Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L’ingente patrimonio di Gheddafi

Il Rais, Muammar Gheddafi

 

Secondo il giornale britannico The Telegraph, Gheddafi e la sua famiglia avrebbero una  liquidità pari all’equivalente di 23 miliardi di euro, esclusi gli svariati beni immobili acquistati a Londra dal figlio.

La Procura di Parigi ha condotto un’inchiesta al fine di localizzare eventuali beni in Francia appartenenti a Gheddafi, le cifre arriverebbero ad 87 miliardi di euro accumulati in 30 anni, corrispondenti ad un terzo dei 450 miliardi di dollari guadagnati con il petrolio e con il gas.

Negli Stati Uniti  ogni banca americana possiede dai 400 ai 500 milioni di dollari appartenenti alla Libia.

Occorre, tuttavia, la massima prudenza quando si cerca di quantificare tutta la fortuna di Gheddafi poiché sembra che non esista confine tra i beni dello Stato libico e quelli personali del Rais. Il suo patrimonio è nascosto in ogni parte del mondo, persino nel Sud-Est asiatico e nei Paesi del Golfo.

Inoltre, Gheddafi ha importanti interessi nelle telecomunicazioni, infrastrutture, catene alberghiere, mass media e nella distribuzione.

Oltre al petrolio, la famiglia di Gheddafi  controlla gran parte delle holdings in Libia, petrolio, stampa, catene di negozi di abbigliamento, telecomunicazioni, nonché il franchising locale della Coca Cola.

La Svizzera, che ha recentemente congelato i beni di Gheddafi nel territorio elvetico, ha indicato il patrimonio pari a 630 milioni di franchi svizzeri.

Gli imprenditori stranieri sanno bene che non c’è alcuna possibilità di fare affari in Libia senza il consenso del Rais o senza aver versato una “commissione”  agli addetti.

Un uomo che ha queste basi solide intorno è difficile che si intimorisca di fronte agli appetiti altrui e alla speranza straniera di mettere piede sul suolo libico. Si prevede una lunga lotta ad esito assolutamente incerto. Lo sbaglio ricorrente in guerra, che si commette spesso, è quello di considerare la parte avversa più debole, quindi facile preda; occorrerebbe, al contrario, con un po’ di umiltà, riconoscere che “ il nemico non va mai sottovalutato…”  

Gabriella Gagliardini

www.gabriellagagliardini.it

 

2 Responses to L’ingente patrimonio di Gheddafi

  1. Pingback: Quando crolla Gheddafi? - Pagina 184 - Politica in Rete Forum

  2. giovanni Rispondi

    Aprile 12, 2011 at 7:08 am

    dopo che ho letto l’enorme patrimonio di Gheddafi mi viene da vomitare e pensare che le famiglie italiane non arrivano alla TERZA settimana con gli stipendi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *