Servizi Segreti: punto e…a capo!

marzo 20, 2012

di Marco Federico

www.informativadintelligence.eu

Prof. Mario Monti (Presidente del Consiglio)

 

Gli umili e sapienti…

Forse qualcuno ancora non ha capito che per poter migliorare e cambiare il nostro modo di essere cittadini di questo mondo, occorre sradicare pregiudizi, barriere, steccati sociali che impoveriscono pensieri, idee e progetti…

La Storia, si sa, siamo tutti noi, nessuno escluso…Chi si esalta dall’alto del proprio sapere, non coglie e non vede ciò che magari è più palese, evidente agli occhi di chi invece si immerge maggiormente nei problemi della vita quotidiana…

Quindi, erigersi sul “potere costituito”, pontificare e giudicare, non potranno mai essere i “pilastri giusti” per costruire ed edificare una “casa”, “un palazzo”, uno Stato, il mondo intero…Ci vogliono nuovi Leaders armati di buona volontà, di una grande dose di umiltà e senso di giustizia sociale.

Oggi, più che mai, è indispensabile rivoluzionare il nostro “modus vivendi” che ha creato una situazione stagnante, ovvero, un’ empasse!!
Quindi, apriamo le porte a chi si fa promotore di nuove idee e nuovi progetti che scaturiscono solo dal forte desiderio di cambiare veramente lo “status quo ante”.
 

Marco Federico

Tags: , , , , , ,

11 commenti per Servizi Segreti: punto e…a capo!

  1. Marco on marzo 20, 2012 at 10:04 am

    CUM GRANO SALIS…Con questo piccolo “grano di sale” guardo verso il mare e mi auguro che non sopraggiungano i “MAROSI” ma, si aprano, finalmente, le prospettive di coloro i quali si identificano come “gli uomini di buona volontà”. Ad Majora!

  2. John on marzo 24, 2012 at 6:19 am

    Caro Marco, conosco il tuo “modus operandi” e presto so che darai visibilità internazionale a questo tuo “atipico” progetto, per niente casuale…In bocca al lupo!Inoltre, ti comunico che transitando, di tanto in tanto, nelle diverse e pompose “tavole rotonde” organizzate dagli “addetti ai lavori”, mi convinco sempre più che sei veramente propositivo e, aggiungerei, lungimirante! Uso questo termine non a caso e credo tu sappia a cosa mi riferisco… Mi troverai al momento giusto! Ad Majora!!

  3. Gladiatore on aprile 1, 2012 at 9:37 am

    Res non Verba!
    Ad Majora!

    p.s.”semper honos,nomenquetuum laudesque manebunt (Virg.)

  4. Gladiatore on aprile 1, 2012 at 9:44 am

    Nulla dies sine linea

    • EMILY on aprile 1, 2012 at 10:48 am

      Ben arrivato Gladiatore.

  5. gladiatore on aprile 1, 2012 at 11:13 am

    Ben trovata Emily, cerco Silendo ma non lo trovo, sicuramente sarà in “viaggio”.
    In qualche isola caraibica nelle Antille o, magari in rete? Boh!!
    Sono convinto che si farà vivo!!
    Chi meglio di lui può illuminarci? Tu nel frattempo osserva e tieni bene gli occhi aperti!!!AHahah!!!Si scherza naturalmente, un salutone all’amico Silendo.

  6. GIOVANNI on aprile 4, 2012 at 9:40 pm

    UNA DOMANDA DOVE SI PUO FARE UNA DOMANDA A UN RESPONSABILE O A UN ADDETTO SENZA CHE LO LEGGANO E LO SAPPIANO IN TUTTO IL MONDO? CON CHI SI PUO PARLARE? X FARE QUALCHE DOMANDA?

  7. Enrico Di Somma on maggio 13, 2012 at 4:36 pm

    Gentile Marco Federico,
    queste Sue riflessioni hanno richiamato alla mia mente le scene conclusive di “Mediterraneo”, il film di Gabriele Salvatores. In particolare, la parte in cui Diego Abatantuono (che interpreta il sergente Lo Russo) chiede a Giuseppe Cederna (nei panni del soldato Antonio Farina) di fare ritorno in Italia, poiché dopo la guerra c’è un Paese a pezzi, completamente da ricostruire e che è loro dovere offrire un contributo. Con riferimento allo scenario definitosi in Italia in questi ultimi anni, molto probabilmente, il sergente Lo Russo pronuncerebbe le medesime parole: “C’è un Paese da ricostruire”.
    Viviamo, infatti, in uno Stato che da almeno quarant’anni non funziona, da decenni governato da un’élite politico-burocratica corrotta, vergognosamente autoreferenziale e lontana anni luce dalla vita e dalle reali esigenze delle persone, ancora oggi spudoratamente impegnata a tutelare esclusivamente i propri privilegi disconoscendo, all’opposto, le necessità di cittadini che l’attuale congiuntura economico-sociale ha moltiplicato e notevolmente enfatizzato.
    Viviamo in un Paese – che per dirla con Durkheim – sembra ormai versare in un vero e proprio stato di anomia. Un Paese nel quale valori basilari quali “etica”, “onestà”, “reciprocità”, “rispetto delle regole”, “meritocrazia”, “uguaglianza”, “giustizia sociale” e “pari opportunità”, sono virtù agonizzanti sconosciute ai più e che i rispettivi opposti, assieme a individualismo e prevaricazione, non solo hanno in maniera vergognosa quasi del tutto soppiantato, ma addirittura paiono aver assunto uno status di vera e propria legittimità.
    Anomia, disperazione, assenza di equità, di reti di protezione e di prospettive, sono gli ingredienti di quei suicidi quotidiani che qualcuno ha definito di Stato e che è solo questione di tempo, sono sicuro, si tramuteranno in omicidi e azioni violente di cui, temo, si sentirà parlare molto presto. Le vicende delle ultime settimane (il sequestro dei 15 dipendenti dell’Agenzia delle Entrate ad opera di Luigi Martinelli, l’attentato ai danni del dirigente Ansaldo Roberto Adinolfi a Genova, i disordini a Napoli contro Equitalia e la molotov contro una delle sue sedi a Livorno), infatti, sono gli allarmanti segnali di rottura di un precario equilibrio destinato, a mio parere, a durare ancora per poco.
    Dinanzi alla sofferenza economico-sociale del Paese è sconvolgente il totale immobilismo che tale élite continua a manifestare, così come di fronte alla necessità di dare risposte finalmente risolutive a problemi ormai atavici: corruzione, concussione, connivenze varie con la malavita, evasione fiscale, disoccupazione, ritardo nello sviluppo del meridione, ecc. I dati in tal senso sono angoscianti: 140 miliardi di euro evasi ogni anno, costi della politica e spreco di risorse pubbliche che si disperdono tra i meccanismi della corruzione in costante ascesa, milioni di giovani (in particolare donne) che soprattutto al Sud non lavorano, non studiano e non cercano occupazione (secondo gli ultimi dati Istat il tasso di disoccupazione a marzo è salito al 9,8% – per un totale di 2.506.000 persone senza lavoro – e quello giovanile, in particolare, è pari al 35,9%), tempi della giustizia infiniti che tra le altre cose scoraggiano gli investimenti d’imprenditori stranieri e via di seguito. Si tratta di miopia? D’incomprensione della realtà che la circonda? D’incapacità? Di mancanza di “vision”, come direbbero gli esperti di marketing? Di mancata volontà d’intervento? Ma davvero tale élite ritiene che l’attuale stato delle cose sia economicamente e socialmente sostenibile ancora a lungo? Davvero costoro non hanno ancora compreso che così continuando l’unico risultato possibile sarà l’esplosione di fortissime tensioni sociali accompagnate da azioni eclatanti e violente?
    Se lo status quo non è sostenibile per le attuali generazioni, lo sarà forse per le prossime? Se la parte privilegiata dei figli di oggi (di cui faccio parte anch’io) può ancora contare sul sostegno economico dei propri genitori e quindi sulla funzione di ammortizzatore sociale della famiglia, una volta che tali risorse andranno esaurite di cosa potrà continuare a vivere? E noi, cosa trasmetteremo ai nostri figli? Quale sarà, inoltre, il capitale culturale che essi erediteranno? Un patrimonio di modelli valoriali in base ai quali i corrotti, i disonesti, gli incompetenti e gli incapaci, questi ultimi purché dotati di “conoscenze” appropriate e disposti a prostituire le proprie esistenze vanno avanti, mentre all’opposto gli onesti e i meritevoli sono destinati a rimanere al palo? Tragicamente calzanti sembrano a tal proposito le parole di Corrado Alvaro, secondo cui “La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile”.
    Se il patto generazionale, per cui i padri lasciano ai figli un mondo migliore di quello che hanno ereditato, è stato drammaticamente tradito e infranto da chi ci ha preceduto e fino ad ora governato, se il diritto alla felicità e alla realizzazione delle proprie aspirazioni per le attuali generazioni è solo una chimera, al centro delle politiche, italiane e globali, continuano a figurare esclusivamente debito pubblico (di certo non generato da coloro ai quali si chiede di pagarlo), finanza e banche, mancando del tutto individuo, dignità umana, giustizia ed equità sociale.
    C’è insomma, come sostiene Lei Dott. Federico, l’imperante necessità di “rivoluzionare il nostro modus vivendi” e, con riferimento allo specifico caso italiano, di “rivoltare l’apparato dello Stato come un calzino e cambiare da cima a fondo le sue élites politico-burocratiche perché smettano di esserlo”, come l’economista Michele Boldrin ha sostenuto di recente.
    In queste mie riflessioni manca volutamente il richiamo esplicito agli scandali di cui a vario titolo le élite di cui sopra si sono rese protagoniste in tutti questi anni, con tutte le implicazioni che ne sono derivate (e ne derivano) in termini d’impoverimento culturale e, nel caso di chi è chiamato a svolgere una funzione pubblica, comportamentale, nonché d’indebolimento della credibilità e della competitività politica ed economica dell’Italia a livello internazionale. Se tale richiamo esplicito è mancato, i lettori dotati di onestà intellettuale, quale sicuramente è Lei Dott. Federico, ne avranno certamente colto la sottile e strisciante presenza. Del resto, già un anno fa avevo tentato di evidenziare le pesanti conseguenze di determinate condotte in risposta a chi, molto superficialmente, provava (e ancora oggi prova) a liquidare il tutto sostenendo che si trattava semplicemente di vicende riguardanti la vita privata di una persona.
    http://www.servizisegreti.com/2011/03/ferrara-difende-ruby-%E2%80%9Cnon-ruby%E2%80%9D-ma-e-%E2%80%9Cla-vicenda-ruby%E2%80%9Dche-offende-gli-italiani-che-lavorano-onestamente/2706
    A conclusione di quanto detto fino ad ora, forse, il discorso che il 20 aprile 1653 Oliver Cromwell pronunciò al Parlamento Inglese, potrà valere più di ogni altra mia parola:
    “È tempo per me di fare qualcosa che avrei dovuto fare molto tempo fa: mettere fine alla vostra permanenza in questo posto, che voi avete disonorato disprezzandone tutte le virtù e profanato con la pratica di ogni vizio; siete un gruppo fazioso, nemici del buon governo, banda di miserabili mercenari, scambiereste il vostro Paese con Esaù per un piatto di lenticchie; come Giuda, tradireste il vostro Dio per pochi spiccioli.
    Avete conservato almeno una virtù? C’è almeno un vizio che non avete preso? Il mio cavallo crede più di voi; l’oro è il vostro Dio; chi fra voi non baratterebbe la propria coscienza in cambio di soldi? È rimasto qualcuno a cui almeno interessa il bene del Commonwealth?
    Voi, sporche prostitute, non avete forse sporcato questo sacro luogo, trasformato il tempio del Signore in una tana di lupi con i vostri principi immorali e atti malvagi? Siete diventati intollerabilmente odiosi per l’intera nazione; il popolo vi aveva scelto per riparare le ingiustizie, siete voi ora l’ingiustizia! Ora basta! Portate via la vostra chincaglieria luccicante e chiudete le porte a chiave. In nome di Dio, andatevene!”.

  8. Video Barbam on maggio 19, 2012 at 12:22 pm

    Leggete questo doc. Fate un escursus della Storia…Lascio a voi “umili e sapienti” cogliere o decifrare “i tempi attuali”.

    La crisi del 1929
    (il crollo di Wall Street)

    1. L’evoluzione del liberalismo economico

    Il liberalismo economico o liberismo ritiene che la libera iniziativa economica dell’individuo, non condizionata dallo Stato, sia la condizione per il funzionamento del mercato. La libera concorrenza e il libero scambio determinano l’aumento della produzione a beneficio della maggioranza della popolazione. Il solo intervento dello Stato, riconosciuto come lecito, è quello di rimuovere gli ostacoli che impediscono il corretto funzionamento del mercato.

    Nel dibattito economico del XVIII secolo la fisiocrazia ha esposto per prima questo concetto individuando nella “natura” la fonte di ogni ricchezza e condannando qualsiasi ingerenza da parte delle autorità, che ostacolasse o indirizzasse lo sviluppo economico del paese. Ai fisiocrati va riconosciuto il merito di aver superato l’idea mercantilistica che la ricchezza e il suo incremento siano dovuti allo scambio. In Inghilterra fu Adam Smith a sostenere nell’Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni la medesima teoria con la differenza che la ricchezza non è prodotta dal lavoro dei campi ma dall’attività industriale, che proprio in quel periodo conosceva il suo straordinario sviluppo.

    La politica liberista ebbe il massimo sviluppo in Europa nel periodo 1850-1880, soprattutto ad opera dell’Inghilterra e continuò ad essere seguita fino alla prima guerra mondiale. In ambito dottrinale, dagli anni ’70 dell’Ottocento, si ebbe il superamento dell’impostazione tradizionale dell’economia con la scuola marginalista o neoclassica. Essa criticò la concezione ricardiana di valore/lavoro, condivisa da Marx, secondo la quale il valore della merce era stabilito dalla quantità di lavoro socialmente utile per produrla; riprese la teoria della “mano invisibile” di Smith e la teoria edonistica di Bentham, ma sviluppò in tutt’altro modo l’indagine economica.

    L’analisi economica doveva partire non dall’offerta ma dalla domanda, dal bisogno del compratore che sa valutare quanto dei suoi risparmi o del suo reddito va speso per l’acquisto delle merci. Il valore di una merce quindi è indicato nella sua “utilità marginale”, cioè in relazione al suo grado o “margine” di utilità. In altri termini, il valore e l’utilità di una merce sono in relazione alle altre merci e ai bisogni degli uomini. Analogamente l’imprenditore è spinto a produrre una certa quantità di merce nella misura in cui consegue un “sufficiente margine” di guadagno. Questa analisi viene affrontata dai marginalisti in modo isolato e indipendente da considerazioni di altra natura, sia di ordine sociale, sia di ordine politico, come invece le precedenti teorie avevano sostenuto.

    Tale sistema, ritenuto stabile e armonico, sarà oggetto di critica da parte di Keynes che propose descrizioni più ampie e dinamiche dei rapporti economici.

    (Cfr. la mappa concettuale: Il liberalismo)

    2. Introduzione alla crisi

    Il crollo di Wall Street, il grande crollo, la crisi del 1929, sono tutte espressioni usate per indicare un periodo della storia economica del Novecento durante il quale si ridussero considerevolmente e su scala mondiale produzione, occupazione, redditi, salari, consumi, investimenti, risparmi, ovvero tutte le grandezze economiche il cui andamento caratterizza di norma lo stato di progresso o di regresso dell’economia di un paese. Ciò che rese unica questa crisi fu che la contrazione dell’attività economica fu in quegli anni così rapida e radicale come mai era accaduto. Quando la crisi esplose, nel 1929, la letteratura economica era assai ricca e si vantava di poter ricostruire le vicende delle varie crisi succedutesi nel tempo, nonché di poterne fornire spiegazioni logiche. Erano già state individuate e più o meno studiate le crisi del 1816, 1825, 1836-39, 1847, 1857, 1866, 1873, 1882-84, 1890-93, 1900-1903, 1907, 1911-13, 1920, 1924, 1926-1927. Si sapeva inoltre quali fattori del processo economico potevano essere ritenuti responsabili delle crisi: l’eccesso di risparmio (Malthus), l’insufficienza del consumo (Sismondi), il tasso d’interesse tenuto artificiosamente basso (Wicksell), e ancora: l’eccesso di impianti nelle industrie di beni strumentali rispetto a quelle di beni di consumo; l’eccesso di credito, etc. Si era consapevoli del peso dell’andamento dei raccolti, delle innovazioni tecnologiche e del credito il cui utilizzo era sempre in crescita (con l’esito di aumentare considerevolmente la violenza delle fluttuazioni). Infine l’aspetto monetario, le variazioni nel ritmo della produzione dell’oro… etc.

    Pur nella natura variopinta delle crisi, vi era accordo sul fatto che queste, al di là della loro durata, risultavano sempre racchiuse tra un punto di svolta inferiore (o crisi) dopo il quale cominciava la contrazione dell’attività economica, e un punto di svolta superiore (o punto di ripresa).

    Il ricco bagaglio letterario non aiutò i grandi economisti statunitensi (Irving Fischer, Charles E. Mitchell, Joseph S. Davis) a intuire negli indubbi segni di eccitazione che caratterizzarono l’economia americana del 1928-29 l’approssimarsi della grave crisi (non mancò però chi, come Roger Babson, annuncio un crollo catastrofico).

    La crisi si manifestò in maniera improvvisa ma non inattesa. Ancora alla fine dell’estate del 1929 la borsa di New York, nella quale poi esplose, attraversava una fase di grande euforia e speculazione. Ma prima un periodo altalenante, poi giovedì 24 ottobre il primo giorno di panico (in cui 13 ML di azioni vennero vendute a prezzi nettamente inferiori a quelli di acquisto), e infine martedì 29 ottobre (più di 16 ML). Nonostante gli interventi, sia organizzati che spontanei, allestiti da gruppi bancari e finanziari per dare fiducia al mercato, il crollo delle azioni non incontrò argini.

    3. Le cause storico-politiche della crisi

    Il crollo della borsa, piuttosto che la causa della crisi, fu il segnale della depressione. La crisi esplosa sul finire dell’ottobre 1929 aveva origini lontane, vi aveva concorso seriamente lo sconvolgimento che nelle relazioni economiche, monetarie, e finanziarie internazionali aveva prodotto la prima guerra mondiale.

    Alle gravi perdite di vite umane e di ricchezza provocate dalla guerra (circa 10 ML di morti cui vanno aggiunti 20 ML di morti per la spagnola, 20 ML di feriti, tra cui moltissimi invalidi e pertanto inidonei al lavoro e circa 400 miliardi di dollari) si erano aggiunti:
    1) il collasso politico dell’Impero asburgico, con il sorgere dalle sue ceneri di numerosi altri stati (Jugoslavia, Cecoslovacchia, Ungheria, Polonia), che non avevano tardato a imboccare la strada di politiche protezionistiche, e quindi limitatrici degli scambi internazionali;
    2) la rivoluzione russa (con la conseguente esclusione dell’economia sovietica dai liberi traffici mondiali, nonché la nascita di altri Stati, come la Finlandia e le Repubbliche baltiche di Estonia, Lituania e Lettonia);
    3) il collasso economico della Germania, cui il trattato di Versailles aveva imposto il fardello del riconoscimento dei debiti di guerra e del pagamento delle riparazioni.

    L’Inghilterra. Oltre a impoverire vaste regioni dell’Europa orientale e dell’Europa centrale e a provocare elementi di disgregazione negli equilibri economici e nei rapporti commerciali internazionali, la guerra aveva anche frantumato l’equilibrio monetario raggiunto negli anni che precedettero la prima guerra mondiale. Le monete della maggior parte degli Stati occidentali erano state assai vicine alla loro parità legale, e i valori interni delle singole monete erano stati solidamente legati all’oro (unità di misura internazionale). Durante la guerra gli Stati avevano ecceduto nelle emissioni di carta moneta ad eccezione degli Stati Uniti che riuscirono a mantenere inalterata la convertibilità in oro (Gold Standard) del dollaro. La misura del danno sofferto dalle altre monete emergeva dal loro cambio con il dollaro. Fino alla guerra la Gran Bretagna era stata il «banchiere del mondo» e la sua moneta – la sterlina – era stata il pilastro del sistema monetario internazionale (tutti i prodotti erano prezzati in sterline); era anche il principale centro assicurativo del mondo (i Lloyds di Londra); e, per l’imponente flotta mercantile di cui disponeva, era centro del mercato dei noli.

    La Grande guerra non mutò d’un tratto questa situazione, ma le necessità della guerra avevano fatto trascurare l’aggiornamento tecnologico dell’apparato produttivo, privandolo di una parte della sua concorrenzialità. Al tempo stesso, impegnato com’era nella guerra, il Paese aveva anche trascurato parte dei mercati mondiali, lasciando maggiore spazio sia ad alcuni dei suoi Domini (India) sia a talune nazioni (Stati Uniti e il Giappone).

    La fine della guerra trovò così l’Inghilterra indebolita sia sul piano produttivo che su quello finanziario e monetario; mentre gli Stati Uniti apparivano cresciuti economicamente e finanziariamente, e divenuti, da paese debitore, paese creditore dell’Europa. Si accendono cioè le luci sul mercato finanziario di New York. Il mercato di Londra, dal canto suo, andò lentamente perdendo forza, soprattutto nelle possibilità di credito, e finì addirittura per indebolire le sue riserve auree.

    Già nel 1920 la sterlina era svalutata rispetto al dollaro del 22%. Ma allo scopo di non affievolire il prestigio della City l’Inghilterra, invece di riconoscere il mutato rapporto della sterlina col dollaro, e stabilizzare il valore della sterlina alla nuova parità determinatasi, adottò una politica deflazionistica che le permise di ripristinare nel 1925 il rapporto con il dollaro alla parità prebellica, segnando il ritorno alla convertibilità aurea, sia pure integrata dall’apporto di monete forti (Gold Exchange Standard). L’attuazione di questa politica deflazionistica, determinando una caduta dei prezzi interni e dei tassi di profitto e di interesse rispetto a quelli esteri, indebolì le esportazioni e favorì largamente le importazioni, contribuendo a precipitare l’economia britannica in una grave crisi, che non mancò di avere i suoi risvolti sociali, come attestano i gravi conflitti nel mondo del lavoro che culminarono nel lungo, estenuante sciopero dei minatori del 1926.

    Stati Uniti. Del tutto diversa la condizione degli Stati Uniti. Con le sole eccezioni del 1924 e del 1927, gli USA registrarono un boom ininterrotto fino all’ottobre 1929. A stimolare l’economia americana furono molti fattori:
    – l’espansione dell’industria edilizia e delle industrie da questa indotte;
    – una serie di innovazioni, basate sullo sfruttamento di nuovi prodotti (l’automobile, grazie all’adozione di nuovi sistemi di produzione) e delle industrie collegate (petrolifere, della gomma, dell’acciaio, delle costruzioni stradali, dei trasporti stradali, ecc.);
    – lo sviluppo dell’industria elettrica, la cui produzione raddoppiò tra il 1923 e il 1929;
    – l’impulso notevole alla razionalizzazione dei processi produttivi, con l’adozione, nelle industrie dei prodotti di massa, di un’organizzazione scientifica del lavoro, o «taylorismo», mirante ad eliminare i tempi morti, e a ridurre al minimo i movimenti inutili (un esempio per tutti fu l’adozione della catena di montaggio da parte della Ford agli inizi del secolo).

    Il reddito nazionale aumentò, fra il 1923 e il 1929, del 23% laddove la popolazione, in seguito alle leggi restrittive dell’immigrazione del 1921, aumentò solo del 9% e la forza di lavoro solo dell’11%. Questa maggiore disponibilità di capitali fece degli Stati Uniti il paese più prospero del mondo. E furono proprio queste abbondanti disponibilità che consentirono agli USA di concedere cospicui prestiti non solo all’Europa ma anche all’America latina, al Canada e ad alcuni paesi asiatici (si parla in tutto di quasi 30 miliardi di dollari). La maggior parte dei prestiti fu concessa ai paesi europei dopo che essi erano riusciti a domare l’inflazione che li avevano afflitti nel dopoguerra. Inflazione che era stata di tale ampiezza e gravità che si era dovuto provvedere a sostituire le monete esistenti, creandone delle altre, dopo aver assicurato loro congrue ed effettive garanzie (dalla corona allo scellino in Austria; dal marco al renten-mark in Germania; dal rublo al rublo-cervonetz in Russia).

    Dato che il sistema monetario prebellico era ancorato all’oro si ritenne che bisognasse ritornare all’oro. E poiché era la moneta inglese il punto di riferimento delle altre monete europee, il fatto che essa puntasse a ripristinare il rapporto prebellico col dollaro non fu senza conseguenza per gli altri paesi occidentali. Anche se non si ebbe un vero e proprio ritorno al Gold Standard, ma si arrivò ad un Gold Exchange Standard, nel senso cioè che si equipararono all’oro le valute pregiate estere, il risultato non fu meno grave. Le riforme monetarie, mano mano che si succedevano creavano (o scoprivano) il vuoto nelle economie interessate. Così quando l’Inghilterra nel ’25 tornò alla parità entrò in crisi; allo stesso modo, quando nel ’27 la lira si allineò alla sterlina ebbe inizio la crisi anche in Italia (cfr. A. Musco). Eppure fu dopo questa generale sistemazione delle monete europee svoltasi tra il 1925 e il 1927 che gli Stati Uniti intensificarono i loro prestiti ai vari Paesi europei. Nei soli anni 1925-1929, gli Stati Uniti prestarono all’estero circa tre miliardi di dollari. E a poco a poco una gran parte dell’oro del mondo si andò a concentrare a Fort Knox (che nel 1929 ha già il 38% dell’oro del mondo).

    In Europa la Germania era stata il maggior beneficiario dei prestiti americani, e grazie a questi aveva potuto riprendersi rapidamente dal collasso del marco nel dopoguerra. Per fronteggiare le sue esigenze di sviluppo, la Germania aveva utilizzato molti dei prestiti americani a breve termine per investimenti a medio e a lungo termine, confidando che, dato il ritmo e l’intensità dello sviluppo dell’economia statunitense, questi prestiti non sarebbero stati rapidamente ritirati. E in quale migliore mercato investire se non proprio New York? Sempre più capitali a breve termine, l’hot money («moneta calda»), furono attratti pertanto dal boom della borsa di New York.

    Ma l’aumento delle quotazioni alla borsa di New York non era collegato all’aumento dei dividendi delle azioni, cioè dei profitti delle corrispondenti società, bensì a un puro gioco di speculazioni. Dal momento che i prezzi crescevano appariva vantaggioso comprare per rivendere, senza preoccuparsi della bontà dei titoli. Per il possesso di questi titoli l’investitore piccolo come quello grosso ricorreva alle banche per ottenere i finanziamenti necessari al completamento dell’operazione. Fu così che tra il 1925 e il 1929 il numero dei valori scambiati raddoppiò (incurante dell’aumento del tasso di sconto del governo statunitense del 1924).

    Nell’autunno del 1929 gli Stati Uniti, che tenevano in piedi e unito il sistema economico internazionale, cominciarono a richiamare drasticamente i capitali sottraendoli, quindi, alle attività in cui erano investiti. E la crisi si allargò a macchia d’olio.

    4. Caratteri della crisi

    La conseguenza diretta del crollo della borsa fu la caduta dei prezzi agricoli, delle materie prime e, poi (ma in misura minore), dei prodotti industriali e la rapida contrazione del commercio in tutto il mondo, il che non poteva non riflettersi negativamente sul potere d’acquisto degli strati produttivi di tutti i paesi. Il quadro degli effetti della crisi è desolante, seppur costellato di luci e ombre:
    – i salari si ridussero ovunque, anche se la caduta dei prezzi delle derrate alimentari servì a contenere i danni per il livello dei consumi; tuttavia la riduzione dei salari non contribuì ad accrescere la produzione attraverso nuovi investimenti, ma si tradusse solo in riduzione di prezzi (cfr. Michal Kalecki);
    – i profitti industriali si contennero, ma non vennero eliminati completamente, grazie al processo di rapida concentrazione industriale che si era sviluppato dal dopoguerra (cfr. Hermann Levy);
    – altro fenomeno di rilievo nei paesi industriali colpiti dalla crisi, come la Gran Bretagna, dove il movimento sindacale era più solidamente organizzato, fu che i salari subirono minori riduzioni per la diminuzione del numero dei salariati occupati (fatto che già veniva evidenziandosi nel periodo precedente).

    La crisi fu aggravata anche dalla politica economica seguita dagli Stati Uniti. Con le loro esportazioni di capitali, avevano contribuito a mantenere in equilibrio la bilancia internazionale dei pagamenti. Scoppiata la crisi, essi non accrebbero questa esportazione di capitali, anzi iniziarono il ritiro dall’estero dei capitali a breve termine. Il ritiro di questa «moneta calda», che già era cominciato nel 1928, si intensificò nel 1930 e nel 1931 e toccò gradualmente livelli mai registrati in passato.

    Questa tendenza al ritiro dal mercato internazionale, specie europeo, fu rafforzata dalla politica doganale che gli Stati Uniti perseguirono. La tariffa doganale (la famosa Hawley-Smoot) che essi adottarono a partire dal giugno 1930, fu duramente protezionistica, e, quel che è più grave, costituì un pericoloso precedente.

    Certo, a spingere molti paesi a scegliere la via dell’isolazionismo, o del nazionalismo economico, fu la stessa asprezza della crisi. Nei mesi che seguirono l’ottobre 1929, la produzione industriale andò rapidamente crollando in tutti i Paesi.

    Fanno eccezione:
    – l’URSS, che si era esclusa dall’economia mondiale (e che peraltro non poté evitare di subire, proprio a partire dal 1929, a causa della lotta ai contadini ricchi, kulaki, gravi e irreparabili danni in agricoltura);
    – il Giappone, che affrontò la crisi (inclusa la guerra) con misure inflazionistiche;
    – i paesi scandinavi, esportatori di particolari materie prime per le quali la domanda non subì riduzioni sensibili.

    Oltre che borsistica, industriale, agricola e commerciale, la crisi fu presto anche bancaria. Il fatto che le industrie non producessero, e che quel che producevano dovesse essere venduto a prezzi bassi, con minori profitti, e che gli agricoltori, per la caduta dei prezzi agricoli, fossero costretti o ad abbandonare la terra, o ad accontentarsi di un guadagno minimo, ebbe notevoli conseguenze sul sistema bancario. Sia l’industria che l’agricoltura erano seriamente indebitate con le banche. Nel periodo di boom, che aveva preceduto lo scoppio della crisi, queste banche avevano ecceduto nei prestiti, confidando non solo in una restituzione regolare, ma anche nel fatto che i risparmiatori non avrebbero ritirato i loro depositi, ed anzi li avrebbero accresciuti.

    La crisi mise in difficoltà molte banche. Compromesso dalla caduta delle vendite e dei prezzi, un numero crescente di imprese non fu in condizione di pagare i debiti alle scadenze, e intanto le banche erano premute dai loro depositanti che, spinti a loro volta da crescenti esigenze di liquidità, volevano la restituzione di tutto o parte delle somme depositate. Schiacciate tra l’incudine del mancato rientro dei prestiti e il martello dei depositanti che pretendevano la restituzione dei loro capitali, molte di queste banche furono costrette a chiudere i battenti trascinando nel fallimento altre banche collegate (e risparmiamo i numeri). Un esempio per tutti: nel dicembre 1930 fallì la Bank of the United States in New York city, che contava oltre 400.000 depositanti, ne fu danneggiato un terzo della popolazione di New York.

    5. Primi rimedi e loro conseguenze

    Di fronte al disastro la reazione dell’opinione pubblica statunitense fu varia (fatalismo, condanna del consumismo, affermazione della moralità calvinista contro il lassismo), mentre il mondo economico reagì sollecitando misure deflazionistiche atte a tutelare la moneta (quali la riduzione dei consumi privati e tagli severi alla spesa pubblica, anche a quella assistenziale). La reazione del presidente repubblicano, Herbert Hoover, non fu incisiva.

    Da un lato:
    – si oppose inizialmente a rigorose misure deflazionistiche;
    – stimolando la spesa per opere pubbliche;
    – facendo pressione sugli industriali perché non riducessero i salari;
    – creò nel 1930 una Grain Stabilization Corporation e una Cotton Stabilization Corporation per sostenere i prezzi sia dei cereali che del cotone, in rapida caduta.

    Dall’altro, però:
    – si rifiutò di porre mano a un piano di pubblica assistenza (solo 5 dollari alla settimana per famiglia);
    – preferendo fare affidamento sulla carità privata e sull’azione dei governi locali.

    Molte famiglie, senza più assistenza finanziaria, impossibilitate a pagare i mutui fondiari, si videro addirittura espropriate della loro casa, mentre altre si trasferivano in località dove speravano di trovare lavoro. Emblematico al riguardo è il lungo viaggio che Joad e la sua famiglia compiono nel romanzo di Steinbeck, Furore, dall’Oklahoma alla California.

    Sul piano internazionale, la crisi si manifestò con la contrazione del commercio (importazioni-esportazioni: da 68.606 milioni di dollari-oro nel 1929 a 24.175 nel 1933) che comportò, come prima conseguenza, l’adozione di dazi doganali nei confronti dei prodotti esteri, soprattutto dei cereali con la conseguente caduta delle esportazioni cerealicole per i paesi più poveri (soprattutto dell’Europa dell’est). Negli Stati Uniti la citata tariffa Haweley-Smoot aumentò i dazi mediamente del 60%, ma spesso dell’80 e anche del 100%; in Inghilterra – campione per antonomasia del free trade – l’Import Duties Act, estesa a tutto l’impero nella Conferenza di Ottawa del 21 luglio 1932, comportò dazi anche superiori al 33%.

    In un tale contesto la Società delle Nazioni non seppe fare altro che convocare una riunione paneuropea nel febbraio del 1930 per una sorta di tregua doganale mai attuata.

    Resasi sempre più evidente l’impossibilità di un accordo internazionale in materia commerciale, cominciarono a manifestarsi tentativi di accordi limitati a due o più Stati. Così si ebbe nel 1930 una convenzione ad Oslo tra Norvegia, Svezia, Finlandia, Danimarca, Olanda e Belgio, per una più intensa cooperazione regionale. Nel marzo 1931 fu poi avanzata una proposta di unione doganale tra Austria e Germania (!) cui si oppose la Conferenza di Stresa.

    Non solo queste soluzioni non sortirono alcun effetto, ma addirittura travalicarono l’ambito commerciale come nel caso dell’accordo austro-tedesco: la Francia infatti ritirò immediatamente, in forma sanzionatoria, quei prestiti a breve che aveva concesso alle banche tedesche contribuendo così a rendere insostenibile la situazione economica della Reichsbank che reagì nell’unico modo a lei concesso, rialzando il tasso di sconto e determinando quindi un’ulteriore restrizione del credito e l’ennesimo colpo all’attività economica.

    Per avere un’idea della portata della crisi si veda la tabella seguente in cui, posta uguale a 100 la produzione industriale dell’ottobre 1929, si riporta la situazione nei vari paesi relative al 1932:

    U.R.S.S. 183
    Olanda 84
    Francia 72
    Polonia 63

    Giappone 98
    Regno Unito 84
    Belgio 69
    Canada 58

    Norvegia 93
    Romania 82
    Italia 67
    Stati Uniti 53

    Svezia 89
    Ungheria 82
    Cecoslovacchia 64
    Germania 53

    La crisi commerciale non poteva quindi non ripercuotersi in crisi finanziaria prima e monetaria poi. Il fallimento delle maggiori banche europee (la Credit Anstalt di Vienna, la Dresdner Bank e la Darmstadter und National Bank) non poteva non ripercuotersi sul mercato di Londra che si vide richiamare tutti quei prestiti a breve di cui era campione senza però essere in grado di liquidarli in quanto quegli stessi capitali erano stati investiti a medio e lungo termine. La richiesta di una moratoria nel settembre del 1931 da parte della Banca d’Inghilterra e del Governo laburista comportò, da un lato, la sospensione dei pagamenti (con conseguente ulteriore crollo dei creditori) e dall’altro una considerevole svalutazione della sterlina (30,68% rispetto al dollaro e abbandono del Gold Standard) e la fine di un’epoca.

    Il terremoto finanziario, attraverso il medio dell’impero commerciale inglese, coinvolse tutte le monete mondiali.

    6. La disoccupazione

    Non si dà crisi (borsistica o finanziaria, bancaria o monetaria, commerciale o industriale) che non scarichi a massa i suoi effetti. Secondo i dati della Società delle Nazioni, la disoccupazione superò nel 1932 i 25 milioni di unità cui bisognava aggiungere i milioni di lavoratori agricoli e di contadini che, se non disoccupati, erano occupati quasi ovunque solo parzialmente. Maggiore fu quindi la disoccupazione in quelle nazioni dove la possibilità di lavoro-sfogo agricolo erano minori: 15 milioni negli Stati Uniti e 7 milioni in Germania – nazioni a forte tasso di industrializzazione. La Francia risentì in maniera nettamente inferiore del fenomeno disoccupazione per vari motivi contingenti (dopo la guerra fu meta di molti emigranti in cerca di lavoro che alle prime avvisaglie della crisi rimpatriarono; anche molti francesi abbandonarono le città rifugiandosi nelle fattorie agricole; ma la crisi in generale si manifestò in ritardo rispetto agli altri paesi – tanto che, come abbiamo visto, si era permessa ancora prestiti a breve nei confronti delle banche tedesche).

    La disoccupazione fu aggravata dalle politiche deflazionistiche adottate per evitare conseguenze sul bilancio statale: riduzione degli stipendi, aumento della tassazione diretta anche sui salari, e drastica riduzione della spesa pubblica (si veda, per esempio, l’operato del governo Brüning in Germania). E dalla crisi sociale che ne seguì alla crisi politica il salto fu breve: è, infatti, al malcontento che essa suscitò che va attribuito il primo successo ottenuto da Hitler nelle elezioni del luglio 1932. Successo che si rinnovò e accrebbe nelle nuove elezioni del novembre, anche se, nel frattempo, a partire dagli inizi del settembre, il cosiddetto «piano di Von Papen» aveva cercato di imprimere numerosi stimoli alla domanda interna, e, con la riduzione del tasso di sconto al 4% e alcune agevolazioni creditizie, aveva favorito la ripresa industriale.

    Ma ovunque la politica di contenimento della spessa pubblica e di salvaguardia del valore della moneta (promossa da Hoover) è da considerarsi una delle principali cause della ingente disoccupazione mondiale. Fu in questo quadro che le elezioni presidenziali negli Stati Uniti del novembre portarono alla sconfitta di Hoover e alla vittoria di F. D. Roosevelt.

    7. Il 1933: il New Deal, la ripresa e… Hitler

    Il 1933 segnò una svolta importante nella crisi. Sintomi di ripresa si verificarono un po’ dovunque. La produzione industriale registrò valori più alti di quelli dell’anno precedente, e l’occupazione accennò in generale ad aumentare. Tuttavia, il 1933 fu caratterizzato soprattutto da altri fatti importanti.

    Il primo è il definitivo fallimento di ogni tentativo di collaborazione internazionale. La Conferenza economica e monetaria mondiale, apertasi a Londra nel giugno 1933 dopo una lunga preparazione, sanzionò l’effettiva frantumazione del mercato mondiale. Scontratasi sul problema se bisognasse stabilizzare le varie monete e attuare nuovamente il «ritorno all’oro», come base del sistema monetario e delle transazioni internazionali, la Conferenza si chiuse con la deliberata svalutazione del dollaro (10%) fermamente perseguita da Roosevelt, da pochi mesi al potere, e l’ostinata difesa dell’oro da parte della Francia. Dalla Conferenza uscirono tre blocchi principali con differenti politiche economiche:
    1) dell’area del dollaro (Roosevelt voleva usare la svalutazione per operare una diminuzione dei debiti interni e per accrescere il potere d’acquisto dei ceti agricoli, in modo che essi potessero intensificare gli acquisti di prodotti industriali, e quindi contribuire attivamente alla ripresa);
    2) dell’area della sterlina (la Gran Bretagna affermava esplicitamente che la politica monetarla non doveva essere rivolta al mantenimento della stabilità dei cambi esteri, ma solo ad assicurare credito abbondante e a buon mercato);
    3) del blocco aureo: Francia, Belgio, Italia, Svizzera, Paesi Bassi e Polonia (questi Paesi miravano a garantire la stabilità e solidità della moneta, perseguita attraverso l’equilibrio nel bilancio statale e nella bilancia dei pagamenti, anche a costo di attuare politiche deflazionistiche);

    La «caduta» del dollaro costituisce, senza dubbio, il secondo dei fatti più importanti del 1933. Salito al potere, agli inizi dell’anno, Roosevelt si trovò a fronteggiare un grave peggioramento delle condizioni del sistema bancario statunitense. I fallimenti si moltiplicavano. Furono più del doppio di quelli dell’anno precedente. Di fronte all’ampiezza del fenomeno, Roosevelt si adoperò per l’approvazione dell’Emergency Banking Act e poi del Banking Act (20 marzo 1933), cambiando radicalmente la politica economica del suo predecessore. Grazie alla notevole svalutazione del dollaro cui fu autorizzato dal Congresso, stimolò la spesa pubblica, intraprendendo un vasto programma di opere pubbliche, e ponendo mano a quello che fu chiamato il New Deal, un complesso di misure volte, in particolar modo:
    1) a sostenere gli agricoltori attraverso il controllo della produzione attuato anche attraverso la riduzione della superficie coltivata, e la concessione di sussidi,
    2) a contenere e ad eliminare la speculazione,
    3) a ridurre lo strapotere dei grandi gruppi finanziari.

    Altro fatto del 1933, non meno importante, soprattutto per le conseguenze che avrebbe prodotto, fu l’ascesa di Hitler al potere in Germania. La crisi economica gli era stata, come si è accennato, decisamente favorevole. Le quattro elezioni che si svolsero tra il settembre 1930 e il marzo 1933 videro il numero dei suoi deputati crescere da 107 a 288, ossia dal 18% a circa il 54% dell’intero numero di seggi del Reichstag.

    Si è detto anche che il 1933 segnò l’inizio della ripresa. Il fenomeno non fu contemporaneo in tutti i paesi. Per l’Italia, ad esempio, bisognò attendere il 1934; per il Belgio, il 1935; ecc. Negli anni seguenti, la produzione continuò a crescere, e con essa l’occupazione e gli investimenti. Questa fase di ripresa culminò nel 1937, facendo ritenere che si fosse di nuovo di fronte a un boom. Tuttavia, già sul finire di quell’anno, si poterono rilevare qua e là segni indubbi di recessione. E se questa recessione non si estese e non si aggravò, trasformandosi in una nuova drammatica crisi, questo avvenne perché il mondo aveva imboccato chiaramente la strada del riarmo e della guerra. Nell’estate del 1938, dopo l’annessione dell’Austria alla Germania, l’incontro di Monaco confermò l’ineluttabilità di quella svolta. L’anno successivo, sul finire dell’estate, scoppiava la seconda guerra mondiale.

    L’intervento statale e la fine del liberismo. L’interventismo statale assunse in primo luogo la caratteristica di un aumento della spesa pubblica. La riduzione della spesa pubblica era stata uno dei punti fermi delle politiche deflazionistiche adottate nella prima fase della crisi. Ora, nell’ultima fase, in molti paesi si ritornò a privilegiare la spesa pubblica ma, ancora una volta, con notevoli differenza tra paese e paese.

    Negli Stati Uniti ad esempio, più che di un aumento della spesa per investimenti, si trattò di un aumento della spesa corrente. A differenza del periodo pre-crisi, nell’ultima fase della crisi si registrò cioè una modificazione nella struttura della spesa pubblica. La spesa per investimenti fu, in termini di reddito nazionale, assai inferiore a quella che era stata negli anni 1923-1929. Ancora più importante: la spesa corrente per consumi precedette la spesa per investimenti. Sarebbe stato, in sostanza, l’accento posto sul consumo a generare, attraverso l’aumento della domanda, la ripresa industriale.

    In Germania si verificò, al contrario, il caso opposto. Furono le spese per investimenti che prevalsero. Il Governo nazista privilegiò lavori pubblici ed armamenti e furono questi investimenti pubblici a sollecitare quelli privati, sui quali, per altro, lo Stato non mancò di esercitare rigorosi controlli. Tuttavia, il Governo di Hitler non tralasciò di concedere all’industria privata sussidi statali ed esenzioni tributarie per talune forme d’investimenti.

    Altra forma assunta dall’interventismo statale fu la politica del danaro a buon mercato. Questo fu il caso soprattutto della Gran Bretagna e dell’Italia: nell’intento di ridurre l’onere degli interessi gravanti sul bilancio statale si perseguirono politiche di conversione del debito pubblico (consistenti nel porre i possessori di titoli del debito pubblico nella condizione o di accettare una diminuzione del tasso di interesse o di rassegnarsi alla restituzione del capitale prestato allo Stato).

    Forma efficace di interventismo fu anche l’assistenza a favore di industrie particolarmente depresse, sia con finanziamenti agevolati sia con interventi rivolti a migliorarne l’organizzazione interna. Dovunque furono incoraggiate le industrie di esportazione, ma in taluni paesi (si veda il caso dell’Italia) l’intervento dello Stato raggiunse forme anche più dirette. In Italia, dopo la costituzione, nel 1931, dell’I.M.I. vi fu, nel gennaio 1933, quella dell’I.R.I. Con l’I.M.I. e soprattutto con l’I.R.I. si mirò, ad un tempo, da un lato allo smobilizzo finanziario e dall’altro alla riorganizzazione gestionale e produttiva del sistema industriale.

    Inoltre si realizzarono in molti paesi politiche di controllo valutario, concretatesi in accordi commerciali bilaterali e in forme di clearings (forme di regolamento dei rapporti di scambio tra paesi fondate sulla compensazione delle reciproche posizioni creditorie e debitorie).

    Queste politiche d’intervento non furono contemporanee in tutti i Paesi, e non dettero risultati positivi ovunque nello stesso periodo. Ritardi ed errori tecnici e politici si verificarono un po’ dappertutto. I paesi del blocco aureo, ad esempio, adottarono politiche inflazionistiche con ritardo rispetto alla Gran Bretagna e agli Stati Uniti. Il Belgio vi aderì solo dopo una serie di rovesci bancari, conseguenti alla difficile situazione industriale. La Francia vi giunse solo nel 1936, quando, sull’onda del malcontento popolare per la crescente disoccupazione, salì al potere Léon Blum alla guida del così detto Fronte popolare. Ma i risultati che l’esperimento sortì, per le eccessive misure demagogiche adottate, furono assai inferiori all’attesa. La Francia non aveva le possibilità di recupero degli Stati Uniti, perché le sue risorse economiche erano minori. E questa realtà pesò sul destino del Fronte popolare, condannandolo al fallimento, e identificandolo con la finanza allegra e infeconda. L’Italia fece ricorso alle misure inflazionistiche solo nel corso del 1935-36, dopo i salassi valutari subiti durante la guerra d’Etiopia.

    Ancora: in alcuni paesi, la ripresa industriale fu ottenuta a costo di gravi sacrifici per le popolazioni, con danno del progresso tecnologico industriale, grazie all’adozione di sistemi autarchici. Il che accrebbe l’isolamento di tali paesi e il frazionamento del mondo economico, fenomeno che non fu senza responsabilità nel processo che portò al secondo conflitto mondiale.

    Complesse e varie furono, comunque, le strategie seguite dai vari paesi per superare la depressione, e, riducendo o eliminando la disoccupazione, assicurare speranze e benessere agli uomini. Le politiche adottate non furono, però, esenti da critiche e da riflessi negativi. Se il risultato fu la ripresa e la notevole contrazione della disoccupazione, deve anche dirsi che esse non rappresentarono la formula ansiosamente ricercata per assicurare occupazione e benessere permanente. Nel pieno della ripresa, si guardò ancora una volta alla guerra come allo strumento migliore e più efficace per il progresso civile dei popoli. E la guerra, purtroppo, venne!

    8. L’interpretazione keynesiana

    Che cosa aveva ridotto così drasticamente la produzione di beni e di servizi? Le risorse naturali degli USA erano ancora abbondanti. Il paese possedeva un eguale numero di fabbriche, di attrezzature e di macchine. Il popolo possedeva le stesse capacità lavorative e voleva dispiegarle nel lavoro. E tuttavia milioni di lavoratori, con le loro famiglie, mendicavano, prendevano a prestito, rubavano, facevano la fila per ottenere magre porzioni della carità pubblica, mentre migliaia di fabbriche rimanevano inattive o lavoravano ben al di sotto della propria capacità.

    La spiegazione sta nelle istituzioni del sistema capitalistico dell’economia di mercato. Le fabbriche avrebbero potuto essere aperte e gli uomini mantenuti al lavoro, ma non lo furono perché questo non avrebbe prodotto profitto. E, in un’economia capitalistica, le decisioni di produzione sono basate principalmente sul criterio del profitto e non sulle necessità della gente.

    Il sistema economico capitalista parve essere sull’orlo di un completo collasso. Erano indispensabili provvedimenti drastici, ma prima di poter salvare il sistema era necessario comprendere meglio la malattia di questa depressione economica.

    E questo compito fu assolto da uno fra i più brillanti economisti del secolo: John Maynard Keynes (1883-1946). Nel suo libro La teoria generale dell’occupazione, interesse e moneta, Keynes cercò di far capire che cosa era successo al capitalismo, al fine di permetterne la conservazione.

    La depressione nasce dal fatto che una riduzione nel volume degli investimenti che possono accadere ciclicamente o accidentalmente in un’economia, quale ne sia il motivo, si riflette in una riduzione della produzione dei beni strumentali nei quali detti investimenti si concretizzano. Da qui una riduzione nell’occupazione e nei consumi dei gruppi di percettori di reddito interessati in tale produzione. In conseguenza, peggiorano le prospettive di guadagno di altri gruppi di imprenditori e con esse diminuisce ulteriormente l’incentivo ad investire.

    Cadono così ulteriormente i consumi, attraverso una serie di reazione a catena per effetto delle quali la situazione, in fatto di occupazione, produzione, prezzi e profitti, tende a peggiorare per così dire da se stessa. In particolare, gli imprenditori non hanno convenienza ad utilizzare in nuovi investimenti il risparmio monetario accumulato dai percettori di reddito.

    Il nodo della crisi risiede proprio in questa discordanza tra le decisioni dei percettori di reddito, che ritengono conveniente non consumare, ma che non investono direttamente il danaro risparmiato, e le decisioni degli imprenditori, che non ritengono conveniente utilizzare tale denaro per aumentare i loro investimenti e, quindi, la domanda di beni strumentali.

    Si pensa quindi che lo Stato debba cercare di arrestare il processo, per così dire, di perdita di velocità, da cui è investito il sistema economico per effetto del circolo vizioso: riduzione di investimenti – riduzione di consumi – di nuovo riduzione degli investimenti e via di seguito.

    Ciò può ottenersi essenzialmente attraverso una qualificata spesa pubblica addizionale, che, se effettuata tempestivamente e in misura adeguata, può invertire la tendenza e ricondurre il sistema verso posizioni di pieno impiego, pur mantenendo una situazione di prezzi stabili. Dopo di che l’intervento statale ha termine, salvo prodursi con altre modalità nella situazione opposta in cui un processo di espansione dia luogo a una domanda di fattori produttivi che ecceda quella che può essere soddisfatta ai prezzi correnti.

    In conclusione il Keynes sostiene che l’intervento dello Stato deve essere limitato nel tempo e basato su un programma di spesa pubblica mirante ad utilizzare i fattori inoperosi (politica anti-deflazionistica) oppure deve essere finalizzato a contenere la domanda nei limiti dei fattori disponibili (politica anti-inflazionistica).

    (Cfr. mappa concettuale: La crisi del 1929 )
    http://web.tiscalinet.it/claufi/mappa1929.HTM

    Bibliografia

    Luigi De Rosa, La crisi economica del 1929, Le Monnier, Firenze 1979.

  9. ezechiele on maggio 20, 2012 at 2:41 am

    Molto lodevole ciò che hai riportato come spiegazione e excursus storico dei problemi storico-politici di un sistema intenrnazionale per non dire mondiale…Ormai in crisi ” sistemico-sociale ” come un annovero di una sistemazione di un nuovo ordine mondiale.
    La turbolenza del potere che dovra’ cadere in pochissime mani,in una sola mano, quindi ancora riduzione di comando!
    Adesso scontro tra Pubblico e privato. Societa’a Stato e Societa’per lo stato
    Gli intrighi sono incessanti, pesanti, scoordinati tra loro nei livelli, ma coordinati a livello ” di potere da entrambi i lati “- Le chiavi di lettura e dell’ agire sono due.
    Il vero potere è giusto al centro, in quel frangente deve sistemarsi per il comando dell’ umanita’. Uno stato nello stato nello stato…In Unica soluzione di stato sovrano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Gladio, eterna confusione: è ora di fare chiarezza

By

    Rammarica molto vedere ed assistere a questo continuo fango nei confronti della Settima Divisione Sismi e soprattutto della struttura Stay Behind italiana...
leggi tutto »

The Collapse of Venezuela and Its Impact on the Region

By

Dr. Evan Ellis authorizes Marco Federico to publish his articles on the site:www.servizisegreti.com Dr. R. Evan Ellis In May 2017, as the number killed...
leggi tutto »

Sicurezza nel Mediterraneo: i 5+5

By

Fonte: http://www.sicurezzanazionale.gov.it/ di Diego Bolchini La cornice securitaria del Mediterraneo vede oggi una pluralità di attori nazionali e organizzazioni internazionali impegnate in attività di prevenzione,...
leggi tutto »

#HISTINT: The National Security Act of 1947

By

AS REPORTED BY: Tweets by ‎@CIA 1.usa.gov/1rVd0BY  #HISTINT    cia.gov On July 26, 1947, President Harry S. Truman signed the National Security Act of 1947 (P.L....
leggi tutto »

Mirko Crocoli

By

Presentazione del libro (nella foto): da sinistra Gemma Favia giornalista e conduttrice Rai, Mirko Crocoli l’autore, il Gen. Paolo Inzerilli già Comandante di Gladio...
leggi tutto »

The Dominican Republic; Security challenges, government responses and recommendations for the U.S.

By

  Dr. Evan Ellis authorizes Marco Federico to publish his articles on the site:www.servizisegreti.com, with reference to the original publisher, Latin America Goes Global. http://latinamericagoesglobal.org/2017/07/dominican-republic-security-challenges-government-responses-recommendations-u-s/...
leggi tutto »

ICSVE (International Center for the Study of Violent Extremism)

By

“Radical Islamic Terrorists”: How is President Trump doing in his first 100 days in Office?​ by Anne Speckhard, Ph.D. & Ardian Shajkovci, Ph.D. PDF here...
leggi tutto »

Nome in Codice: GLADIO

By

                                               ...
leggi tutto »

Palazzo Montecitorio – Convegno sulla Cyber Security

By

CYBER SECURITY E CYBER DEFENSE Mercoledì 7 giugno 2017 ore 15.00                          ...
leggi tutto »

Area Mediterraneo, vertice dei capi della Polizia europea a Lampedusa

By

Fonte: http://www.interno.gov.it/. 7 giugno 2017 – Temi: Sicurezza Ultimo aggiornamento: mercoledì 7 giugno 2017, ore 19:27 Prevenzione e contrasto dei fenomeni criminali per una lotta efficace contro la...
leggi tutto »

AS REPORTED BY: ICSVE’s New

By

  Breaking the ISIS Brand” Video Clip – Today is the Female Slave Market Day in ad-Dawlah Anne Speckhard, Ph.D. Abu Abdullah, a Syrian ISIS defector....
leggi tutto »

Istituto Gino Germani di Scienze Sociali e Studi Strategici

By

  L. Sergio Germani sono lieto di informarVi che é disponibile il programma aggiornato del corso di alta formazione: “HUMINT e controterrorismo.  L’intelligence delle...
leggi tutto »

PERCHÉ CI ATTACCANO

By

Laura Quadarella Sanfelice di Monteforte, laureata in Giurisprudenza e Dottore di Ricerca in Diritto internazionale. Attualmente lavora presso il Ministero degli Affari Esteri. Specialista...
leggi tutto »

Disinformazione e manipolazione delle percezioni: una nuova minaccia al sistema-paese

By

Sergio Germani Pubblicato con Edizioni Eurilink  il volume, curato dall’Istituto Germani che raccoglie i contributi di qualificati esperti nel campo degli studi strategici e della...
leggi tutto »

L’intelligence italiana continua a scommettere sui giovani

By

  Fonte:  www.sicurezzanazionale.gov.it 28 marzo 2017 – “Dalla sfida globale del terrorismo alla minaccia cyber. Il tag è scommettere su giovani eccellenti e tecnicamente...
leggi tutto »

L’attentato di Londra: la politica del Tycoon è lungimirante.

By

Gavino Piras – Premessa –  Nei 5 Pilastri dell’Islam, il primo e la professione di fede: “shahada”. E’ la testimonianza pronunciata che “non esiste...
leggi tutto »

Gli Occhi della Guerra

By

Verso la moschea del Califfo Laura Lesèvre Mentre Biloslavo è impegnato sul fronte, noi continuiamo a raccontare il mondo. Qui di seguito altri temi...
leggi tutto »

The European Union Military Committee

By

(EUMC) is the highest military body set up within the Council. It is composed of the Chiefs of Defence of the Member States, who...
leggi tutto »

Pansa: «Intelligence, la guardia resta alta»

By

RELAZIONE ANNUALE – Relazione al Parlamento 2016 – 27 febbraio 2017 – Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni: “i cittadini italiani possono essere certi, non della mancanza...
leggi tutto »

Cosa sta succedendo agli americani o cosa potrebbe accadere negli USA ?

By

Marco Federico L’informazione deve essere libera, ma questo non vuol dire che non si debba attenere alle norme di buon senso e rispetto di...
leggi tutto »

Confidential…

By

Marco Federico Federazione anarchica informale (FAI) da non confondere con la Federazione anarchica italiana. Si tratta di cellule eversive che apparentemente non sono collegate fra...
leggi tutto »

European complaints against DPRK missile launches

By

13/02/2017 – Domenico Martinelli – “The DPRK’s repeated disregard of its international obligations is provocative and unacceptable. The DPRK must halt all launches using ballistic missile...
leggi tutto »

Minniti: «Daesh si sconfigge insieme per dare un nuovo futuro al Mediterraneo»

By

Fonte: http://www.sicurezzanazionale.gov.it/ Da Wikipedia: Domenico Minniti detto Marco (Reggio Calabria, 6 giugno 1956) è un politico italiano. Laureato in filosofia, già dirigente dei Democratici di...
leggi tutto »

Raid Usa in Libia, Tricarico: “L’Italia deve aiutare la Casa Bianca”

By

Pubblicato il 3 agosto 2016 in – Ofcs.report – Difesa e Sicurezza Nazionale/Internazionale/Relazioni Internazionali da Enrico Lupino Generale Leonardo Tricarico, come presidente della fondazione Icsa...
leggi tutto »

Servizi Segreti: il generale Wesley Clark, già capo della Nato!

By

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera. Wesley Kanne Clark (Chicago, 23 dicembre 1944) è un generale statunitense, ritiratosi nel 2000. Si è laureato a West Point,...
leggi tutto »

Servizi Segreti: Sveglia Occidente!

By

Marco Federico C’è qualcosa che sta per accadere? Attenzione alle frasi degli slogan che sono come titoli di articoli che esprimono dei contenuti…  ...
leggi tutto »

Ratisbona, 12 settembre 2006…

By

Marco Federico: l’occidente dovrebbe scusarsi con il Papa Emerito e ricordare il 12 settembre 2006 come giornata storica per il LIBERO PENSIERO.  Dall’Università tedesca...
leggi tutto »

CRACK isis – stato islamico (nascita di un format)

By

Ottimo lavoro giornalistico, ma quale altre analisi possono scaturire guardando questo video ? Quale strategie di realtà e finzione conducono questa “anomala terza guerra...
leggi tutto »

Servizi Segreti: gen. Mario Mori

By

Marco Federico “Ad alto rischio” –  Scenari di sicurezza nazionale ed internazionale.                  Nel nostro Paese, ci...
leggi tutto »

General David Petraeus

By

Pubblicato il 03 giu 2015 “CBS This Morning” anchor Charlie Rose sat down with former CIA Director David Petraeus to discuss military strategy for...
leggi tutto »

Ambassador ret.Yoram Ettinger: US-Israel ties and the next US president

By

The long-term trends of US-Israel relations do not hinge solely/mostly on US presidents, as has been documented since Israel’s establishment in 1948, and especially...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “la qualità e la disponibilità delle risorse idriche”

By

Marco Federico Certamente la richiesta di acqua è subordinata alla crescita della popolazione e dell’urbanizzazione, ma anche dalle politiche che riguardano la sicurezza energetica...
leggi tutto »

“PROPULSORI-MULTIPLICATORI DI JIHADISTI”

By

Marco Federico SCELTE ED AZIONI… Dopo Dacca, non leggo e non sento da parte dei “musulmani moderati” una vera e propria presa di posizione...
leggi tutto »

TURCHIA-ISRAELE: la pacificazione è ormai realtà

By

27 giu 2016 – Netanyahu: “L’accordo rafforzerà Israele e porterà stabilità in Medio Oriente”. Tel Aviv chiederà scusa ad Ankara e pagherà una ricompensa...
leggi tutto »

TURCHIA – E’legge l’immunità all’esercito

By

Nena News Agency Il parlamento ha passato la proposta che salva militari e membri dei servizi segreti dai processi per abusi contro i civili....
leggi tutto »

Europa Avvenire…

By

Marco Federico “Moto Politico – Moto Perpetuo !? La Gran Bretagna con BREXIT danneggia se stessa e l’Europa, ma il popolo inglese sarà in grado...
leggi tutto »

Jihadists Celebrate Brexit: “Beginning of the Disintegration of the Crusaders”

By

Source: https://ent.siteintelgroup.com/ JIHADIST NEWS Jihadists Celebrate Brexit: “Beginning of the Disintegration of the Crusaders”   ABOUT SITE   Rita Katz Executive Director of the SITE...
leggi tutto »

” RIVOLTA ED ANARCHIA DEI POPOLI EUROPEI” ?

By

di Marco Federico Politica evanescente : ” RIVOLTA ED ANARCHIA DEI POPOLI EUROPEI ” ? Attenzione:terrorismo sciacallo pronto ad aggredire ?… “REVOLT AND ANARCHY...
leggi tutto »

SICUREZZA DEI BENI CULTURALI…

By

LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELL’ARTE… La restauratrice italiana, DANIELA VENTURI, ha avuto l’idea di inserire una “Tecnologia applicata alle Opere d’Arte”. TECHNOLOGY IN THE...
leggi tutto »

Luigi Ramponi: val la pena di vivere…

By

Marco Federico – è con vero piacere che pubblico la locandina della presentazione del libro: “VAL LA PENA DI VIVERE”, dell’illustrissimo generale (GDF) nonchè...
leggi tutto »

Giovanni Lippa: Regeni, tante chiacchiere, poca dignità.

By

Giovanni Lippa Servizi Segreti dedica oggi ulteriore spazio alla vicenda di Giulio Regeni. Onore al coraggio dei suoi genitori, alla loro composta e tenace...
leggi tutto »

Agenda Politica : “priorità narcotraffico”

By

Marco Federico L’Italia potrebbe farsi promotrice di una nuova strategia di contrasto, dando priorità assoluta in agenda-politica alla lotta al narcotraffico, predisponendosi ed attivando...
leggi tutto »

Ministero dell’Interno

By

Droga: il bilancio 2015 dei Servizi Antidroga http://www.interno.gov.it/ È stata pubblicata dalla Direzione centrale per i servizi antidroga (Dcsa) la Relazione annuale 2015.  Un bilancio...
leggi tutto »

Atlantic Council & Istituto Gino Germani

By

Atlantic Council – http://www.atlanticcouncil.org/. Convegno internazionale – IL SOFT POWER RUSSO: LA LOTTA PER L’INFLUENZA IN EUROPA E COME L’UE DOVREBBE RISPONDERE           Sala del Tempio...
leggi tutto »

COUNTER TERRORISM

By

AS REPORTED BY: U.S. Department of State For more information, please visit: U.S. Department of State TERRORIST GROUPS :  HAMAS BACKGROUND HAMAS formed in...
leggi tutto »

Remarks by President Obama in Address to the United Nations General Assembly

By

10:13 A.M. EDT – 24 set 2014 – PRESIDENT OBAMA:  Mr. President, Mr. Secretary General, fellow delegates, ladies and gentlemen:  We come together at a...
leggi tutto »

O.R.F.T. (Osservatorio sul Riciclaggio e sul Finanziamento del Terrorismo

By

  CORSO DI FORMAZIONE SUL TERRORISMO E RELATIVE CONTROMISURE                              ...
leggi tutto »

News from Israel…

By

watches iltv.tv As Reported By: Source: http://www.iltv.tv/  
leggi tutto »

The Latest from Vienna

By

MAY 19, 2016 – BY FREDERIC C. HOF AS REPORTED BY:Atlantic Council – Working together to Secure the Future – The International Syrian Support Group...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “controspionaggio e controingerenza”

By

COUNTERINTELLIGENCE LA PROTEZIONE DEL SISTEMA-PAESE DALLO SPIONAGGIO E DALL’INGERENZA – Istituto Sturzo Via delle Coppelle, 35 – Roma Mercoledì 25 maggio 2016 – ore...
leggi tutto »

U.S.A. services secrets

By

The United States Secret Service is a federal law enforcement agency with headquarters in Washington, D.C., and more than 150 offices throughout the United...
leggi tutto »

Stefano Maullu – Europa e Russia: quali rapporti?

By

RAPPORTI TRA RUSSIA ED EUROPA: QUALE FUTURO? sabato, 21 Mag 2016 – Orario: 10:00 – 13:00 Stefano Maullu – europarlamentare di Forza Italia gruppo PPE
leggi tutto »

Secret Service: who will be the next upcoming President of the United States ??

By

Marco Federico Americans are aware they want to change, there is a train travelling to the White House, there are many persons that will...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “Al-Shabaab (militant group)”

By

Marco Federico Galgala, è una zona montuosa poco praticabile, si trova al nord della Somalia. Alcune fonti del luogo, riferiscono che in questo “lembo di...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “A Cesare quel che è di Cesare…” 

By

Marco Federico Dopo quarant’anni di incomprensioni finalmente grazie all’accordo firmato l’anno precedente, il 30 agosto 2008 a Bengasi, viene finalmente ripristinato il rapporto di...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “CONTROSPIONAGGIO E CONTROINGERENZA PER LA PROTEZIONE DEL SISTEMA-PAESE.”

By

   – Il Convegno organizzato dall’Istituto Gino Germani, l’Istituto Luigi Sturzo e la Link Campus University, come afferma il professore Germani, “offrirà, per la prima volta,...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

Terrorist friendly Turkey what does it seek in Europe and Nato? Turkey’s president has told the EU it will not change its anti-terror laws...
leggi tutto »

Question Time: ” U.S. mission in Benghazi, Libya, on Sept. 11. 2012. “

By

Marco Federico: ” Everybody seeks the truth but a few persons have the courage to make it public…” You know, This is the time to...
leggi tutto »

U.S.-EU Energy Council

By

AS REPORTED BY: U.S DEPARTMENT of STATE DIPLOMACY IN ACTION Europe and Eurasia: U.S.-EU Energy Council 05/04/2016 07:01 PM EDT   U.S.-EU Energy Council...
leggi tutto »

Cambio agli Alti Vertici della Sicurezza Nazionale

By

  DIS   “Il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (DIS) è l’organo di cui si avvalgono il Presidente del Consiglio dei ministri e...
leggi tutto »

Donald Trump Speaks…

By

Full Event: Donald Trump Speaks on Foreign Policy in Washington, DC
leggi tutto »

In memoria di un servitore dello Stato e di tanti altri italiani che lavorano nell’ombra rischiando quotidianamente la vita!

By

Antonio Pietro Colazzo: un agente segreto italiano morto a Kabul la mattina del 26 febbraio 2010. Funzionario AISE (Agenzia Informazioni Sicurezza Esterna) con il...
leggi tutto »

WOIR (World Organization for International Relations)

By

Fonte: http://www.vatican.woirnet.org/. Marco Federico: “La presente nota per divulgare e far conoscere ai cittadini di questo mondo, l’importante ruolo internazionale della Santa Sede ed il...
leggi tutto »

How is NATO assisting in the refugee and migration crisis?

By

Pubblicato il 22 apr 2016 Standing NATO Maritime Group 2 (SNMG2) arrived in the Aegean Sea in February 2016. It is conducting reconnaissance, monitoring...
leggi tutto »

BALCANI: “Patto Strategico Globale”

By

Marco Federico: “A memorandum of understanding (MoU) to describes a bilateral or multilateral agreement between two or more parties.” La rotta balcanica è “un...
leggi tutto »

Matthew Levitt, intervistato da Anna Germoni (Panorama)

By

  Anna Germoni Gli attacchi a Parigi in gennaio e novembre 2014, poi Bruxelles, il 22 marzo. L’Europa era preparata? Di certo non Francia...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “qual è il tallone di Achille della Criminalità Organizzata ?”

By

  Questo slide, creato non a caso, mi permette di evidenziare una delle tematiche più conflittuali cui molti governi, devono sottostare e confrontarsi nella...
leggi tutto »

ISIS IN THE BALKANS

By

NEWS 13 APR 16 – Source: http://www.balkaninsight.com/ AS REPORTED:  Balkan Insight Kosovo Jails ISIS Facebook Propagandist A Kosovo court has jailed a man for seven months...
leggi tutto »

Lettera aperta all’Associazione studentesca dell’Università di Edimburgo

By

AS REPORTED: GATESTONE INSTITUTE Lettera aperta all’Associazione studentesca dell’Università di Edimburgo di Denis MacEoin  •  13 aprile 2016 Nessuno organizza riunioni per chiedere le...
leggi tutto »

New Bulgarian Party Denies Being Turkey’s ‘Trojan Horse’

By

  AS REPORTED BY: http://www.balkaninsight.com   Mariya Cheresheva/BIRN/Bulgaria New ethnic Turkish DOST party rejects claim that it is the long arm of Ankara – after...
leggi tutto »

Watch the video and think to yourself

By

Source: al-rassooli.com Fear of Muslims is RATIONAL   Visualizza anteprima video YouTube Fear of Muslims is RATIONAL Fear of Muslims is RATIONAL  Published January 16,...
leggi tutto »

“Intelligence Collettiva: Storia dei Servizi Segreti”

By

Cosa si è detto dei Servizi al convegno del Movimento 5 Stelle di Michele Arnese e Emanuele Rossi Fonte: i http://formiche.net/. Servono più uomini, più...
leggi tutto »

Giulio Regeni: “Affare di Stato”

By

Marco Federico: “In alto i cuori“ Il Ministro Paolo Gentiloni, fa bene a mettere in evidenza che la morte brutale del giovane Giulio Regeni, è...
leggi tutto »

“The signs of the Times”…

By

  George Weigel on Pope Benedict XVI, Regensburg, and the Future of Islam Share Published in Tempi on September 22, 2014- Source: http://eppc.org/. Ethics &...
leggi tutto »

INTERPOL…

By

Internationally wanted pedophile behind bars thanks to swift police action by Cambodia and Belgium via INTERPOL. Full details: https://lnkd.in/es-W7Gd
leggi tutto »

Intelligence ECOFIN: Pessimismo Informato contro Ottimista da notizia.

By

di Gavino Raoul Piras L’inquietante ed attuale frantumazione della società italiana, per certi aspetti nuovo, è anche il risultato di una annosa crisi economica...
leggi tutto »

Le forze speciali italiane

By

  Da settimane si parla molto degli incursori del reggimento Col Moschin “pronti” a entrare in azione in Libia. Ecco il quadro completo dei...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

  Opinions and behind the scene activities Helsinki Think Tank warn EU leaders Helsinki Think Tank implores EU Leaders to Prepare for Possible Migrant Sexual Mass Abuse this...
leggi tutto »

U.S. DEPARTMENT OF DEFENSE

By

Top Stories Watch Live at 1:30 p.m. EDT: Press Secretary to Brief Reporters at Pentagon Video http://www.defense.gov/live1
leggi tutto »

Geopolitica degli oceani e Mediterraneo, Gnosis 1/2016

By

24 marzo 2016 (La Rivista di Intelligence italiana) “Gnosis, rivista dell’Agenzia informazioni e sicurezza interna, nasce nel 2004 come evoluzione di “Per aspera ad...
leggi tutto »

Israele…

By

  Israele è una realtà ancora poco conosciuta dall’Europa…Approfondire per entrare nelle radici del popolo israeliano, sicuramente è un importante percorso, per conoscere sempre...
leggi tutto »

LA PROIEZIONE RUSSA NELL’ARTICO

By

  INTERVISTA AL PROF. ARDUINO PANICCIA DIRETTORE DELL’ASCE SCUOLA DI COMPETIZIONE ECONOMICA ED ANALISTA DI STRATEGIA MILITARE E DI GEOPOLITICA. L’istituto di statistica russo...
leggi tutto »

Egitto: il piano di Al Sisi per salvare il Nord Africa dalla deriva islamista

By

di Alfredo Mantici L’intervista che Abdel Fattah Al Sisi ha rilasciato al direttore del quotidiano La Repubblica Mario Calabresi (pubblicata in due puntate il...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “molto meglio di quanto possiamo credere”

By

  (di Andrea Cucco, Maria Grazia Labellarte) 17/03/16 I Servizi Segreti sono una realtà ancora sconosciuta, nonostante il recente lavoro di apertura e trasparenza...
leggi tutto »

Pandora’s box : we put out the hope!

By

  Everybody seeks the truth but a few persons have the courage to make it public…     Mr. Future President USA, this simple...
leggi tutto »

NATO Warships Visit Montenegrin Port of Bar

By

17 Mar 16 AS REPORTED BY: http://www.balkaninsight.com/ Dusica Tomovic/BIRN/Podgorica Three NATO ships under the command of Standing NATO Response Force Mine Countermeasure Group, SNMCMG-2, will...
leggi tutto »

SERVIZI SEGRETI

By

“Servizi e Segreti”, il libro del Generale Mario Mori a Calabria d’Autore – Servizio RTV   Lookout News   www.servizisegreti.com A Mario Mori UN...
leggi tutto »

Serbia Finds Juggling NATO and Russia a Struggle

By

AS REPORTED BY: http://www.balkaninsight.com/. ANALYSIS 14 MAR 16 Sasa Dragojlo/BIRN/Belgrade Serbia Finds Juggling NATO and Russia a Struggle Serbia’s recent agreement with NATO has angered...
leggi tutto »

“Stop invasion of Europe”

By

LIVE RT: Interview with Ricardo Baretzky President European Centre for Information Policy & Security (ECIPS) RT – ANTI-MIGRANT PROTESTERS IN CALAIS BLOCK BRIDGE TO STOP...
leggi tutto »

On. Angelo Tofalo

By

Servizi Segreti? Ecco la nuova mappa del potere del Governo Renzi Dal 5 giugno 2013 diventa membro del COPASIR, il Comitato Parlamentare per la...
leggi tutto »

Lookout News

By

Emergenza migranti: il gioco al rialzo della Turchia di Alfredo Mantici È finita in un nulla di fatto la prima tornata dei colloqui tra...
leggi tutto »

Giovanni Caprara: LA CENTRALITÀ DELL’ANALISTA NEL MONDO MULTIPOLARE

By

Nel mondo multipolare le priorità dei Servizi Segreti sono generate dalle nuove sfide per il controllo dello spazio virtuale. Quest’ultimo è direttamente correlato alla...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

Ambassador ret. Yoram Ettinger: What makes Donald run?   Donald Trump’s fortunes rise as the fortunes of the US seem dimmer, as the image...
leggi tutto »

The memory of Giulio Regeni will not be honoured by the search for culprits

By

      The Italian newspapers are presenting the contents of a theoretically classified decree, planning the intervention of our secret services in Libya:...
leggi tutto »

Preview EU-Turkey Summit 7 March 2016

By

As reported by: Council of the EU Preview EU-Turkey Summit 7 March 2016
leggi tutto »

Politica internazionale: il Patto Atlantico.

By

  La dottrina Truman   Blocco sovietico…     Patto di Varsavia…   ” Ma la nostra storia è legata anche alla prosecuzione della...
leggi tutto »

FARNESINA

By

Fonte: http://www.esteri.it/ Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione … Ambasciate e Consolati Rappresentanze permanenti La rete diplomatica Rappresentanza permanente presso l’Unione Europea UE –...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

Ambassador ret. Yoram Ettinger: The Palestinian issue & the Arab-Israeli conflict                          ...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations Worldwide

By

            Michael “Mike” Hulden Senior Administrator at Strategic Diplomatic Relations and Chairman at Helsinki Think Tank Dear Members SDR...
leggi tutto »

Wikileaks – NSA tapped world leaders for US geopolitical Interests

By

  A couple of days ago the non-profit journalistic organisation WikiLeaks published a collection of highly classified documents that reveals the NSA targeted world leaders...
leggi tutto »

L’evoluzione del sistema dei pagamenti dal 1980 al 2016

By

  di Paolo Callari (argomento sistematicamente aggiornato da Bankitalia) 25.02.2016 –    Il Sole 24 Ore previde che nel 2004 il volume del transato...
leggi tutto »

Silvio Berlusconi…

By

Marco Federico: “la verità non è un’opinione”… Un uomo deve potersi esprimere liberamente, fare le scelte giuste per il bene del Paese che rappresenta,...
leggi tutto »

CRIMINALITA’ ORGANIZZATA AUTOCTONA E JIHADISTA: Una nuova minaccia?

By

PIER PAOLO SANTI INCHIOSTRO SCOMODO   Prefazione I nuovi mutevoli scenari geopolitici impongono serie riflessioni investigative sulla reale possibilità di connubi tra la criminalità...
leggi tutto »

Giulio Regeni: la difficile ricerca di una verità nel labirinto egiziano…

By

di Giovanni Lippa La tragica e dolorosa vicenda di Giulio Regeni, coraggioso ricercatore italiano (non a caso esule), ha scosso le coscienze di chiunque...
leggi tutto »

Mario Mori: Servizi e Segreti – Introduzione allo studio –

By

As reported by: Lookout News L’intelligence raccontata per la prima volta dal loro principale protagonista. Il nuovo libro del Generale Mario Mori. Riproduci video...
leggi tutto »

Pierluigi Paganini: Il Ruolo Della Componente Di Information Technology Nel Terrorismo

By

Pierluigi Paganini is Chief Information Security Officer at Bit4Id, firm leader in identity management, member of the ENISA (European Union Agency for Network and...
leggi tutto »

SDR: Strategic Diplomatic Relations – Italy

By

Remarks at the Ministerial Meeting of the Small Group of the Global Coalition to Counter ISIL Remarks John Kerry Secretary of State Italian Foreign...
leggi tutto »

Secretary Kerry’s Meeting with Qatar, Italy and the United Nations

By

Readout Office of the Spokesperson Washington, DC February 1, 2016   The following is attributable to Deputy Spokesman Mark Toner: Secretary of State John...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

                               EU NAVFOR Somalia: Counter Piracy News January 2016  ...
leggi tutto »

EUROPOL

By

AS REPORTED BY: EUROPOL Visita il sito ufficiale dell’EUROPOL e scopri chi sono i più ricercati criminali d’Europa… Source: Eumostwanted.eu
leggi tutto »

Tel Aviv: CyberTech 2016 !!

By

AS REPORTED BY ISRAEL DEFENSE   info@israeldefense.co.il   I preparativi in ​​vista dell’apertura della conferenza CyberTech 2016, il 26 gennaio stand 2 presso il...
leggi tutto »

Le sfide del Medio Oriente. Il Prof. Gawdat Bahgat discute della situazione in Medio Oriente nelle Università italiane

By

Source:   Italia – Missione Diplomatica degli Stati Uniti d’America: Home Roma, 14 gennaio 2016 — E’ arrivato in Italia lo studioso americano del Medio...
leggi tutto »

www.servizisegreti.com

By

 Collected Department Releases: United States and Italy Extend Memorandum of UnderstandingTo Protect the Cultural Heritage of Italy United States and Italy Extend Memorandum of...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

    The annual US investment in Israel – erroneously defined as “foreign aid” – has yielded one of the highest rates of return...
leggi tutto »

“FACELESS IN THE CROWD”…

By

The year behind us brought with it for Christian population so many security challenges and many immigrants from the Middle East, who are not...
leggi tutto »

Raoul Chiesa, uno specialista del Cybersecurity…

By

Da non perdere questa recente intervista ANSA ad uno dei più esperti del CYBERCRIME che ci avverte sulle possibili minacce da parte degli hacher...
leggi tutto »

MFA Israel

By

AS RAPORTED BY: Cabinet communique The role of the Mossad is becoming increasingly central in dealing with threats resulting from the rise of radical...
leggi tutto »

Dr. R. Evan Ellis: Russian Influence in Latin America

By

On November 30, 2015, on the sidelines of the United Nation COP21 Climate Change Summit in Paris, the Presidents of Peru and Russia signed...
leggi tutto »

Comitato Atlantico Italiano

By

Prof. Fabrizio W. Luciolli President, Italian Atlantic Committee President of the Italian Atlantic Committee and the Atlantic Treaty Association, Fabrizio W. Luciolli is Professor...
leggi tutto »

The history of NATO:

By

The history of NATO – video timeline  http://www.nato.int/ NATO – YouTube
leggi tutto »

RITA KATZ, Site Intelligence Group

By

di Marco Federico: E’ considerata dal mondo dell’intelligence fra le donne più esperte ed attive nella ricerca e nel monitoraggio  dei siti jihadisti dell’IS...
leggi tutto »

About ICT – International Institute for Counter-Terrorism

By

COUNTER TERRORISM        
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

Strategic Diplomatic relations is proud to have such a distinguished pro western safety team including some exclusive writers who have participated with their rare and...
leggi tutto »

Dr. R. Evan Ellis: Venezuela: Into the Abyss?

By

http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/12/dr-r-evan-ellis-venezuela-into-abyss.html The magnitude of the victory by the Venezuelan opposition in the December 6, 2015, congressional elections surprised many in the country, and in...
leggi tutto »

Mediterraneo – Area strategica per la sicurezza nazionale –

By

Università Mediterranea di Reggio Calabria Pubblicato il 20 feb 2015 L’intevento del senatore Marco Minniti – sottosegretario di Stato e Autorità delegata per la...
leggi tutto »

Spionaggio: Rudolf Ivanovich ABEL, il “Residente Illegale”.

By

Gavino Raoul Piras – Colui che la stampa mondiale avrebbe definito un maestro dello spionaggio è generalmente conosciuto sotto l’identità di Rudolf Abel. Figlio...
leggi tutto »

Perché il massacro di Parigi avrà un impatto limitato

By

di Daniel Pipes Philadelphia Inquirer 17 novembre 2015 http://it.danielpipes.org/16308/massacro-parigi Pezzo in lingua originale inglese: Why the Paris Massacre Will Have Limited Impact Traduzioni di...
leggi tutto »

Sfida cyber, nasce il Polo Tecnologico

By

Continua a leggere cliccando ìl link: Sfida cyber, nasce il Polo Tecnologico Fonte:   https://www.sicurezzanazionale.gov.it/ La sicurezza del ciberspazio come priorità strategica https://www.sicurezzanazionale.gov.it/sisr.nsf/english/italian-national-cyber-strategy.html  
leggi tutto »

Le Donne nell’Islam

By

Dr. Gavino Raoul Piras, Analista indipendente d’Intelligence. Come la precedente analisi su “gli Istituti di Credito dell’Islam”, anche la presente analisi è breve, ma...
leggi tutto »

First CYBERPOL International Cyber Security Summit 2015 a Great Success

By

RICARDO BARETZKY PRESIDENT EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY (ECIPS) & CYBERPOL  Please click on the link and read the full Press Release http://www.prlog.org/12513392-first-cyberpol-international-cyber-security-summit-2015-great-success.html
leggi tutto »

Ambassador ret, Yoram Ettinger: Host countries, beware of Islamic terrorism

By

All Islamic terrorists – not only ISIS and Al Qaeda – systematically and deliberately target civilians, and stab the back of their Muslim and...
leggi tutto »

Helsinki Think Tank Condemns Terror Attacks Across Israel

By

Helsinki Think Tank (HTT) expresses shock and deep sadness at the violence across Israel today, which killed at least five people and wounded a...
leggi tutto »

Intelligence ECOFIN: gli Istituti di Credito dell’Islam.

By

  Dr. Gavino Raoul Piras, Analista Indipendente d’Intelligence. In occidente fa caso a se quanto indicato già da San Tommaso d’Aquino, Dottore della Chiesa,...
leggi tutto »

Servizi Segreti: Pictures from London…

By

These pictures are of Muslims marching through the STREETS OF LONDON during their recent ‘Religion of Peace Demonstration’.            ...
leggi tutto »

Ricardo Baretzky

By

EPICS President Baretzky says Paris Terror Attacks coincided with migration crisis
leggi tutto »

Ambassador ret. Yoram Ettinger: US-Israel relations: downturn or upturn?

By

  On November 2, 2015, Lt. General (ret.) James Clapper, the Director of the US National Intelligence and former Director of the Defense Intelligence...
leggi tutto »

Paris Massacre: US President Barack Obama Delivers a Statement on the attacks in Paris

By

                                      As reported by the White...
leggi tutto »

Defining Terrorism: A Fundamental Counter-Terrorism Measure – ICT’s 13th International Conference

By

 
leggi tutto »

Alessandro Ceci intervista Sandro Provvisionato

By


leggi tutto »

Welcome to Ambassador ret. Yoram Ettinger’s video mini online seminar on US-Israel relations and the Middle East labyrinth

By

Diplomatical salvation here and now Ambassador ret Yoram Ettinger is today blessing us with a way out of the corner and introduces us in...
leggi tutto »

Geopolitica e minacce alla sicurezza, il punto su Gnosis 3/2015

By

Clicca qui sotto sul link e leggi l’intero articolo direttamente dal sito: Fonte: https://www.sicurezzanazionale.gov.it/sisr.nsf/gnosis/geopolitica-e-minacce-alla-sicurezza-il-punto-su-gnosis-3-2015.html  
leggi tutto »

SDR special: A list of Iranian backed Islamist Militia members seeking asylum in the EU

By

First Name: Sajad (or) Sajjad Middle Name: Last Name: Arabic Name: سجاد Last known location: Brussels Organizational Affiliation: Kataeb Al Imam Ali Miltia Source: https://www.google.co.uk/imgres?imgurl=https://pbs.twimg.com/media/COzIhxdVAAArcSH.jpg...
leggi tutto »

Terrorismo Internazionale (ISIS): le nuove forme di proselitismo ed arruolamento via web. Spionaggio Informatico.

By

Dr. Alessandro Continiello La storia insegna che per combattere le guerre si è fatto uso di legioni composte da “compagnie di ventura” o soldati...
leggi tutto »

Terrorismo endogeno: come lo considera la UE – Nato

By

http://www.nato.int/docu/review/2012/Threats-Within/Homegrown-terrorism-EU/it/index.htm   Terrorismo endogeno: come lo considera la UE – Nato Terrorismo endogeno: come può combatterlo la NATO? Un “nuovo” terrorismo nel mondo occidentale?...
leggi tutto »

Ambassador ret. Yoram Ettinger: Foreign investors demonstrate confidence in Israel

By

1.  Moody’s investors service (Oct. 7, 2015): “Israel’s resilient growth model, effective governance and steadily improving debt metrics underpin its A1 government bond rating and stable...
leggi tutto »

Parlamento Europeo : Think Tank

By

In sintesi – Syria 16-10-2015 12:00 AM CEST The civil war in Syria has developed into the world’s worst...
leggi tutto »

Dr. R. Evan Ellis: “China’s Activities in the Americas”

By

                                               ...
leggi tutto »

THE CYBERPOL CYBER SECURITY SUMMIT 2015

By

 RICARDO BARETZKY PRESIDENT OEF EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY (ECIPS) & CYBERPOL THE CYBERPOL CYBER SECURITY SUMMIT 2015 By the European Centre...
leggi tutto »

NATO Secretary General expresses solidarity with Turkey following Russian air space violation

By

05 Oct. 2015 |Source: http://www.nato.int/. Press Release (2015) 135 I made clear that NATO remains strongly committed to Turkey’s security. I will convene a...
leggi tutto »

L’obiettivo russo in Siria non è lo Stato Islamico

By

    Funzionari del Pentagono affermano che i satelliti degli Stati Uniti hanno rilevato un drone russo e diversi aerei con pilota in volo...
leggi tutto »

Barry Shaw: Assad, Putin, and the smart move that Obama must make. From warfare to lawfare.

By

The words used to describe Obama in countries in the Middle East plus Ukraine include “unreliable”, “skittish”, “weak in negotiations” and “feeble in foreign...
leggi tutto »

Dr. R. Evan Ellis: Strengthening America’s Adversaries

By

The Cipher Brief spoke to R. Evan Ellis, a professor at the U.S. Army War College, who said that while China does not directly...
leggi tutto »

Watch President Obama’s Statement on the Shooting in Oregon

By

            Source:   https://www.whitehouse.gov/blog/2015/10/01/watch-president-obamas-statement-shooting-oregon  
leggi tutto »

Brother Rachid

By

https://youtu.be/BdLoLz_Pd34 Area degli allegati Visualizza anteprima video YouTube Brother Rachid’s interview with Dr. Daniel Pipes: “Islam in the West” Brother Rachid’s interview with Dr....
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

One of the most important video messages you can see today !   http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/  
leggi tutto »

Ambassador ret, Yoram Ettinger: Sukkot (Feast of Tabernacles) Guide for the Perplexed, 2015

By

1.  The US connection: Columbus Day is celebrated around Sukkot.  According to “Columbus Then and Now” (Miles Davidson, 1997, p. 268), Columbus arrived in America on...
leggi tutto »

Perchè non parlarne? Why not talk about it?

By

“Truly astounding. One must wonder why events like this are not made public for all to see so that they may believe. I find...
leggi tutto »

Israeli Homeland Security: 3rd video analytics conference

By

                                               ...
leggi tutto »

La rete Europea contro l’Apolidia lancia il suo nuovo report – European Affairs

By

di Domenico Martinelli   La ENS – European Network on Statelessness (Rete Europea per l’Apolidia) sta lanciando in queste ore  il suo nuovo rapporto...
leggi tutto »

Barry Shaw: Hypocritical Rekjavik boycott Israel goes on

By

  The Rekjavik mayor, when faced with global criticism and protests, backed down on his council’s blanket boycott resolution against Israel and watered it...
leggi tutto »

Ambassador ret.Yoram Ettinger: Yom Kippur Guide for the Perplexed, 2015

By

1. Yom Kippur (the Day of Atonement) is a major Jewish holiday of individual self-enhancement spiritually and perpetually, transforming acrimony and vindictiveness into forgiveness, peace of mind and...
leggi tutto »

U.S DoS Press Statement: On the Jewish High Holidays

By

Press Statement   John Kerry Secretary of State Washington, DC September 21, 2015 Teresa and I extend our heartfelt best wishes to Jewish communities...
leggi tutto »

Yemen, specchio dell’Islam – Il videoeditoriale di Lookout News – (23 gennaio 2015)

By

https://youtu.be/bb_R02mDXYY Area degli allegati Visualizza anteprima video YouTube Yemen, specchio dell’Islam – Il videoeditoriale di Lookout News – (23 gennaio 2015) Yemen, specchio dell’Islam...
leggi tutto »

IV Reich Eurotedesco – Il videoeditoriale

By

https://youtu.be/m8LoX1bUvIw Area degli allegati Visualizza anteprima video YouTube IV Reich Eurotedesco – Il videoeditoriale di Lookout News – (20 luglio 2015) IV Reich Eurotedesco...
leggi tutto »

Ambassador ret. Yoram Ettinger: Israel – a R&D and manufacturing powerhouse

By

  While global economic slowdown and insecurity have reduced consumption, export and growth throughout the world: 1. Microsoft acquired Israel’s cyber security startup, Adallom,...
leggi tutto »

JIHAD WATCH…

By

About Robert Spencer – Jihad Watch Spencer has led seminars on Islam and jihad for the United States Central Command, United States Army Command...
leggi tutto »

Dr. R. Evan Ellis: “China’s Activities in the Americas”

By

                                  Dr. R. Evan Ellis: “China’s Activities in...
leggi tutto »

Safety: Don’t travel to any Islamic Nation!

By

BY SDR- http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/09/safety-dont-travel-to-any-islamic-nation.html We hear this time and time again day after day no matter if you are a aid worker or a tourist from...
leggi tutto »

US hits Hamas officials, company with sanctions

By

Source By REUTERS \ 09/10/2015 17:31 –  Jerusalem Post  –  Arab-Israeli Conflict The US Treasury Department on Thursday sanctioned four Hamas officials and financiers and...
leggi tutto »

INTERNET OF THINGS POSES OPPORTUNITIES FOR CYBER CRIME

By

    September 10, 2015   Alert Number I-091015-PSA Questions regarding this PSA should be directed to your localFBI Field Office. Local Field Office...
leggi tutto »

DIPLOMACY IN ACTION…

By

Media Note Office of the Spokesperson Washington, DC September 8, 2015 The Department of State has designated Yahya Sinwar, Rawhi Mushtaha, and Muhammed Deif as...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

BY SDR – http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/                                          Pakistani...
leggi tutto »

A Side Agreement Could Void the Iran Deal

By

David B. Rivkin, Mike Pompeo September 2015 – The Washington Post The Iran Nuclear Agreement Review Act of 2015, which requires the president to submit...
leggi tutto »

EUROPEAN AFFAIRS…

By

BY Domenico Martinelli – 07/09/2015 – La protezione dei dati personali in Europa Data Protectione in Europe travels on two main channels: the juridical-legislative one and more operational...
leggi tutto »

Ambassador ret. Yoram Ettinger: Oy Jerusalem

By

BY SDR – http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/09/ambassador-ret-yoram-ettinger-oy.html While the Jewish State benefits from the robust Jewish demographic tailwind of fertility and immigration, Jerusalem, the capital of Israel, is...
leggi tutto »

Da GROUND ZERO al GIUBILEO: l’evoluzione dell’homeland security in risposta alla minaccia terroristica.

By

11 Settembre dalle 14,30 alle 18,00 Apertura lavori: Maurizio Gasparri vice Presidente del Senato Vincenzo Scotti Presidente Link Campus University Interverranno sul tema Cosimo...
leggi tutto »

HTT: A tour d´horizon with a rare statesman who was a legend long before his Presidency

By

HELSINKI THINK TANK: News: The President of Finland BY SDR (Strategic Diplomatic Relations) “Europe is now in the midst of its own years of...
leggi tutto »

ECIPS PRESS RELEAS

By

  Press Officer  ECIPS at EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY (ECIPS) Friday, August 21, 2015 No of Pages 2 CYBERCRIMINALS BEWARE: CYBERPOL...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

BY SDR: http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/08/dr-evan-r-ellis-drugs-gangs.html During the spring of 2014, the U.S. media and Washington politics were briefly dominated by the crisis of thousands of children from...
leggi tutto »

ALTA TENSIONE TRA VENEZUELA E COLOMBIA

By

Fonte: http://www.difesaonline.it/geopolitica/analisi/alta-tensione-tra-venezuela-e-colombia di Maria Grazia Labellarte  27 agosto Questi ultimi “hanno teso un’ imboscata proprio nel momento in cui, i tre militari stavano per debellare...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “nuove molteplici realtà”

By

Pertanto, l’unica strada possibile è quella di avere un COORDINAMENTO tra le varie FORZE di POLIZIA e di INTELLIGENCE… A tale proposito, ritengo che...
leggi tutto »

Intervento del Presidente Mattarella alla XI Conferenza degli Ambasciatori d’Italia dal titolo: “Diplomazia per l’Italia”

By

  Roma – Farnesina 27/07/2015 <iframe src=”https://player.vimeo.com/video/134594479” width=”500″ height=”281″ frameborder=”0″ webkitallowfullscreen mozallowfullscreen allowfullscreen></iframe> http://www.esteri.it/ – Il sito ufficiale della Presidenza della Repubblica Ministero degli Affari Esteri e...
leggi tutto »

While an Iranian Official Says We ‘Reject the Existence of Any Israeli on this Earth’ the UN shamefully keeps silent!

By

A senior Iranian official, discussing alleged pressure on Tehran to change its genocidal policy, said the goal to annihilate the Jewish state has nothing to...
leggi tutto »

Thalys train attack ‘Data is not properly shared’ says President of ECIPS

By

https://youtu.be/iBISQUl8ta8  GUARDA IL VIDEO – watch the video!    RICARDO BARETZKY PRESIDENT OF EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY (ECIPS) & PRESIDENT CYBERPOL Visualizza...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “AUTUNNO AD ALTA TENSIONE”

By

Settembre è alle porte: da EXPO a G7 e la tensione cresce…c’è il rischio concreto di un “AUTUNNO AD ALTA TENSIONE”. Poche parole ma...
leggi tutto »

Yoram Ettinger´s choice of topic now: From “roll-back” to “roll-on”

By

                                               ...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “communicated by Barry Shaw!”

By

One thing has escaped your notice. If you sign this deal, Israeli Jews will surely die way before Iran gets the bomb. By signing...
leggi tutto »

Ricardo Baretzky talks about ISIL threat on RT International

By

YouTubeThe president of the European Centre for Information Policy and Security (ECIPS) Ricardo Baretzky speaks on RT International about the threat ISIL… https://youtu.be/NqRp1IbgaeY Area...
leggi tutto »

Ambassador ret. Yoram Ettinger: US voters shape the Iran debate in Congress

By

BY SDR – http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/08/ambassador-ret-yoram-ettinger-us-voters.html The position of US voters on the nuclear deal with the Ayatollahs – and therefore the position of Senators and House Representatives...
leggi tutto »

FIAMMA NIRENSTEIN IL NUOVO AMBASCIATORE DI ISRAELE IN ITALIA

By

martedì 11 agosto 2015 http://www.fiammanirenstein.com/articoli.asp?Categoria=6&Id=3720 Redazione, L’Huffington Post – Fonte: http://www.huffingtonpost.it – Pubblicato: 11/08/2015 09:24 CEST Fiamma Nirenstein è stata designata nuovo ambasciatore di Israele in Italia. Lo...
leggi tutto »

Ambassador ret. Yoram Ettinger: Saudi Arabia VS President Obama and Secretary Kerry

By

BY SDR http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/08/ambassador-ret-yoram-ettinger-saudi.html While Saudi leaders are restrained in their official reaction to the Iran nuclear agreement, they voice their authentic concerns and assessments via...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations – latest NEWS…

By

BY SDR  http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/ www.servizisegreti.com  Egypt’s former grand mufti, Ali Gomaa, announced during a television interview on Egyptian satellite channel CBC last week that the...
leggi tutto »

The Role of Pakistan in Ensuring Regional Security and Stability

By

By OFCS http://ofcs.eu Visualizza anteprima video YouTube The Role of Pakistan in Ensuring Regional Security and Stability     By OFCS Fonte:http://ofcs.eu “I temi fondamentali affrontati...
leggi tutto »

Dr. R. Evan Ellis: Venezuela’s “9-Dash- Line” in the Caribbean

By

In recent years, the People’s Republic of China has alarmed its neighbors by aggressively asserting sovereignty over vast portions of the South China Sea,...
leggi tutto »

Ambassador ret. Yoram Ettinger: Jewish demographic tailwind; no Arab demographic time bomb

By

BY SDR http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/ In 1898, the top Jewish demographer, Simon Dubnov, projected 0.5mn Jews in Israel in 2000. He was off by 5.5mn Jews. In...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “quale sistema di Intelligence parallelo dietro l’attacco informatico sferrato ad Hacking Team srl ?”

By

Sappiamo che Hacking Team è attiva da oltre un decennio e che come azienda commerciale del prodotto “software spia” ha tantissimi contatti con le...
leggi tutto »

Scenarios International…

By

SDR –  US Russia embargo outcome: A modernized version of the S-300 missile to be delivered to Iran by Russia.    Vladimir Kozhin, Russian...
leggi tutto »

Turchia: quello che nessuno dice sul PKK

By

Fonte:  http://www.lookoutnews.it/ Giuseppe Mancini – Analista di politica internazionale e giornalista, vive e lavora a Istanbul. 30 luglio 2015 – 14:47 Negli ultimi giorni ne...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

By http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/01/turkeys-sadly-lives-according-to.html   Turkey bans Charlie Hebdo cover  http://www.youtube.com/feature=player_embedded A Turkish court Wednesday banned website pages that show the new cover of Charlie Hebdo, the...
leggi tutto »

Lookout News: L’economia mondiale si sposta a Oriente

By

Fonte:  http://www.lookoutnews.it/   Nella quasi generale indifferenza dei media occidentali si è tenuto dall’8 al 10 luglio a Ufa, nella repubblica russa di Bashiria, il...
leggi tutto »

U.S Department of State – DIPLOMACY IN ACTION

By

Interview With Charlie Rose of PBS Source: http://www.state.gov/. 07/29/2015 10:08 AM EDT Counterterrorism: Interview With Charlie Rose of PBS MR. ROSE: We begin this evening...
leggi tutto »

LOTTA E CONTRASTO AL TERRORISMO INTERNAZIONALE

By

Source http://www.nato.int/.NATO-OTAN: We strongly condemn the terrorist attacks against Turkey, and express our condolences to the Turkish government and the families of the victims...
leggi tutto »

RUDAW: “Pro-immigrants German politician bombed; neo-Nazis suspected”

By

By Polla Garmiany 17 hours ago Pro-immigrants German politician bombed; neo-Nazis … Source: http://rudaw.net/english/world/270720152   MAINZ, Germany – A German leftist politician who had faced...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations…

By

By Strategic Diplomatic Relations: Really? U.S Department of Homeland Security Won’t Describe ISIS As ‘Islamic’ Terrorists Homeland Security Secretary Jeh Johnson says that in order...
leggi tutto »

SDR: Muslim mind reality check (Opinion polls)

By

    BY   http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2014/11/muslim-mind-reality-check-opinion-polls.html In fact, it isn’t even a true minority in some cases, depending on how goals and targets are defined.The following...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “Nuove sfide: nuova intelligence?”

By

Fonte:  www.sicurezzanazionale.gov.it/ – Direttore generale del DIS, ambasciatore Giampiero Massolo Salto di qualità dell’Intelligence contro il terrorismo liquido Master in intelligence e sicurezza : Vincenzo Scotti, presidente della...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations..

By

By SDR  http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/07/the-reason-why-many-canadian-students.html http://www.youtube.com/feature=player_embedded Alberta’s leading independent school, the Webber Academy, was just ordered by that province’s so-called “Human Rights Commission” to pay $26,000...
leggi tutto »

Servizi Segreti: ” ISIS IN EVOLUZIONE…”

By

di Marco Federico L’Emiro Ahmad Abu Al Harith riceve ogni giorno tantissime telefonate e richieste di “mujaheddin” che vogliono arruolarsi in Siria e morire...
leggi tutto »

Gerusalemme, Renzi interviene alla Knesset…

By

” LA NOSTRA SICUREZZA E’ ANCHE QUELLA DI ISRAELE”   Strategic Diplomatic Relation Israel, Italian PM: Israel is the nation-state of the Jewish people...
leggi tutto »

Ambassador ret. Yoram Ettinger: Israel’s technology protects British troops in Afghanistan

By

By SDR http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/ 1. “British Prime Minister David Cameron: ‘Israel’s technology is protecting British and NATO troops in Afghanistan….’  UK-Israeli trade is at an all-time...
leggi tutto »

Dr. R. Evan Ellis:The Approaching Implosion of Venezuela and Strategic Implications for the United States

By

By Strategic Diplomatic Relations: Dr. R. Evan Ellis:The Approaching Implosion of Venezuela and Strategic Implications for the United States The U.S. response to the ever...
leggi tutto »

WNT (World News Tomorrow)

By

Source: http://www.worldnewstomorrow.com/?p=8923 JULY 21, 2015 WORLD NEWS AP – The ECIPS issued an LEVEL RED International Terror Alert  for Turkey on Tuesday. This comes after...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations…

By

by http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/ Responding to a UN resolution approving the nuclear deal, Iran vowed to continue to improve its ballistics capabilities and that UN inspectors will not...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relation…

By

  http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/07/unhrc-has-become-tool-of-hamas.html   Colonel Richard Kemp: This U.N. Council encourages Hamas terror http://www.youtube.com/feature=player_embedded
leggi tutto »

SDR: Daesh (IS) ‘behind bomb blast’ at Italian consulate in Cairo

By

Source: http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/07/daesh-is-behind-bomb-blast-at-italian.html At least one person died and several people were injured when a car bomb went off at the building. A tweet from a...
leggi tutto »

Terrorismo Internazionale…

By

Cairo, autobomba al consolato italiano. Almeno 1 morto. Gentiloni … Fonte:  http://www.rainews.it/  Rai News–3 ore fa Un morto e nove feriti tra polizia locale...
leggi tutto »

USA & ISRAEL…

By

Source: http://strategic-diplomatic-relations.blogspot.fi/2015/07/ambassador-retyoram-ettinger-us-israel.html SDR  (Strategic Diplomatic Relation) TRANSCRIPT: In recent years, Israel has evolved from a supplicant – benefitting from US generosity – to a strategic...
leggi tutto »

Turkey and the Future of NATO

By

   http://www.comitatoatlantico.it/en/autori/jorge-benitez-2/   Fonte: Comitato Atlantico Italiano NATO foreign ministers concluded their meeting in Antalya, Turkey on May 14. This gathering was the first time...
leggi tutto »

Strategic Diplomatic Relations

By

Just imagine a so called peace loving Palestinian representative or more specifically A PLO official stated that:  There is no such thing as the...
leggi tutto »

Congresso degli Stati Uniti

By

Maria Grazia Labellarte Operazione Perù: sbarco di 3200 Marines e lotta al terrorismo Perù – A seguito dell’incremento degli scontri tra le forze di...
leggi tutto »

The Ettinger Reporter…

By

by Ambassador (ret) Yoram Ettinger http://www.theettingerreport.com/. US-Israel cooperation defies Obama-Netanyahu confrontation Yoram Ettinger“Israel Hayom,” http://bit.ly/1yi0ssf, March 27, 2015 Defense, scientific and commercial cooperation between...
leggi tutto »

Ambassador ret. Yoram Ettinger: Beware of stage 1 thinking policy makers

By

National security and foreign policy makers should, also, heed the following observation by Thomas Sowell: “when most voters do not think beyond stage 1, many elected...
leggi tutto »

Lettera di Berlusconi: teniamo la Grecia e cambiamo l’Europa

By

Silvio Berlusconi – Gio, 02/07/2015 – 08:01 Caro direttore, sono naturalmente anch’io molto preoccupato per la situazione della Grecia. Rischia di trasformarsi in un...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “Conflitto asimmetrico”

By

di Marco Federico Il Senatore Luigi Ramponi, pone l’attenzione sull’attuale assetto della DIFESA, necessario per fronteggiare le minacce attuali e future nel mondo globalizzato....
leggi tutto »

Comitato Atlantico Italiano

By

Prof. Fabrizio W. Luciolli President, Italian Atlantic Committee President of the Italian Atlantic Committee and the Atlantic Treaty Association, Fabrizio W. Luciolli is Professor...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “UN NUOVO CAVALLO DI TROIA ?”

By


leggi tutto »

Counterterrorism…

By

Carter Vows Lasting Defeat of ISIL Forces By Terri Moon Cronk DoD News, Defense Media Activity  Source: defense.gov/news/newsarticle.aspx?id=129066 … The secretary and Chairman of the Joint...
leggi tutto »

Libia, la risoluzione impossibile…

By

di Maria Grazia Labellarte Fonte:http://www.difesaonline.it/index.php/it/35-notizie/analisi/3517-libia-la-risoluzione-impossibile   Il documento necessita del via libera del governo libico che ha inviato un proprio rappresentante a Bruxelles che...
leggi tutto »

Servizi Segreti: TERRORISMO

By

Strategie di contrasto al terrorismo: sfide e prospettive Fonte: www.comitatoatlantico.it Il 12 giugno ha avuto luogo presso la sede dell’Atlantic Treaty Association (ATA) a Bruxelles,...
leggi tutto »

Traffico di droga in Colombia

By

Maria Grazia Labellarte La Colombia riceve dieci nuove navi per arginare il traffico di droga Secondo il ministro della Difesa colombiano Juan Carlos Pinzon...
leggi tutto »

OFCS…

By

Visualizza sul sito By OFCS @ofcseu The Assessing the socio-economic impacts of Terrorist Threats or Attacks following the Close down of public transportation Systems...
leggi tutto »

CESTUDIS…

By

SAVE THE DATE Convegno nazionale “L’assetto e la tipologia delle nostre Forze Armate sono adeguate alle minacce attuali e prevedibilmente future?” Il Centro Studi...
leggi tutto »

La missione Eunavfor Med e l’attesa Risoluzione ONU

By

di Maria Grazia Labellarte Fonte:http://www.difesaonline.it/index.php/it/21-notizie/missioni/3369-la-missione-eunavfor-med-e-l-attesa-risoluzione-onu   27/05/2015 – IL 18 maggio del corrente mese il Consiglio dell’Unione Europea ha accordato il via alla missione navaleEunavfor Med, un’operazione...
leggi tutto »

THE NEXUS BETWEEN TERRORISM AND LATIN AMERICA DRUG-TRAFFICKING NETWORKS

By

POSTED ON FEBRUARY 4, 2014                                       ...
leggi tutto »

Il Centro Studi Difesa e Sicurezza

By

Save the date_CERT organizza martedì 30 giugno 2015 il Convegno dal titolo “La funzione del CERT nella struttura di difesa cibernetica nazionale”, che si...
leggi tutto »

MINISTERO DELL’INTERNO

By

7 maggio 2015 Fonte: http://www.interno.gov.it/ Source: http://www.fbi.gov/   E’ partito la scorsa notte da un ristorante nel Queens a New York, il blitz congiunto della Polizia...
leggi tutto »

Sicurezza Internazionale e Costruzione della Pace

By


leggi tutto »

Mafia nei dintorni…

By

Il latitante Matteo Messina Denaro(pubblicato il 17 Aprile del 2013) Osmosi Mafiosa: diluizione della cupola… di Marco Federico Dopo la cattura di Salvatore Riina e...
leggi tutto »

Le sfide alla sicurezza in Europa

By

 https://youtu.be/DxLYjTWYJeY Sen. Giuseppe Esposito ha caricato Le sfide alla sicurezza in Europa
leggi tutto »

Lotta e contrasto al terrorismo e criminalità organizzata…

By

Gen. Mario Mori e la lotta alla mafia Il giorno 16 marzo 1978, giorno del sequestro di Aldo Moro, Mario Mori viene nominato comandante...
leggi tutto »

Il Jihadismo Autoctono in Italia

By

About EFD www.europeandemocracy.eu The European Foundation for Democracy is a policy institute based in Brussels that is dedicated to upholding Europe’s fundamental values of...
leggi tutto »

Public Service Announcement

By

April 07, 2015 Alert Number I-040715a-PSA ISIL DEFACEMENTS EXPLOITING WORDPRESS VULNERABILITIES SUMMARY Continuous Web site defacements are being perpetrated by individuals sympathetic to the...
leggi tutto »

Open Source intelligence

By

—Afghanistan: On 15 March, Afghan forces killed ten fighters associated with the Islamic State of Iraq and the Levant (ISIL). Officials said one of...
leggi tutto »

ATTO CORALE PUBBLICO…

By

 di Marco Federico Fa paura chi esprime con VOLONTA’ e DETERMINAZIONE, la VERITA’ del VANGELO, chi sceglie di percorrere il proprio cammino seguendo Cristo...
leggi tutto »

www.sicurezzanazionale.gov.it

By

Cultura di Intelligence: “l’agente di influenza” Fonte: sicurezzanazionale.gov.it di Marco Federico Dopo l’ufficializzazione del sito istituzionale (il 24 novembre 2009) dei servizi segreti italiani, ...
leggi tutto »

International Corruption…

By

April 02, 2015 – http://www.fbi.gov – International Corruption: FBI www.IC3.gov. Alert Number I-040215-PSA TAX RETURN FRAUD Criminals are proficient in stealing the personally identifiable information (PII) of...
leggi tutto »

Cultura d’ Intelligence…

By

www.sicurezzanazionale.gov.it Disegna l’intelligence, vinci un giorno alla scuola per agenti speciali  
leggi tutto »

Ricardo Baretzky

By

PRESIDENT OF THE EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY (ECIPS) RICARDO BARETZKY Terrorism is evolving with cyber warfare capability. President of ECIPS warns...
leggi tutto »

Cooperazione Internazionale Strategica…

By

  http://www.interno.gov.it/it/notizie/antiterrorismo-smantellata-cellula-islamista Operazione della Polizia di Stato in Piemonte e in Albania. Tre arrestati, tra loro un 20enne italiano di origine marocchina. Applicato il...
leggi tutto »

Europa Sud orientale: “corridoi strategici…”

By


leggi tutto »

TTS – THINK TANK SECURITY

By

 Centro Studi Sviluppo Relazioni per la Sicurezza  Rassegna stampa tematica www.ttsecurity.net Joint Operational Team Mare: Intelligence marittima UE   TTS – THINK TANK SECURITY...
leggi tutto »

MINISTERO DELL’INTERNO

By

Viminale, il ministro Alfano incontra il direttore FBI Comey e l’ambasciatore USA Phillips 05 marzo 2015                
leggi tutto »

ISIS: i media occidentali finiscono con il valorizzare il nemico

By

FONTE: http://www.paolacasoli.com/.   By Elisabetta Benedetti Collaboratore di ricerca presso l’Università di Trieste Master ISSMI, Dott. Ric. Scienze strategiche Già prof. a contratto di...
leggi tutto »

La Relazione sulla politica dell’informazione per la sicurezza 2014

By

www.sicurezzanazionale.gov.it La Relazione sulla politica dell’informazione per la sicurezza 2014        
leggi tutto »

Albert Chestone: what America means to me.

By

Albert F.Chestone, ex agente speciale dell’FBI ha voluto, con questo libro, risvegliare le coscienze degli americani cercando di infodere loro il grande entusiasmo che...
leggi tutto »

Ron Aledo, Intelligence Analyst

By

Ron Aledo http://www.linkedin.com/pub/ron-aledo/66/a96/278   UNCLASSIFIED //Non Sensitive Information for PUBLIC Release
leggi tutto »

Servizi Segreti: the European Identity…

By

By Blerina Mecule & Marco Federico  The European Identity…mp4 Visualizza anteprima allegato The European Identity…mp4 Scansione virus non eseguita  
leggi tutto »

Servizi Segreti: Boris Nemtsov…

By

LIFEnews @ lifenews_ru · 1m 1 minuto fa SOURCE FONTE: Comitato investigativo della Russia cerca testimoni dell’omicidio di Boris Nemtsov        http: // lifenews.ru/news/150561  ...
leggi tutto »

A Security Dilemma…!?

By

  Visualizza anteprima allegato A Security Dilemma.mp  A Security Dilemma.mp4 Video Editing and Reflections by Blerina Mecule Geopolitical Analyst Marco Federico   Editor in Chief...
leggi tutto »

EU-RUSSIA-US strategic triangle of Energy in Europe

By

“THE TRIAD”as conflict’s solution… The Security Conference in Monaco made clear the need for UNITY between the Western powers, respectively the United States of...
leggi tutto »

Balkan Transitional Justice

By

Source: balkaninsight.com   News 20 Feb 15 War Crimes Defendant Goran Hadzic Asks for Release Former Croatian Serb leader Goran Hadzic, who is on...
leggi tutto »

Camera dei Deputati

By

Presentazione libro: IL MESE PIU’ LUNGO di Gabriele Polo Giovedì 19 Febbraio 2015 ore 15:00 | Embed Mostra link PRESENTAZIONE LIBRO – Dal sequestro Sgrena...
leggi tutto »

Ministerial on Information Sharing to Counter Foreign Terrorist Fighters

By

Diplomacy in Action – U.S. Department of State. Media Note Office of the Spokesperson Washington, DC February 18, 2015 Click the link below and...
leggi tutto »

Montenegro Adopts Controversial Surveillance Law

By

MPs have backed a new law, which allows intelligence agency direct insight into all databases without the need for court approval, amid criticism that...
leggi tutto »

Servizi Segreti: crescente minaccia terroristica…

By

Libia, ecco i presunti jihadisti ricercati a Roma L’Espresso pubblica gli identikit di due libici che si nascondono nella Capitale LEGGI ANCHE A Roma...
leggi tutto »

Sen. G.Esposito: “La sicurezza dell’Europa si ottiene anche grazie all’unità della Grecia”.

By

(ANSA) – ROMA, 17 FEB – “L’Ue non abbandoni la Grecia al suo destino. E’ un ulteriore confine del sud Europa. La sicurezza dell’Europa...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “Guerra d’Informazione”

By

di Alessandro Continiello (Information Warfare) Si parla sovente – e giustamente – di un nuovo fronte o modalità di guerra: la c.d. “guerra cibernetica”...
leggi tutto »

Ministero dell’Interno News…

By

  Fonte: http://www.interno.gov.it/it/galleria-video/varato-decreto-legge-antiterrorismo Varato il decreto legge antiterrorismo Sicurezza nel Fermano: le misure del Patto Vittime racket e usura, giornata di formazione alla prefettura...
leggi tutto »

Sull’Iraq aveva ragione Bush?

By

Foto: Alex Wong/Getty Images © Washington Post 2014 di Marc A. Thiessen – Washington Post Un ex collaboratore di Bush sostiene che tutte le sue previsioni...
leggi tutto »

LA “TRIADE” COME SOLUZIONE DEI CONFLITTI…

By

UE-RUSSIA-USA il triangolo strategico dell’Energia in Europa di Blerina Mecule EU-RUSSIA-US strategic triangle of Energy in Europe Dalla Conferenza di Sicurezza a Monaco, è...
leggi tutto »

Cosa cambia per i servizi segreti con il decreto anti jihadismo

By

Fonte:www.formiche.net, 11 – 02 – 2015Michele Pierri Dopo un mese di rinvii, il governo ha approvato ieri le nuove misure anti terrorismo di contrasto...
leggi tutto »

EU-RUSSIA-USA…

By

RASSEGNA STAMPA EU-RUSSIA-USA A Strategic Energy Triangle of Southeastern Europe   RUSSIA-CYPRUS http://uk.businessinsider.com/russia-military-agreement-in-cyprus-2015-2?r=US   EU-CYPRUS http://www.balkaneu.com/anastasiades-cypriots-deserve-divided-country/ http://www.balkaneu.com/turkey-reacts-statement-greek-pm-cyprus-problem/   USA-SERBIA http://www.balkaneu.com/mature-relations-serbia-u-s/   EU-BULGARIA http://www.balkaneu.com/sefcovic-sofia-european-countries-show-work-achieve-greater-interconnectivity/  ...
leggi tutto »

Stati Uniti d’Europa….

By

https://docs.google.com/file/d/0B-Ba6KfFIuSDb1JaSkxRY2JwdEE/edit?usp=drive_web Visualizza anteprima allegato gennaio 2013 ESAME INFORMATICA B.MECULE.wmv
leggi tutto »

Sicurezza nazionale…

By

Nello “scenario asimmetrico” e quindi imprevedibile che si dispiega davanti ai nostri occhi diventa fondamentale “il potenziamento degli strumenti di raccolta, elaborazione, analisi e...
leggi tutto »

Expo, Papa: contro fame e miseria sconfiggere inequità

By

http://www.news.va/it/news/ Per affrontare gravi problemi come la piaga della fame nel mondo si deve anzitutto risolvere la radice di tutti i …(clicca e leggi...
leggi tutto »

USA Pavilion for Expo 2015 Breaks Ground in Milan

By

16Jul “Let the building begin,” proclaimed U.S. Ambassador to Italy John Phillips today, and with that, the USA Pavilion at the Milan Expo 2015...
leggi tutto »

“DIOGENE” CERCA L’EUROPA…

By

Blerina Mecule dopo aver maturato diversi anni di esperienza lavorativa nel campo della diplomazia, come Esperta per le Relazioni Internazionali presso la Presidenza della...
leggi tutto »

ITALY-ALBANIA-GREECE…

By

EUROPA SUDORIENTALE – 04/02/2015 RASSEGNA STAMPA BUSINESS-FINANCE-ENERGY GREECE-CYPRUS– GERMANY- EUROPE VERSUS EAST…OR VERSUS EU?! http://www.ekathimerini.com/4dcgi/_w_articles_wsite1_1_03/02/2015_546843 http://www.ekathimerini.com/4dcgi/_w_articles_wsite1_1_03/02/2015_546845 http://www.ekathimerini.com/4dcgi/_w_articles_wsite2_1_03/02/2015_546852 http://www.ekathimerini.com/4dcgi/_w_articles_wsite1_1_03/02/2015_546842 http://www.ekathimerini.com/4dcgi/_w_articles_wsite1_1_03/02/2015_546841 It’s complicated: Putin and Merkel...
leggi tutto »

GREECE – CYPRUS – GERMANY- EUROPE – USA…

By

  EUROPA SUDORIENTALE – 03/02/2015 Rassegna stampa: BUSINESS-FINANCE-ENERGY GREECE – CYPRUS – GERMANY- EUROPE – USA http://www.balkaneu.com/tsipras-eu-mutilated-greece-cyprus/ http://www.balkaneu.com/varoufakis-abandons-debt-haircut-demand/ http://www.balkaneu.com/christian-noyer-deletion-greek-debt-question/ http://www.balkaneu.com/greece-relief-german-press/ http://www.balkaneu.com/imf-troika-abolished-easily-procedures/     (Photo:...
leggi tutto »

Lookout News:un nuovo approccio per l’analisi del terrorismo e dell’antiterrorismo.

By

Fonte: http://www.lookoutnews.it/antiterrorismo-intelligence-al-qaeda-stato-islamico/ Dall’11 settembre 2001 gli USA e i suoi alleati sono impegnati in un’ininterrotta guerra contro il terrorismo di matrice islamica, che dura...
leggi tutto »

SERBIA GRANTS CITIZENSHIP TO ABBAS RIVAL

By

HEADLINES in EUROPA SUDORIENTALE – 31/01/2015 http://www.balkaninsight.com/en/article/serbia-quietly-grants-citizenship-to-abbas-rival THE CASE OF BOSNIA DELIVERING AMMUNITION TO KIEV http://www.balkaneu.com/ivanic-weapon-sale-ukraine-harmful/ COUNTERTERRORISM IN MONTENEGRO http://www.balkaneu.com/individuals-international-terrorist-organizations-controlled-montenegrin-security-services/   POLITICS / CIVIL...
leggi tutto »

Greece: Go ahead, Angela, make my day…

By

HEADLINES in EUROPA SUDORIENTALE – 30/01/2015 Greece: Go ahead, Angela, make my day… http://www.economist.com/news/leaders/21641200-syrizas-win-could-lead-grexit-it-should-lead-better-future-euro-go-ahead?fsrc=nlw|hig|29-01-2015| USA compares SERBIA to UKRAINE http://www.balkaneu.com/u-s-senator-compares-serbia-ukraine/ Gas pipe Israel-Cyprus-Turkey http://www.balkaneu.com/kyprianou-gas-pipe-turkey-solution/...
leggi tutto »

Europa sudorientale…

By

 RASSEGNA STAMPA – 29/01/2015 Politics / Civil Society / Rule of Law   Albania http://www.balkaneu.com/eu-funded-project-sets-clear-recommendations-anti-corruption-albania/   http://english.albeu.com/news/news/dp-threatens-with-protests-against-oil-and-electricity-prices/186299/ http://english.albeu.com/albania-news/meta-norway-an-important-cooperation-partner/186136   Bosnia http://www.balkaninsight.com/en/article/bosnia-serb-govt-move-to-censor-social-networks http://www.balkaninsight.com/en/article/police-raids-bosnia-s-most-popular-online-media-newsroom http://www.balkaninsight.com/en/article/bosnia-police-raid-condemned-as-media-pressure  ...
leggi tutto »

USCIS’…

By

USCIS’ Administrative Appeals Office Introduces Its First Practice Manual U.S. Citizenship and Immigration Services sent this bulletin at 01/28/2015 03:13 PM EST The Administrative...
leggi tutto »

BALCANI – EUROPA – MEDITERRANEO…

By

 RASSEGNA STAMPA Politica Elezioni in Grecia & Serbia   http://english.blic.rs/News/10656/Vulin-Syriza-and-Tsipras-are-Serbian-friends Libertà di Espressione http://pescanik.net/chomsky-rts-and-charlie-hebdo/   Economia-Energia-Finanza Albania http://www.balkaninsight.com/en/article/albania-opposition-calls-for-consumer-boycott-over-high-petrol-taxes-1 Bosnia http://www.balkaninsight.com/en/article/bosnian-monetary-policy-comes-under-attack Macedonia http://www.balkaninsight.com/en/article/macedonia-mps-back-controversial-amendments   Montenegro...
leggi tutto »

Ivica Dačić: Kolinda, you need to choose your words

By

Minister of Foreign affairs Ivica Dačić stated that newly elected president of Croatia Kolinda Grabar Kitarović should “choose her words and moves carefully.” Ivica...
leggi tutto »

CYBERPOL…

By

Cyberpol education is the key solution to fighting any global cyber crime CYBERPOL NEWS By: cyberpol | January 27 2015 16:46 CYBERPOL announced today...
leggi tutto »

Counter-terrorism

By

  Bosnian Islamist Arrested in Croatia Handed to Austria A suspected Islamic jihadist on Interpol’s Red List was arrested on the Bosnian-Croatian border and...
leggi tutto »

Prof. Daniel Pipes

By

Difesa della cosiddetta estrema euro-destra di Daniel Pipes L’Opinione delle Libertà 23 gennaio 2015 http://it.danielpipes.org/15459/cosiddetta-estrema-euro-destra Pezzo in lingua originale inglese: In Defense of Europe’s...
leggi tutto »

MINISTERO DELL’INTERNO

By

Fonte: http://www.interno.gov.it/ Ministero Interno Lotta alle mafie Colpire le organizzazioni criminali, combattere le mafie anche colpendo i patrimoni dei clan. E contemporaneamente educare alla legalità...
leggi tutto »

L’imbarazzo dell’UCLA: il professor Abou El Fadl

By

  di Daniel Pipes FrontPageMagazine.com 7 gennaio 2015 http://it.danielpipes.org/15418/ucla-abou-el-fadl Pezzo in lingua originale inglese: UCLA’s Embarrassment: Prof. Abou El Fadl Traduzioni di Angelita La...
leggi tutto »

Cambio ai Vertici dell’Arma dei Carabinieri

By

Oggi in presenza del Ministro della Difesa, Roberta Pinotti e del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Luigi Binelli Mantelli, ha avuto luogo la...
leggi tutto »

Alfano a Tirana: squadre congiunte di polizia per contrastare il terrorismo

By

Il ministro dell’Interno ha incontrato i vertici istituzionali albanesi: «Balcani occidentali area strategica per l’Europa» L’Italia e l’Albania hanno deciso di costituire squadre congiunte...
leggi tutto »

Lotta al Terrorismo!

