Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Servizi Segreti: Pietro Antonio Colazzo

Pietro Antonio Colazzo (Funzionario AISE)

Si trovava in quel momento in un centro commerciale di Kabul, quando all’improvviso fecero irruzione dei guerriglieri. Colazzo, intuì che stava per accadere da li a poco qualcosa di drammatico, ma riusci a predisporsi e ad avvertire la polizia afghana che mise in salvo le quattro persone che in quel frangente si trovavano con lui. Aveva 48 anni, era laureato in lingue orientali, conosceva anche i dialetti afghani, era il contatto con l’intelligence afghana: pare che i talebani l’avessero riconosciuto…Spesso, gli uomini dell’intelligence italiana, sono purtroppo soggetti a critiche ma, con la loro professionalità, vivono sul campo per difendere non solo l’integrità e la sicurezza dello Stato per cui lavorano ma anche per la democrazia degli altri Stati, come l’Afghanistan.
L’attuale situazione geopolitica, nonchè di crisi economico-finanziaria a livello mondiale, non può non creare preallarme e preoccupazione ai vari governi ed ansie ai cittadini. Tutto ciò determina “caos” ed il terrorismo organizzato approfitterà per destabilizzare ulteriormente una situazione già di per sè, difficile e complessa, alimentando focolai pronti a divampare al minimo input di ribellione sociale.

Marco Federico

6 Responses to Servizi Segreti: Pietro Antonio Colazzo

  1. SIRIUS Rispondi

    Gennaio 29, 2011 at 3:31 pm

    Grazie Marco, a volte queste notizie passano via e nessuno ricorda più chi come Pietro Antonio Colazzo ha servito con amore e coraggio la difesa della democrazia,della Repubblica, dell’Italia, e chi come Pietro lavora senza clamore o elogi in un sistema assai complesso e delicato….GRAZIE!!

  2. Boyscout Rispondi

    Gennaio 30, 2011 at 4:22 am

    Onore al merito… Sembra una frase comune invece….
    Grazie per aver ricordato uno dei Nostri caduti…

    Per dovere di cronaca… Non era un “centro commerciale” … E’ avvenuto un attacco multiplo messo in atto da Talebani a tre Hotel contemporaneamente, in uno dei quali…. la storia la conoscete..

    http://blogdipescara.blogspot.com/2010/02/di-maurizio-salvi-kabul-con-una-azione.html

    Grazie ancora
    Boyscout

  3. michele vitarella Rispondi

    Maggio 5, 2011 at 9:06 am

    MI DISPIACE.

    SENTITE E SINCERE CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA.

    MICHELE VITARELLA

  4. frank Rispondi

    Maggio 6, 2011 at 6:25 am

    Onore ed eterna gratitudine a chi se ne è andato!!! In bocca al lupo a chi ha preso il suo posto al fronte!!!

  5. Giulia Rispondi

    Maggio 16, 2011 at 6:42 pm

    Piero era mio “padre”, non era solo un agente segreto, anzi, prima di tutto era un UOMO. Era un UOMO che credeva nella pace, nella parola, nei sani valori, nella bellezza e nell’amore. Sono stata fortunata ad averlo avuto nella mia vita e ad aver avuto una parte nella sua. Mi manca da morire, ma spesso quando leggo, quando sento la musica, quando mi commuovo davanti a un quadro o quando mi fermo a riflettere sul perchè delle cose sento che lui è dentro di me. Ormai è cellula di chi lo ha amato. Vi ringrazio per il vostro affetto.

    Giulia

  6. giuseppe Rispondi

    Maggio 17, 2011 at 5:32 pm

    Buonasera ai servizi d’ intelligence dietro ai terminale e agli ascoltatori delle reti internet e telefoniche :

    Carissima GIULIA , è doveroso da parte mia scrivere queste riga per trasmetterti tutto il mio ” spirito ” … Ogni uomo poliziotto , carabiniere , finanziere , vigile urbano e quanto altro che , prima di tutto è un essere umano e poi un professionista che dedica la propria vita allo stato ed ai suoi cittadini per cercare di correggere quelle forme di negligenza endoscopica rilevanti .

    Per tuo padre mi dispiace moltissimo ma , come per altri uomini che hanno perso la vita causa la propria appartenenza ai servizi d’ INTELLIGENCE .

    La piu’ bella frase che hai scritto è :
    che quando ascolta la musica , quando ti muovi nelle tue cose personali , quando devi rispecchiare la tua personalita’ alla vita : ti commuovi sentendo il tuo grande padre .

    Si’ , lo spirito di tuo padre è dentro di te , cio’ vuol dire che tuo padre ha raggiunto il suo obiettivo umano personale in te , tu in lui …

    Brividi di emozione sto avvertendo in questo momento leggendo le tue dolci parole .

    FIAT LUX

    Con affetto Giuseppe da Monza

    Gloria al creatore e mai agli esseri umani !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *