Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sicurezza internazionale: la Nato considera l’Italia interlocutrice indispensabile per il futuro della Libia…

Logo ufficiale dei Servizi segreti italiani

 

I contatti sono in essere e quello che bisogna evitare è qualsiasi strategia esterna che altri Paesi interessati tenteranno di mettere in atto allo scopo di “disattivare la politica estera del governo italiano” per non permettere al nostro Paese, un riconoscimento di diritto nello scacchiere del Mediterraneo.

Il mondo ci guarda e questo ci deve indurre ad essere ancora più uniti, senza spaccature interne, per ricompattare sia l’ Italia che l’ Europa, che molti vorrebbero vedere disunita e più debole.

La presa di posizione, nonché l’immediato affido di Comando “Odissey Dawn”alla Nato da parte del presidente americano Barack Obama, ci fa pensare ad un cambiamento di rotta decisivo che tutta la Comunità internazionale può intraprendere non solo per la crisi libica ma anche per le questioni in Medio Oriente: in primis il conflitto israelo-palestinese che, non dimentichiamo, è ancora “punto focale” nella lotta al terrorismo internazionale.

Diritti umani e democrazia sono valori assoluti per tutti gli esseri umani, indipendentemente dalle religioni o questioni politiche di interesse mondiale.

Marco Federico 

3 Responses to Sicurezza internazionale: la Nato considera l’Italia interlocutrice indispensabile per il futuro della Libia…

  1. Fortitudo Rispondi

    Marzo 28, 2011 at 6:23 pm

    Con o senza Gheddafi, gli accordi petroliferi in vigore o che si faranno non devono far deragliare i rapporti con la Libia.
    Non dimentichiamoci che l’Eni ha cominciato la sua attività di produzione di petrolio e gas naturale molto prima dell’avvento al potere del Colonnello libico.

  2. Giovanni Rispondi

    Marzo 29, 2011 at 1:45 am

    Dato che dobbiamo dare a “Cesare quello che è di Cesare” il comando della Nato è stato fortemente voluto dal nostro Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. L’Italia si sta attivando per una possibile soluzione pacifica, ma gli interessi di qualcuno in Europa sono alti ed ognuno tira l’acqua al suo mulino. Per compattare l’Europa occorrerebbe che le bramosie cessino, ma sembra cosa ardua che non dipende dall’Italia.

  3. Matrxx oo7 Rispondi

    Aprile 6, 2011 at 4:37 pm

    L’Italiani considerano interlocutrice indispensabile Italia perchè a due passi dalla libia veramente , ossessivamente normale. il Rais che fà visto che dice di voler bene ai suoi amati cari, che aspetta a uscire fuori è affrontare la situazione??? invece di giocare a nascondino con tanta gente che muore, soldi inutili spesi per uno che non a gli attributi??? perchè non esci allo scoperto ??? non ti preoccupare che sè lo fai allora si che sarai giudicato come si deve, che poi tra l’altro ti staremo tutti vicino,,, o esci tu, o il primo che ti vede ti a preso ,, sè lo fai ci mettiamo la buona parola
    <<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *