizi segreti per chiarire se c’è in atto un dato rischio politico .

          • luigi on 12 Giugno, 2011 at 6:48 am

            ciao M.F. , i controlli e spionaggio vengono fatti in questo modo :
            con programmi precisi che hanno chiavi provenienti dalle aziende che costruiscono computer
            da indirizzi email del tizio, risaliamo ai suoi programmi installati sul pc e vediamo dove naviga e come si muove
            sui nostri terminali abbiamo tutta la strada dei movimenti che fa la persona
            dalle numerazioni telefoniche ascoltiamo in modo fonico le telefonate anche private cosi sappiamo tutti i fatti ,
            vengono controllati anche parenti, amici , donne , amanti .
            I telefonini di ultima generazione hanno circuiti interni gia con localizzatori per essere subito individuati .
            La pubblicita’ che vediamo tutti su internet e per televisione è basata sulla “psicologia cognitiva ” che ha il compito di deviare le menti della popolazione .
            Le grandi multinazionali ogni periodo fanno dei meeting proprio per vendere prodotti che servono al potere economico e politico .
            Cosi’ tutti uomini , donne , bambini non sono piu orientati a ragionare come si deve , secondo la propria potenzialita’ .
            Pubblicita’ orientate a dimostrare in modo nascosto ” simboli fallici ” : un esempio agghiacciante è che come bene sapete le bambine adolescenti , bambini hanno gia sete di sesso puro !
            Quando vediamo queste cose rimaniamo fermi di stucco .
            Ci domandiamo: ma che fine fara’ il mondo ?
            Poi a livello alto ci sono i ” satelliti spia ” dove viene raffigurato tutto il mondo interamente nelle sue parti .
            Quindi tutti sono braccati e non sono liberi di fare ciò che vogliono .
            La politica che viene fatta salire a Roma ma, come ogni altro paese viene , lavora per questo tipo di situazione .
            Avete il presidente della repubblica Giorgio Napolitano ha parlato di Nuovo Ordine Mondiale .
            Il nuovo ordine mondiale portera’ proprio questo , il controllo delle menti umane .
            L’ italia è schiava succube dei poteri forti dell’ alta finanza e religiosa .
            I movimenti religiosi stanno aumentando . Movimenti politici pure
            Associazioni di persone anche .
            Il lavoro in parecchie nazioni non è piu’ a livello produttivo, ma a livelli di ” servizi ” .
            Dove vedete i servizi vedrete solo i poteri che pagano pochissimo la classe dipendente che lavora per loro .
            Nemmeno i servizi segreti pagano bene , per questo parecchi agenti si vendono e si deviano .

          • luigi on 12 Giugno, 2011 at 3:39 pm

            Con la privatizzazione dei fenomeni economici , quindi con la disfatta della cosa pubblica cosa sta avvenendo :
            che i grandi del mondo si stanno consolidando con il loro potere sulle persone piu deboli .
            I grandi al mondo dell’ alta finanza e religione stanno mettendo sotto i piedi tutto e tutti .
            I servizi segreti lavorano per i grandi del mondo , per il Potere .
            I grandi del mondo stanno stanno facendo molte acquisizioni sulle imprese , adesso ci provano anche con l’ acqua potabile . Il cibo è gia’tutto nelle loro mani .
            Tra pochi anni cadranno tutte le ” oligarchie ” come anche la CHIESA .
            I servizi segreti lo stesso . Infatti usano noi delle agenzie investigative che sono in mani ai privati cioè loro .
            Ci saranno tra pochi anni fusioni totali di aziende, cambiamenti di titoli finanziari azionari globali a consolidazione UNICA .
            I NETWORK come ha detto l’ altro che ha scritto sopra , si consolideranno formando una rete a matrice di comando per il Potere .
            Sotto i NETWORK ci saranno tante piccole imprese commerciali-cooperative .

    • Max on 14 Giugno, 2011 at 7:15 pm

      Secondo me, dico la mia opinione, l’11 settembre è stato un auto attentato, basta osservare la dinamica dei crolli delle torri, soprattutto la dinamica di caduta del wtc7. Wikileakes, invece, potrebbe essere stato creato volontariamente da alcuni gruppi sionisti, per indirizzare la politica USA verso un approccio ancor più filo israeliano. Wikileakes non ha mai rivelato notizie compromettenti contro l’entità sionista israeliana, notizie che stranamente dovrebbero esistere, visto la loro politica disgustosa. Quindi ci potrebbero essere delle lotte intestine anche all’interno dell’America sionista. Io penso che il problema più grande di chi ha già il potere e il controllo sulle nazioni è il mantenimento del potere acquisito, secondo me un ostacolo che non possono eliminare è il ricambio generazionale. La gente invecchia, muore e queste persone vanno rimpiazzate da persone altrettanto affidabili.

      • giuseppe Monza on 16 Giugno, 2011 at 8:24 am

        risposta a Max :

        questa tua analisi ed opinione la condivido pienamente .Bravo .
        Il potere è avanti con le strategie e le Risorse materiali/ umane da spendere e spandere qualsivoglia titolo . ( quando si deve )

        C’è attenzione nel procreare ” nuove risorse ” umane e dove crearle .
        Anche perchè chi detiene il POTERE mondiali o almeno dove ha una forte presenza radicata , è ben attento ad usare ” risorse umane intelligenti ” .

        Le risorse umane intelligenti servono per il prossimo avvento , ma tuttavia è da tener ben presente che chi detiene il POTERE non vuole farsi cogliere impreparato dai creatori iniziali .

        Alla fine della globalizzazione scritte gia sulla bibbia come segno di istruzione agli appartenenti , ci sara’ l’ ultimo avvento e cioe’ la scesa dei PADRONI della CREAZIONE INIZIALE .

        Il Potere umano è padrone della procreazione materiale , cioè di tutto ciò che vediamo dinanzi a noi su questo mondo di cose .

        Il Potere iniziò a consolidarsi con i primi intrecci delle razze umane create dai creatori a livello genetico .
        Da li si formarono i gruppi di potere per la materializzazione .

        Per adesso abbiamo il veto di rivelare certe cose di elohyim-creatore , ma al momento giusto tutti gli appartenenti in ” spirito e verita’ ” potranno proclamare lo stato di DIO-ELOHYIM .

        • Max on 16 Giugno, 2011 at 10:17 am

          Ma cosa intendi con: primi intrecci delle razze umane create dai creatori a livello genetico.

  7. Lion Security Srl on 5 Dicembre, 2010 at 2:45 am

    Dall’ ESPERIENZA maturata nel settore dell’accoglienza e cortesia al pubblico a PALERMO, la LION SECURITY S.r.l., un’ azienda composta da personale professionale e fortemente motivato all’evoluzione, in un settore in forte sviluppo.

    L’azienda si avvale del sostegno e della collaborazione di validi consulenti e manager SPECIALIZZATI nei diversi settori di competenza; insieme ai quali abbiamo raggiunto l’obbiettivo di SODDISFARE le sempre più crescenti richieste da parte di aziende e privati bisognosi di analizzare con cura le loro realtà economiche e studiando soluzioni atte a risolvere le diverse problematiche.

    La nostra è una realtà composta da ESPERTI DEL MESTIERE, persone dotate dei migliori curricula e con tutti i requisiti psicofisici necessari a questo tipo di attività; vanta oggi una struttura tale da consentirle di operare su TUTTO IL TERRITORIO SICILIANO.

    L’OBIETTIVO PRINCIPALE DELL’AZIENDA E’ DARE UN SERVIZIO IMPECCABILE.

    • Born on 7 Dicembre, 2010 at 1:47 pm

      Una domanda agli appassionati di WikiLeaks:
      è evidente che WikiLeakes, oltre ad essere ufficialmente un portale di informazione, sta dimostrando di avere risorse illimitate. Si insinua il dubbio: potrebbe trattarsi di un sito “sotto copertura”,senza vincoli democratici, quindi non soggetto alla trasparenza?

      A presto.

      • Born on 8 Dicembre, 2010 at 3:01 pm

        Come afferma il giornalista-scrittore Pipes, il binomio Iran-Turchia, potrebbe nei prossimi anni “influenzare non solo il Medio Oriente, ma tutto il mondo musulmano”? Stando all’articolo, il Professore, ne aveva parlato e scritto nel 1994. Allora, perchè uomini come Daniel Pipes, esperti di geopolitica, non vengono proposti come interlocutori e Consiglieri Diplomatici nei rapporti con il Medio Oriente ed in particolare nel conflitto Israelo-Palestinese?

      • Elisa on 8 Dicembre, 2010 at 8:28 pm

        Ciao Born,bè non è solo una domanda:a chi interessa che l’America si indebolisca?Russia,Cina,o gli Arabi?Ma tutto questo non può succedere senza la Cia,ovvero senza un’agente a sua volta pagato da altri, che formisce Doc. così “sensibili”!
        http://www.guardian.co.uk/world/2010/dec/06/wikileaks-cables-nato-russia-baltics

        A presto

        • Elisa on 13 Dicembre, 2010 at 3:36 pm

          iao Born,
          anche se questo è un’articoo vecchio di,esattamente, 3anni fa, ti può far capire a cosa io mi riferissi(nel precedente post).
          La guerra tra servizi è iniziata,non solo tra Cia ,Fbi,ecc… ,ma anche all’estero le collaborazioni iniziano a scarseggiare.”Il commerciante non mette mai nulla in piazza senza averne già dato un prezzo”,ecco come considero i Doc. di Wiki.

          http://www.fbpme.it/fbp/allegati/213/guerra_dei_servizi_segreti.pdf

          A presto

        • giuseppe Monza on 29 Maggio, 2011 at 7:05 am

          ciao elisa , che l’ America si dovrebbe indebolire , interessa sempre al POTERE UNICO che man mano si sta adempiendo .
          Come esistono i NETWORK economici , cosi’ esistono Network militari , politici e cosi via .
          Il network purtroppo per natura , forma delle OLIGARCHIE forti , pertanto ogni tanto bisogna costruire delle nervature ” antisistemiche ” nel sistema stesso del potere politico …
          Solo cosi il POTERE UNICO potra a tempi definiti riniziare il suo CICLO .

          L’ America rappresenta quel network politico-militare internazionale con la nato e con altre associazioni di nazioni a livello globale .
          Quindi , renderla fortissima a livello sistemico , non potra’ poi trovare un equilibrio di sistema a livello antisistemico per conto del POTERE UNICO .

          Ragiona su questo fronte .
          un bacio elisa da giuseppe Monza

          • Max on 14 Giugno, 2011 at 7:33 pm

            Tanti giri di parole……

            La verità è che questa società occidentale decadente è come il Wrestling, è tutto già organizzato. L’11/9, WikiLeaks, l’uccisione di Bin Laden, ecc, sono tutti specchietti per le allodole.
            Le istituzioni, le forze dell’ordine, la magistratura, i servizi segreti, sono tutti diretti da personaggi legati al potere occulto.

      • silentes76 on 10 Gennaio, 2011 at 6:46 am

        Cari Amici,
        Wikileaks è una grossa risorsa ed anzi, teoricamente sarebbe una roccaforte della democrazia. Il problema sorge sul piano pratico, allorquando queste informazioni sono alla portata di tutti….ma proprio TUTTI!!!
        Un saluto.

  8. Cesare56 on 9 Dicembre, 2010 at 2:20 am

    La sfida degli hacker manda in tilt il web

    Dopo l’arresto di Assange sotto attacco Mastercard e Amazon Bloccati i siti della Procura svedese e dei legali delle sue accusatrici

    http://www.iltempo.it/2010/12/09/1222603-sfida_degli_hacker_manda_tilt.shtml

  9. M.F. on 12 Dicembre, 2010 at 8:44 am

    Un utente ci scrive e ci chiede:

    Buonasera e complimenti per il sito.
    Vorrei farvi una domanda, per la quale io stesso cerco di darmi una risposta:
    quale può essere un futuro scenario per l’approccio al problema atomico
    Iraniano?
    E’ pensabile un bombardamento da parte di una coalizione mondiale,
    compreso Israele per la distruzione dei siti nucleari iraniani? Perchè
    fino a oggi (sono 10 anni che si parla dell’atomica di Teheran) non si è
    fatto nulla (almeno di molto visibile) ? Sono invece legate ai servizi le
    misteriose morti di tecnici nucleari iraniani?
    Vi ringrazio per la vostra attenzione.

    comunicazione@servizisegreti.com

    • Max on 14 Giugno, 2011 at 7:48 pm

      L’occidente minaccia l’Iran, con il pretesto del nucleare, ma non concretizzerà mai le minacce poiché è cosciente che l’Iran gli può impartire dei seri danni militari ed economici (vedi la possibile chiusura dello stretto di Hormuz), danni che potrebbero far regredire l’America da potenza mondiale a potenza regionale, con il conseguente sorpasso della Cina a unica potenza mondiale. L’Iran ha soltanto un programma nucleare civile, non credere a tutte le cazzate che raccontano i sionisti, se l’Iran avesse voluto costruire la bomba atomica lo avrebbe già fatto, analogamente al Pakistan e alla Corea del Nord. E poi se l’Iran avesse la bomba atomica non mi preoccuperebbe affatto, detto tra noi ne sarei felice, almeno ci sarebbe un equilibrio di forze in Medio Oriente e gli israeliani, che sempre detto tra noi mi stanno sul cazzo, insieme a tutti i sionisti mafiosi occidentali, abbasserebbero la cresta e anche le corna.

  10. Baronerosso on 12 Dicembre, 2010 at 11:03 am

    Buongiorno,io credo che l’ipotesi un bombardamento da parte della coalizione contro l’iran sia stato preso seriamente in considerazione,ma che richieda una pianificazione molto dettagliata e uno sforzo bellico enorme.E’ quasi palese che le misteriose morti di ricercatori e scenziati iraniani sia da metterli in conto a i servizi segreti.Al momento è positivo che si utilizzi questa strategia stile guerra fredda,perche al momento non vedo possibile un attacco militare,anzi credo che sia anche meglio alimentare focolai antiregime,in piu e per finire si teme anche la presa di posizione di taluni paesi mediorientali,vicini a teheran.

    • Max on 14 Giugno, 2011 at 7:53 pm

      Alimentare i focolai è pericoloso per i sionisti, perché il sionista che gioca col fuoco rischia di scottarsi. Vedi cosa è successo in Egitto e in Tunisia….

  11. Born on 13 Dicembre, 2010 at 1:43 pm

    Un commento per “In tutto il mondo si cercano onorevoli il cui destino politico è la viltà”

    Born on dicembre 13, 2010 at 1:39 pm
    A proposito di privacy, di intercettazioni e strategie mediatiche, leggendo questo articolo, si può tracciare un parallelo con quanto sta accadendo in altre parti del mondo…”Forze politiche tramano” per destabilizzare governi già costituiti o da costituire.
    La domanda che pongo non solo all’autore dell’articolo, ma a tutti i lettori di questo blog, è la seguente: quale evento dobbiamo attenderci ancora tramite i dispacci di WikiLeaks?

    • Milo on 26 Dicembre, 2010 at 1:57 pm

      ma quale evento?ma dove vivi ma non vedi che e’ tutta spazzatura,gossipini da quattro soldi ,dispacci di ambasciatori che devono salvare la poltrona ; ma avete idea di come funzioni un ambasciata? quelle cialtronerie che vengono pubblicate fanno ridere i polli…poi se c’e’ qualcuno che ci crede allora e’ la fine!

  12. M.F. on 14 Dicembre, 2010 at 7:26 am

    Marco Federico on dicembre 14, 2010 at 5:57 am
    Certo, i quesiti che pone Alessandro Berni, autore dell’articolo (In tutto il mondo si cercano onorevoli il cui destino politico è la viltà), inducono a riflettere sempre di più su tali questioni.
    Il punto focale, al di là delle opinioni di ciascuno, è che non si sa come si evolverà “questa partita a scacchi”, in quanto le forze in campo sono tante ed ognuna cercherà di mettere in atto le proprie strategie di “attacco e difesa” per riuscire a fare “scacco al Re”. Viviamo tempi globalizzati in cui il conflitto Israelo-Palestinese, riguarda tutti: i Paesi del Golfo, l’Europa e gli stessi Stati Uniti d’America. Man mano che il tempo passa, “la morsa” si sta stringendo sempre più intorno all’Iran e alla Corea del Nord per la questione atomica-nucleare.
    Israele, sarà costretto a difendersi, alcuni Stati cercheranno di ritagliarsi un ruolo fondamentale, mentre altri aspireranno a diventare ledears nel “Nuovo Ordine Mondiale”.

  13. Silendo on 14 Dicembre, 2010 at 10:40 am

    Buongiorno, vorrei chiedere se potete aggiornarmi in merito alla situazione in Italia in questi giorni, ho letto da internet le news riguardo alla fiducia al governo e ai disordini nelle piazze, ma da qua’ non riesco a capire l’entita della situazione, ovvero se e’ amplificata o meno dai media, come capita spesso in molti casi..
    Intendo dire piu’ precisamente se l’Italia e’ tornata ai periodi del ’68 o se e’ solo una questione temporanea di routine nei momenti di crisi, cavalcata dai partiti politici…
    Vi ringrazio anticipatamente

    • Video Barbam on 14 Dicembre, 2010 at 11:18 am

      Ciao Silendo, l’Emerito Presidente Cossiga,torna in auge:
      “Sosteneva che le Brigate Rosse sono nate nelle Università e non nelle fabbriche…”
      Prima si esce dall’empasse politico e meglio è per il Paese.

    • Born on 22 Dicembre, 2010 at 1:01 pm

      Ciao S. v.d. i seguenti articoli:

      **Tensioni ed azioni di guerriglia…
      **Gasparri, studenti killer e arresti preventivi: la piazza “violata”
      **A setaccio la metropolitana di Roma!
      **Ddl Gelmini: protesta studenti, Roma blindata, bagarre in Senato e Rettori “truffaldini”. Piccola Italia!

  14. Margherita on 16 Dicembre, 2010 at 9:09 am

    A mio avviso ci si Sta indirizzando verso il periodo del ’68,questo perche’ si e’ fomentato l’odio nella gente recettiva a questi sentimenti devastanti, e’ una miccia che e’ stata innescata da alcuni mass-media che seguono determinate direttive distruttrici di certa pArte politica che non riesce a stare fuori del trono. Come sono permesse le risse in Parlamento? Come sono permessi gli insulti tra onorevoli che onorevoli non sono? Come sono permessi gli insulti in televisione tra persone civili non coperti neanche piu’ dal “bip” ? Che razza Di linguaggio da osteria si e’ costretti ad udire giornalmente? Tutto questo, certamente, non produce effetti benefici su quella parte di studenti dalla “testa calda”, Magari privi della vocatione allo studio. E poi, siamo sicuri che si tratta solo di studenti?!…

  15. Born on 16 Dicembre, 2010 at 1:29 pm

    Born on dicembre 16, 2010 at 1:27 pm
    Qualcuno forse pensa veramente che la guerra fredda sia finita? E se sì, perchè?
    Tempo fa ho letto del 2 novembre 2006 (se non ricordo male) “quando al Cremlino, Vladimir Putin ha decorato alla memoria l’eroe della Federazione Russa, George Koval”, scomparso nel 2005 alla veneranda età di ben 93 anni.
    “Koval, nome in codice “Perseo”. Fu l’artefice e per questo commemorato da Putin, agente segreto, infiltrato per “il progetto Manhattan, grazie al quale si accelerò la costruzione della bomba atomica dell’Unione Sovietica”. Tornando ai giorni attuali,qualcuno sa dirmi chi sono coloro che hanno permesso all’Iran e alla Corea del Nord, di arrivare ad essere una minaccia concreta di un eventuale conflitto atomico? Grazie! (fonte Gnosis 4.2007 – Recensioni pag.135 – A.CHARBONNIER)

    • Max on 14 Giugno, 2011 at 8:09 pm

      Iran e Corea del Nord non sono minacce atomiche, piuttosto dovresti informarti su dove sono puntati i missili israeliani a testata atomica. Molti di questi missili israeliani sono puntati sull’Europa, su Roma, Firenze, ecc….

  16. M.F. on 18 Dicembre, 2010 at 10:41 am

    La Svezia, in questi ultimi mesi si trova al centro di situazioni “anomale e complesse”: da una parte la questione WikiLeaks, per cui chiede al governo britannico, l’estradizione di Julian Assange; dall’altra la decisione dell’eventuale ritiro dei soldati svedesi in Afghanistan. Adesso, persino vittima di attentati…
    Esiste una correlazione fra questi tre eventi apparentemente a sé stanti ?

    • Born on 22 Dicembre, 2010 at 12:46 pm

      Jonathan Pollard è un cittadino statunitense giudeo condannato all’ergastolo
      per spionaggio ai danni degli USA e a favore di Israele?

  17. Silendo on 27 Dicembre, 2010 at 1:44 pm

    UNINTESS ha aperte le iscrizioni al
    “Master in Crisis Management – Dalla Diplomazia alla Cooperazione Internazionale”

    Tra gli autorevoli docenti che interverranno a questo importante evento formativo, il Gen. S.A. Vincenzo Camporini, attuale Capo di Stato Maggiore della Difesa, il diplomatico Antonio Bandini, Ambasciatore d’Italia per la Norvegia e l’Islanda, il prof. Fabrizio W. Luciolli, Segreterio Generale del Comitato Atlantico Italiano, l’Avv. Claudio Maria Polidori, membro dell’International Institute of Humanitarian Law di Sanremo e della Commissione Nazionale DIU della Croce Rossa Italiana.
    Per ulteriori informazioni circa il programma, nel quale figurano molti altri esperti nazionali ed internazionali.

    Link del Bando del Master:

    http://www.unintess.it/Bando_MasterCM001.pdf

    UNINTESS è iscritta nell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ai sensi del D.P.R. 11/7/1980 n. 382 ed è membro della Confederazione Nazionale delle Università Popolari Italiane (C.N.U.P.I.), istituto rappresentativo dotato di personalità giuridica con D.M. 21.05.1991 registrato presso la Corte dei Conti il 21.07.1991 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n° 203 del 30.08.1991.

    Link per scaricare il Modulo di Iscrizione :

    http://www.unintess.it/moduloCM001.pdf

  18. Sergio Morando da Crocefieschi Genova a Lesegno on 31 Dicembre, 2010 at 11:32 am

    In risposta a Borm e Margherita(se pubblicate i nomi etc..tenete presente le leggi in vigore..) che leggo si intendono bene di cose concrete di segretezze e complotti mi potete spiegare cosa è la loggia massonica Grande Oriente D’Italia ? è la p1? P2? P3? cosa è in realtà? Quali i suoi fini? Perchè è approdata in una città “Saluzzo” dentro alla Sua piscina Comunale con tanto di sequestro da parte della polizia di abito..grembiule nero con simboli massonici del Grande Oriente? Chi in Comune ben sapendo chi era costuiin quanto il Comune ha dato ..tolto..e ridato..ritolto..(e In quanto avvisatone il Comune di Saluzzo ed altri comuni Italiani a suo tempo con raccomandate dal Comune di Mondovì di quanto accaduto a Mondovì?)Perchè si è fatto?Perchè si è dato il per così dire potere? Per poi toglere e ridare al medesimo? E tutta la popolazione a rimetterci! compreso gli ex lavoratori,sportivi etc.frequentatori del BENE pubblico?Cosa andata a finire sui vari giornali locali e non come il giornale di Saluzzo “La Strada” che ne ha fatto ampi articoli come pure in cronaca locale La Stampa e molti altri ..ma ancora senza risposte di tutto questo? E noi continuamente chiamati in Tribunale a Saluzzo a deporre a testimoniare ad essere interrogati su questi fatti strani anzi oscuri? Ci sono giochi di potere politici?Con queste piscina di Saluzzo che coinvolge tutte le altre in suolo Italico con le medesime “persone” perchè si è fatto e si continua a fare????Io NON mi intendo come altri di massoneria o politica o poteri..ma qui a Saluzzo c’è qualcosa che è sfuggita di mano coinvolgendo tutto e tutti! Sapete darmi delle risposte?
    Siamo alla vigilia del 2011 secondo Voi uscirà la verità su questa strano oscuro giallo piscina?Di chi in Comune sapeva..di chi sono i nomi dei coinvolti? Ma sopratutto vogliamo sapere i perchè!!!! Grazie Sergio Morando.

  19. Marco on 11 Gennaio, 2011 at 7:54 pm

    cosa ne pensate di Battisti non si potrebbe riaverlo in Italia (insieme a tanti altri )?

    ps. ottima idea la bacheca , ma non è possibile indicizzare i post per argomento ?

  20. M.F. on 16 Gennaio, 2011 at 12:05 pm

    E’ importante dimostrare che i contenuti jihadisti sono contro l’Islam: tracciare il profilo della minaccia diventa necessario per la sicurezza e tutela dei cittadini.

  21. nico on 30 Gennaio, 2011 at 8:49 am

    28 gennaio, 17:06

    EGITTO:il primo black-out globale di Internet e della telefonia cellulare mai registrato finora in un Paese
    (fonte: http://www.ansa.it)

    ROMA – Quello che si sta verificando in Egitto e’ il primo black-out globale di Internet e della telefonia cellulare mai registrato finora in un Paese. E’ quanto rilevano alcuni esperti di sicurezza informatica commentando quanto sta avvenendo in queste ore in Egitto.

    ”E’ la prima volta che accade un blocco globale di questo tipo”, ha detto Raoul Chiesa, membro dell’Agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione (Enisa) e del comitato direttivo dell’ Associazione italiana per la sicurezza informatica (Clusit).

    Un altro esperto ha osservato che sono stati bloccati anche i siti delle universita’, di solito i piu’ protetti e collegati alla rete ad alta velocita’ Eumedconnect 2 che connette l’Europa ai Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Bloccare cosi’ rapidamente la possibilita’ di utilizzare Internet e’ possibile, secondo gli esperti, ”solo se a livello governativo si agisce a livello di router”, ossia del dispositivo di rete che si occupa di instradare i pacchetti informativi.

  22. olimpiafranca on 31 Gennaio, 2011 at 9:44 am

    Prima ci riempiono la testa con la pubblicità di imparare ad usare INTERNET più TELEFONIA MOBILE per tenerci informati e imparare più che si può, poi s’accorgono che è meglio che i popoli stiano ZITTI e nell’ignoranza, torniamo nel PERIODO OSCURO DEL MEDIOEVO, QUINDI: SILENZIO, SILENZIO, TACI CHE IL NEMICO TI ASCOLTA COME QUALCUNO DICEVA TEMPO FA E OGGI COME ALLORA SILENZIO, NON SCRIVERE, NON LEGGERE, NON PENSARE, TUTTO DIVENTA VIETATO…….MA COSA SIAMO UOMINI, DONNE O COSA? SIAMO OGGETTI USA E GETTA? IL CERVELLO RIFIUTA LA PAROLA VIETATO……

  23. Elisabeth on 1 Febbraio, 2011 at 10:12 am

    Vorrei spendere una parola in difesa di Raniero Busco, dichiarato assassino di Simonetta Cesaroni; non mi convince la sua colpevolezza, quale sarebbe il movente? E la morte, stranissima, del portiere dello stabile, Pierino Vanacore(forse l’unico a sapere la verità, scomparso proprio prima della sua testimonianza) , e’ stato un vero suicidio o un omicidio per coprire qualcun altro? Se il malcapitato fosse innocente, sarebbe un altro madornale errore della magistratura che, a volte, si distrae troppo facilmente…….

    • Silendo on 10 Febbraio, 2011 at 4:18 pm

      Elisabeth… non hai tutti i torti.. quando non si trova immediatamente il colpevole, è molto probabile che questi sia già davvero lontano (in senso metaforico). Per es. in relazione a caso di Cogne… beh, qualche “entità” forse è svanita nel nulla…

  24. […] Incipit Informativo

  25. Silvia on 10 Febbraio, 2011 at 3:08 pm

    Compero il pane dal prestineè in centro a Cantù e vedo una sciura con il burka nero
    e mi chiedo, signur, come mai non viene fermata dalle pubbliche autorità, in ottemperanza
    a quella legge sviluppata negli anni di piombo circa l’identificazione delle persone nei luoghi pubblici.. se fossi un pedofilo o un vecchio sporcaccione e volessi procurarmi un bambino, mi vestirei così e mi presenterei alle quattro del pomeriggio di fronte ad un qualsiasi asilo.. possibile che i genitori di bimbi in età da scuola materna non protestino, non facciano nulla?? sono solo io che ho queste paure?..:|

    • Jane on 11 Febbraio, 2011 at 3:13 am

      Cara Silvia, non sei la sola, io penso la medesima cosa, i connotati non si possono nascondere e una persona deve essere sempre riconoscibile. Non solo un delinquente può camuffarsi così, ma anche uno che intende farsi scoppiare in pieno centro per ammazzare centinaia di persone! E’ solo una questione di sicurezza, ma pare che al giorno d’oggi ognuno se ne freghi di tutto e di tutti, persino alcuni delle Forze dell’ordine.

  26. Silendo on 11 Febbraio, 2011 at 4:36 am

    Forse in Europa troppe persone aggregano distrattamente il vestiario alla personalità di qualcuno, e quindi spesso ci si riduce a pensar male, o meglio ad identificare una donna con il velo ad una fondamentalista islamica persicolosissima. L’abito non fa il monaco!. Per chi conosce il mondo arabo, questo falso-problema non sussiste affatto, dato che è nella normalità della vita quotidiana vedere donne coperte dal velo e spesso coperte totalmente dal burqua. Quindi sinceramente trovo che la correlazione frettolosa di “donna coperta” = pericolo, sia fuoriluogo. Capisco comuque bene l’animo di chi ha questa “percezione” di minaccia, e so bene che è difficilissimo comprendere che è molto relativa. Nel rispetto della legge, è evidente questa contraddizione, dato che OGNUNO deve essere “riconoscibile”, soprattutto dalle Autorità. In questo caso comunque oggi si deve scendere ad un compromesso, perché le comunità che indossano tali abiti si stanno pian piano integrando nella vita occidentale, e non è stato ancora trovato un ideale punto di accordo tra le parti, che possa garantire il pieno rispetto della legislatura locale, senza per questo ledere il diritto di osservanza della propria fede o religione.
    L’intelligence in questo senso svolge un ruolo importantissimo, e gli stessi investigatori delle forze di polizia altrettanto. Quello che è importante è quindi sempre la “prevenzione”, e per questo è anche utile che non si creino falsi allarmismi solo perche l’ignoranza (senza offesa!) ci porta a pensare che chi indossa il burqua sia un terrorista o un maniaco o chissà cosa altro.
    p.s. chi vuole farsi saltare in aria di certo non ha bisogno di ricorrere a nessuna copertura, anzi spesso lo fanno platealmente proprio per farsi notare e dare spettacolo e monito.

    • Max on 14 Giugno, 2011 at 8:23 pm

      Quoto. Non bisogna avere paura. Sinceramente trovo più osceno vedere delle ragazze italiane seminude. Le donne islamiche coprendosi dimostrano di credere ancora a dei sani valori e nella famiglia. Nell’800 e fino alla prima metà dell’900 in Europa le donne si coprivano.

  27. Jane on 11 Febbraio, 2011 at 7:50 am

    No, non ho detto che sia una regola, ma “potrebbe essere”; il nodo principale è che “ognuno deve essere riconoscibile” sempre e non si deve arrivare, necessariamente, a nessun punto d’incontro per quanto concerne la gente “mascherata”. Gli arabi devono essere informati, prima di entrare nel Paese che li ospita, delle leggi vigenti e devono accettarle o rifiutarle, in tal caso non dovrebbero entrare affatto. In periodo di odio, come siamo ora, e di effettivo pericolo di attentati, soprattutto islamici, occorre essere prudenti e non sottovalutare nulla.

  28. Silendo on 11 Febbraio, 2011 at 8:11 am

    Si, ti capico, ma certe cose non sono facilmente attuabili senza creare “imbarazzo” ed eventuali crisi diplomatica tra i diretti interessati. In certi legami internazionali e quindi trasversali, è evidente che occorre scegliere “per forza” una via di compromesso. Ad esempio qui da noi nessuno si scandalizza se viene professata una religione differente, in caso contrario in alcuni paese (vedi la stessa Cina) la religione cristiana è bandita o comuqnue “controllato” davvero in modo esagerato. Idem in fghanistan , in Arabia Saudita ecc..
    Per contro ci sono dei paesi che iniziano (come noi) a trovare comunque un punto di accordo.. vedi ad es. gli Emirati Arabi dove esistono chiese cristiane che sono tollerate ma sopratutto accettate senza troppi problemi di “razzismo religioso”.
    Per quelc he concerne il “riconoscimento”, questo è esclusiva pertinenza di un AUTORITA’ , e quindi non è che ognuno di noi ha diritto a chiedere ad esempio il documento di indentità a chiunque si incontra per la strada. Da ciò si deduce, che in caso di fermo, il reato si evince esclusivamente se la pesona interessata “NEGA” di essere riconosciuta, ovvero se davanti ad un pubblico ufficiale che lo richiede, evita di togliersi il velo che eventualmente le copre il viso e non permette un adeguato “riconoscimento”. In casi estremi, per evitare imbarazzi, si è tentato anche di utilizzare personale femminile per l’identificazione delle donne coperte dal velo, evitando cos’ criticità insuperabile di tali regole delle loro religioni e/o dei loro “mariti”. In effetti quello di portare o meno il velo, è una decisione più imputabile alle volontà del marito o dei parenti stessi. E’ probabile che come è stato per molte cose, anche questa della copertura totale del viso sarà un dettaglio che (io credo) svanirà in futuro, se guardiamo bene alla velocità in cui il mondo intero si sta globalizzando e somigliano sempre di più. I paesi arabi di oggi, non sono di certo gli stessi di 30 anni fa… Prima era impensabile vedere su facebook uan donna araba, ora sta diventando routine.. quindi capite bene che quello del velo è sinceramente un falso problema da punto di vista della minaccia del terrorismo o del pericolo generalizzato.

  29. Jane on 12 Febbraio, 2011 at 5:09 am

    Sembra il cane che rincorre la sua coda, giriamo, giriamo intorno all’argomnento, ma il punto cruciale non lo tocchiamo. Per qual motivo dobbiamo essere sempre noi occidentali a trovare un punto d’incontro quando gli arabi non si spostano di mezzo millimetro e pretendono di imporre la loro religione ed il loro costume incuranti di tutto e di tutti? Forse per rispettare quel detto:”Chi ha piu` saggezza la usi”? Ma e` una questione di reciprocita`, noi rispettiamo loro e loro ci devono rispettare, soprattutto in casa nostra!

    • Max on 14 Giugno, 2011 at 8:28 pm

      Ma se non ci rispettiamo da soli noi italiani, pretendi che ci rispettino gli altri ?

  30. Silendo on 12 Febbraio, 2011 at 8:10 am

    Capisco la relativa collera con il mondo arabo, ma credo che per avere una visione di gran lunga più “obiettiva” è necessario conoscere il mondo arabo dal suo interno, altrimenti è davvero impossibile percepire le migliaia di sfumature che toppe volte dipingono le religioni, o le fedi per quello che non sono. Se pensiamo ai cristiani durante le crociate, potremmo dire che erano feroci assassini? E’ come mai ci dimentichiamo questi “dettagli” puntando il dito esclusivamente sugli altri “differenti” da noi? Chi ha studiato il Terrorismo islamico, le sue ramificazioni ecc, sa bene che sono due cose ben distinte, la religione o la fede, con il comportamento di singoli o gruppi con ideologie estremiste, che possono esistere comunque in qualsiasi religione.
    Si, è evidente che noi siamo più clementi e tolleranti con tutti, forse e sicuramente troppo, mentre altri davvero non lo sono affatto, e spesso sono talmente rigidi da non scendere (apparentemente) a compromessi e/o accordi. Caso strano però quando ci stanno di mezzo interessi economici tutto diventa magicamente diverso. Posso assicurarvi che allo stesso modo come ci sono cristiani bravi e cristiani cattivi, ci sono islamici, induisti, buddhisti ecc.. sia bravi che cattivi. La religione non fa necessariamente la differenza.
    Finche non saremo in gradi di aprire gli occhi ed avere una visione più globale di ogni argomento, ci ridurremo solo a giudicare e a criticare senza trovare soluzioni “costruttive” che possano essere il giusto compromesso per tutti. Altrimenti è troppo facile dire “ognuno a casa sua”, ma dopo un po l’economia mondiale potrebbe arrestarsi perche non ci saranno più scambi commerciali, utili allo sviluppo di ogni singola nazione. Se noi cristiani applichiamo “alla lettera” le indicazioni della chiesa, vediamo che poi non siamo così “libertini”… la nostra religione è più permissiva e tollerante, nessuno si scandalizza se non si rispettano alla lettera almeno i dieci comandamenti, o sbaglio? Nei paesi arabi la cultura vuole che questo “rispetto” sia più sentito, e purtoppo poi accadono casi estremi in cui molte cose vengono distorte o deviate appositamente o in buona fede, e qui che ne scaturisce la matrice estremista che non ammette alcuna tolleranza e quindi diventa il nocciolo duro su cui ci si scontra.
    E’ vero, se noi dobbiamo obbligatoriamente toglierci “le scarpe” per entrare nelle moschee o nelle loro case, qui da noi non esiste qualcuno che faccia davvero rispettare le regole, ed in chiesa ci si entra anche con vestiti succinti, ma al vaticano (che ha le stesse regole), esiste qualcuno che ci impone un vestiario decoroso.
    E’ più facile ed utile trovare quindi un accordo comune che cercare per forza lo scontro, un senso unico da cui è impossibile uscire.

  31. EMILY on 12 Febbraio, 2011 at 8:15 am

    LE LEGGI CORANICHE PER LORO SONO COME LE LEGGI DI STATO!

  32. Video Barbam on 25 Febbraio, 2011 at 4:44 pm

    Un possibile argomento da sviluppare: “La Nuova Disciplina Accademica”.

    Bisogna più che mai diffondere la cultura dell’intelligence e contemporaneamente affermare la cultura dello Stato italiano.
    Invitiamo i Professori delle Università nostrane ad interagire con gli studenti per una sempre più comprensibile disciplina sulla sicurezza nazionale.
    Uno strumento (l’intelligence) indispensabile per ogni Paese che richiede il coinvolgimento degli “addetti ai lavori e professionisti adeguati”.

  33. Video Barbam on 28 Febbraio, 2011 at 2:10 pm

    ” Ad occidente dell’Egitto…”
    “Libia era il termine con cui i Greci chiamavano tutte le terre conosciute ad occidente dell’ Egitto…”
    “Lo scatolone di sabbia” ( così come era stata definita la Libia dal politico di fama internazionale, F.sco Saverio Nitti ), probabilmente continuerà ad essere contesa dai Potenti d’Europa…(?)

  34. Silendo on 12 Marzo, 2011 at 8:07 am

    Sotto scacco….
    ======================
    IL GIALLO DEL TRIONFALE : “Fermate l’auto, dateci la pistola”
    ( Dopo il blitz è allarme terrorismo )

    Rapinata l’arma di ordinanza all’autista di un colonnello ex Sismi. Tra le ipotesi anche l’avvertimento dei Servizi. Caccia agli uomini con un elicottero
    Un colonnello della guardia di finanza bloccato in via Trionfale dal quattro falsi poliziotti, l’autista, anche lui militare, rapinato della pistola d’ordinanza. Una notizia destinata a restare segreta e che ha gettato un grande allarme tra gli investigatori. Due le ipotesi, entrambe estremamente inquietanti: un’azione terroristica o un “avvertimento” dei servizi segreti. L’alto ufficiale delle fiamme gialle era stato a lungo in forza al Sismi. Inutile la battuta scattata, immediatamente, in tutta la zona. La vigilanza della questura su tutti gli obiettivi sensibili è stata subito rafforzata.

    L’allarme è scattato alle 8,45. L’auto del colonnello, guidata da un finanziere, è stata fermata da due uomini in borghese che hanno mostrato al conducente una paletta rossa. “Avete delle armi con voi?” è stata la prima domanda rivolta all’autista, che si è immediatamente qualificato. Stando ai pochissimi dettagli filtrati da un muro di silenzio, i due agenti, nonostante le rimostranze dell’ufficiale e del finanziere, hanno preteso comunque di controllare i documenti e in questa fase i falsi agenti sono riusciti a impossessarsi della semiautomatica calibro 9 lungo del militare che sedeva al volante. A questo punto, in via Trionfale è piombata una seconda moto, con a bordo altri due uomini che erano rimasti a distanza, con funzioni di appoggio. I quattro sconosciuti si sono immediatamente dileguati a tutto gas mentre l’ufficiale e il militare lanciavano l’allarme. Sul posto sono intervenute auto della polizia e delle fiamme gialle e contemporaneamente, parlando in “cripto”, la sala operativa della questura ha immediatamente disposto un piano (lo stesso usato per le rapine) per tentare di bloccare ogni via di fuga alle due motociclette. Sulla zona del Trionfale si è alzato anche un elicottero ma i quattro componenti del commando sembravano scomparsi nel nulla. Mol