By

Il meeting in programma alle 17 di venerdì 16 gennaio tra il ministro dell’Interno Angelino Alfano e il suo omologo Efkan Ala Italia-Turchia, incontro...
leggi tutto »

John Kerry…

By

  Europe and Eurasia: Remarks With Bulgarian Prime Minister Boyko Borissov After Their Meeting 01/15/2015 11:16 AM EST Remarks John Kerry Secretary of State...
leggi tutto »

Accordo di ASPIM EUROPA per la collaborazione con l’Albania

By

Il presidente Dr. Francesco Dario Perini, ha firmato un accordo di collaborazione tra ASPIM EUROPA e l’Istituto per gli Studi Politici d’Albania. La firma...
leggi tutto »

Servizi Segreti: UNA INTELLIGENCE EUROPEA?

By

di Alessandro Continiello (Avvocato) (alla luce degli ultimi tragici avveinimenti n Francia) Non mi aggiungo alla schiera di coloro, certamente più autorevoli di me,...
leggi tutto »

Esposito a Radio Vaticana: Serve coordinamento europeo per la sicurezza

By

(ANSA) – ROMA, 10 GEN – “Sono tre anni che sto dicendo questa cosa all’interno del Copasir e all’interno del Parlamento. Attualmente abbiamo l’ex...
leggi tutto »

Parigi: mondo politico coram populo…

By

Domenica 11 Gennaio 2015 di Marco Federico Una pagina da scrivere nella nostra memoria storica… Questa grande manifestazione di solidarietà al popolo francese, ha...
leggi tutto »

Prof. Daniel Pipes…

By

L’analisi di Pipes: “Italiani, opponetevi all’islam, tenteranno di sottomettervi” di Andrea Morigi Libero Quotidiano 10 gennaio 2015 http://it.danielpipes.org/15350/italiani-opponetevi-islam-tenteranno-sottomettervi
leggi tutto »

Prof. Aldo Giannuli…

By

Certamente ci sono molti aspetti ancora da chiarire e verificare… E’ interessante la disamina del Prof. Giannuli, soprattutto quando evidenzia due aspetti: la “poca...
leggi tutto »

Charlie Hebdo. Attacchi contro Alfano incomprensibili, Italia ha grande intelligence

By

Charlie Hebdo. Attacchi contro Alfano incomprensibili, Italia ha grande intelligence giuseppeesposito.it (ANSA) – ROMA, 8 GEN – “Non riesco a comprendere i motivi che...
leggi tutto »

Cellula Isis smantellata nella moschea di Madrid: gli sviluppi

By

05 gennaio 2015 – 20:14      www.corrispondenzaromana.it, (Fonte: Nocristianofobia.org) I media spagnoli ne han parlato a lungo. Ma nel resto del mondo la notizia è...
leggi tutto »

Parigi: Attentato alla libertà di stampa e dell’informazione…

By

di Marco Federico L’attacco sferrato da un “commando terroristico” alla redazione francese del settimanale satirico parigino “Charlie Hebdo”, è una dichiarazione di guerra        all’...
leggi tutto »

Analysiq Review: what an Intelligence Analyst can wish for

By

Ron Aledo Former FBI, Intelligence SME, Global Business Developer, Advisor Intelligence National Police Afghanistan By Roniel Aledo, M.A During my family vacations in Madrid...
leggi tutto »

“Gli anni del ROS”. Storia del reparto speciale dei Carabinieri –

By

Riproduci video Lookout News – YouTube “Gli anni del ROS”. Storia del reparto speciale dei Carabinieri – Parte 1 youtube.com Ecco il video-racconto della...
leggi tutto »

Nel 2000, la CIA ha fatto queste previsioni per il 2015

By

by Nicholas Carlson Back In 2000, The CIA Made These Predictions For 2015 Back in 2000, the CIA published a 70-page report on what...
leggi tutto »

Isis. Ha un sito internet con dominio italiano, intervista esclusiva Esposito a Il Tempo –

By

Roma, 20 dic. (AdnKronos) – “L’Isis ha un proprio sito internet registrato con dominio italiano. Il portale è di proprietà di un polacco residente...
leggi tutto »

Le nuove sfide alla Sicurezza (FOREIGN FIGHTERS)

By

Intelligence and Security Studies – Sec ISIC LINK CAMPUS UNIVERSITY SEMINAR – Behavioral and Criminological Studies Applied to Terrorism and Counterterrorism  
leggi tutto »

Giornata dei Diritti Umani 2014

By

   Apri e visita:FBI — Homepage 10 Dic, 2014 03:00 News Blog Giornata dei Diritti Umani 2014 – “Oggi è Human Rights Day-un’osservanza prima...
leggi tutto »

CYBERPOL stress the need for a coordinated cyber crime management program at 3rd World BORDERPOL Congress Budapest.

By

RICARDO BARETZKY PRESIDENT OF THE EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY (ECIPS) & CO- DIRECTOR AT CYBERPOL (CIB Bureau) CYBERPOL stress the need...
leggi tutto »

Documentazione declassificata…

By

  Il versamento dei documenti dell’intelligence, Giovanni Minoli racconta www.sicurezzanazionale.gov.it Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica …  
leggi tutto »

“L’inverno Mediorientale” Il videoeditoriale…

By

  Dalle primavere arabe al possibile ritorno in Libia. Ne parla il Direttore editoriale Alfredo Mantici.  Il videoeditoriale – “L’inverno Mediorientale” Lookout News –...
leggi tutto »

Baretzky President of the ECIPS speaks on cyber theft and espionage cost.

By

  Video on; http://www.worldnewstomorrow.com/ Baretzky President of the ECIPS speaks on cyber theft and espionage cost. Interview with The Intelligence News .COM  USA http://youtu.be/Ajg8Y4LLfzg
leggi tutto »

Ing. Pierluigi Paganini

By

LOTTA E CONTRASTO AD OGNI FORMA DI CRIMINALITA’ ORGANIZZATA L’Ingegniere Pierluigi Paganini, è un esperto di SICUREZZA, autore di libri e di molteplici pubblicazioni...
leggi tutto »

Intelligence Studies Section (ISS)

By

http://www.isanet.org/ISA/Sections/ISS.aspx                                            
leggi tutto »

La cooperazione pubblico-privato nella cyber-security

By

http://www.sicurezzanazionale.gov.it Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica … La cooperazione pubblico-privato nella cyber-security 1 dicembre 2014 www.Stefanomele.it
leggi tutto »

U.S. Intelligence Analysis After 9/11

By

sicurezzanazionale.gov.it di Francesca Tortorella Abstract Gli attacchi dell’11 settembre e la guerra in Iraq del 2003 sono stati definiti i più grandi fallimenti dell’intelligence...
leggi tutto »

Renzi presiede l’incontro tra Putin e Poroshenko

By

Pubblicato il 17 ott 2014 Venerdì 17 ottobre alle ore 8 presso la Prefettura di Milano il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nella sua...
leggi tutto »

Direzione Investigativa Antimafia

By

Acquisizione e analisi delle informazioni concernenti i fenomeni criminali di stampo mafioso. Investigazioni giudiziarie per il contrasto alla criminalità organizzata. Promozione e sviluppo dei...
leggi tutto »

Gli anni del ROS – Raggruppamento Operativo Speciale

By

Lookout News – Il mondo che nessuno racconta ESCLUSIVO – Gli Anni del ROS – YouTube ► 0:38► 0:38 www.youtube.com/watch?v=mlUZgwLkE4s 6 ore fa – Caricato da...
leggi tutto »

NATO Member Countries

By

NATO – Member countries – ‎Organization NATO is an Alliance that consists of 28 independent member countries. Country by country, this page offers an overview...
leggi tutto »

Il contributo dell’Europa per salvare vite nel Mediterraneo

By

http://www.interno.gov.it/mininterno/export/sites/default/it/sezioni/sala_stampa/notizie/immigrazione/2014_11_27_alfano_conferenza.html Notizie Immigrazione 27.11.2014 Il contributo dell’Europa per salvare vite nel Mediterraneo Lo ha sottolineato il ministro Alfano alla Conferenza ministeriale euro-africana sulla migrazione...
leggi tutto »

Centro Studi Americani

By

DA WIKIPEDIA: http://www.centrostudiamericani.org/   Sito web Il Centro Studi Americani fu creato a Roma poco prima della seconda guerra mondiale grazie anche alla donazione di...
leggi tutto »

Directorate General Human Rights and Rule of Law – Council of Europe

By

Directorate General Human Rights and Rule of Law – Council of Europe 27-28 November, Antalya: International Conference on “Individual Application to Constitutional Court...
leggi tutto »

L’evoluzione della crittografia…

By

di Alessandro Continiello Traggo spunto da un interessante articolo di Claudio Agosti dal titolo “superare le frontiere con la steganografia” contenuto nella nota Rivista...
leggi tutto »

IC Wounded Warrior Internship Program…

By

The U.S. Intelligence Community has internship opportunities available for Wounded Warriors in a number of fields across the Community. Considering an internship? Join us...
leggi tutto »

President Barack Obama

By

        Tonight at 8 p.m. ET, I’ll address the nation from the East Room of the White House about the actions...
leggi tutto »

DoD Intel Chief, Michael G. Vickers, Describes National Security Challenges

By

By Amaani Lyle DoD News, Defense Media Activity DoD Intel Chief Describes National Security Challenges 11/20/2014 08:19 AM CST WASHINGTON, Nov. 20, 2014 –...
leggi tutto »

André Carson, l’opzione islamista per la Camera dei Rappresentanti

By

di Daniel Pipes National Review Online 7 ottobre 2014 http://it.danielpipes.org/15192/andre-carson Pezzo in lingua originale inglese: André Carson, Islamist Choice for the House of Representatives...
leggi tutto »

Anno accademico della scuola di perfezionamento per le forze di polizia.

By

FONTE 18.11.2014 Sicurezza, Alfano: terrorismo, periferie urbane e certezza della pena priorità del Governo Il ministro inaugura a Roma l’anno accademico della scuola di...
leggi tutto »

Ron Aledo: as Intelligence Advisor to the Afghan National Police…

By

  La polizia o esercito? Modello classico con esempi agli analisti. Ron A. http://image-store.slidesharecdn.com/52632926-c69f-49bb-a288-0be370466f97-large.jpeg image-store.slidesharecdn.com         Ron A. http://image-store.slidesharecdn.com/52632926-c69f-49bb-a288-0be370466f97-large.jpeg
leggi tutto »

Cameron seemingly compares Russia to Nazi Germany

By

Putin to leave G-20 summit early against backdrop of increased Western pressure over Ukraine By Times of Israel staff, AP and AFP November 15,...
leggi tutto »

Fondazione Falcone in visita al quartier generale dell’FBI

By

        Giovanni Falcone sarà sempre ricordato come un pubblico ministero che ha dedicato la sua carriera a smantellare la mafia siciliana....
leggi tutto »

Antiterrorismo: “allarme in Francia a Parigi…”

By

Marco Federico In Francia, a Parigi, sono in corso investigazioni su possibili “cellule dormienti” pronti ad attivarsi, che hanno collegamenti con la Rete Jihadista...
leggi tutto »

Missione Copasir..

By

Sen. Giuseppe Esposito: Pace in Israele guarda il video Eletto senatore in Campania per la prima volta nel 2008 e successivamente nel 2013 –...
leggi tutto »

ISIS can’t crack Jordan. But can Jordan crack ISIS? (NATO Review)

By

Marco Federico ha avviato una discussione in Centro Informativa Strategica. by LINKEDIN In this video NATO Review looks at how Jordan has managed to...
leggi tutto »

Intelligence…

By

di Alessandro Continiello Il mestiere della spia Preliminarmente è bene specificare di cosa si occupa il personale facente parte dei Servizi Segreti. L’agente (segreto),...
leggi tutto »

The Mossad wants you!

By

http://www.timesofisrael.com/the-mossad-wants-you/ http://www.servizisegreti.com/wp-admin/post-new.php The Mossad wants you!   By Debra Kamin http://www.timesofisrael.com/the-mossad-wants-you/
leggi tutto »

Alla scoperta de “L’Entità” (I Servizi segreti del Vaticano). Intervista a Antonella Colonna Vilasi

By

Alla scoperta de “L’Entità” (I Servizi segreti del Vaticano). Intervista a Antonella Colonna Vilasi E’ il più antico, e forse anche il più misterioso,...
leggi tutto »

Pratica di Mare 28 maggio 2002…

By

In the comments of TG1 (italian Rai) of the time, the signing of Practice Sea (town south of Rome), under which Russia became a...
leggi tutto »

Scontri Brescia, basta intolleranza verso forze dell’ordine! »

By

  3 nov. (AdnKronos) – ”Bisogna assolutamente interrompere, anche da parte di alcune forze politiche, questo insopportabile clima di intolleranza e delegittimazione che da...
leggi tutto »

INTERPOL General Assembly opens in Monaco to address contemporary crime threats

By

03 November 2014 – INTERPOL General Assembly opens in Monaco to address contemporary… INTERPOL MONTE CARLO, Monaco – The INTERPOL General Assembly has opened...
leggi tutto »

www.sicurezzanazionale.gov.it

By

Fonte sito ufficiale:www.sicurezzanazionale.gov.it Relazione al Parlamento 2013 6 marzo 2014 Indice della Relazione al Parlamento 2013 (PDF 2,5 MB): PREMESSA L’intelligence nell’impianto istituzionale Un...
leggi tutto »

Standard Bank South Africa seems to be the number one choice for Terrorist Banking

By

Standard Bank South Africa seems to be the number one choice for… Source: worldnewstomorrow.com WORLD NEWS TOMORROW – REPORTS CAPE TOWN – : The...
leggi tutto »

“Futuro e Ordine Mondiale”

By

“L’avanzata apparentemente inarrestabile dell’Isis…” Sarebbe interessante partecipare ad alcune lezioni del politologo (USA) Gilford John Ikenberry docente di Relazioni Internazionali a Princeton. In questi...
leggi tutto »

Terrorismo internazionale…

By

   29 ottobre 2014 –   Siria, attacco dell’Isis: 30 morti Combattenti siriani giunti a … I jihadisti hanno colpito il giacimento di gas a Homs....
leggi tutto »

What is the CyberEurope2014 and why is it so important?

By

Which is the importance of the CyberEurope2014 organized by the ENISA? It is the largest and most comprehensive EU cyber-security exercise to date.  ...
leggi tutto »

Security Affairs…

By

Pierluigi Paganini Security Affairs –  (Voxis platform, cybercrime) Hackers infiltrated a White House unclassified computer network   According to an unnamed official at the White House, hackers infiltrated an...
leggi tutto »

Luigi Gallina…

By

Dott. Luigi Gallina Vice President of ECIPS speaks on CYBERPOL and ECIPS RICARDO BARETZKY PRESIDENT OF THE EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY...
leggi tutto »

Ricardo Baretzky…

By

RICARDO BARETZKY ha avviato una discussione in European Centre for Information Policy and Security (ECIPS). GLOBALIZATION OF UNIFIED LAWS ARE NECESSARY TO COMBAT CRIME...
leggi tutto »

Che cos’è Expo 2015…

By

Visita il sito: La fonte principale di informazioni su Expo 2015 è il sito ufficiale dell’esposizione “Per sei mesi i paesi partecipanti metteranno in...
leggi tutto »

Cultura della Sicurezza

By

di Alessandro Continiello SINOSSI DELLA TESI (LIBERO) DOTTORATO (PhD) DI RICERCA (PRIVATO) IN “RELAZIONI INTERNAZIONALI E INTELLIGENCE” TITOLO: “SISTEMI INFORMATIVI DI SICUREZZA (INTELLIGENCE) COMPARATI:...
leggi tutto »

Allarme hackers alla Casa Bianca Il dubbio: spie pilotate da Mosca?

By

Fonte: Corriere della Sera di Guido Olimpio I sospetti si concentrerebbero su «pirati» del cyberspazio probabilmente vicini ai servizi segreti russi. L’episodio è stato...
leggi tutto »

Biggest ever cyber security exercise in Europe today

By

More than 200 organisations and 400 cyber-security professionals from 29 European countries are testing their readiness to counter cyber-attacks in a day-long simulation, organised...
leggi tutto »

Sen. Esposito: fare assoluta chiarezza…

By

L’indagine conoscitiva sulle operazioni Farfalla e Rientro proseguirà la prossima settimana con altre audizioni che seguiranno quelle già legittimamente svolte dal Copasir negli ultimi...
leggi tutto »

“The Deep Dark Web”

By

Pierluigi Paganini, autore del libro: “The Deep Dark Web” nonchè fondatore del blog affari di sicurezza.   Read the full article:  Darknets: Murky hidden...
leggi tutto »

Servizi Segreti…

By

Il caso Renato Farina e la sorte dell’Ordine di Arturo Diaconale 23 ottobre 2014 EDITORIALI – Il caso Renato Farina e la sorte dell’Ordine...
leggi tutto »

In che modo la situazione si è deteriorata in Turchia

By

di Daniel Pipes The Weekly Standard 13 ottobre 2014 http://it.danielpipes.org/15051/turchia-deteriorata Pezzo in lingua originale inglese: How Turkey Went Bad
leggi tutto »

FBI and Secret Service Team Up to Educate Private Sector on Cyber Crime

By

Source: FBI News Blog FBI and Secret Service Team Up to Educate Private Sector on Cyber Crime Oct. 23, 2014 “Partnership is the key...
leggi tutto »

Magdi Cristiano Allam come Oriana Fallaci?

By

Magdi Cristiano Allam Dopo che lo spirito della menzogna si era impossessato di Maometto, dopo che il diavolo aveva ucciso le anime degli uomini...
leggi tutto »

Hagel, Italian Defense Minister Discuss ISIL Operations

By

ITALY&USA Hagel, Italian Defense Minister Discuss ISIL Operations DoD News, Defense Media Activity WASHINGTON, Oct. 22, 2014 – Defense Secretary Chuck Hagel called Italian...
leggi tutto »

Protezione Civile…

By

Home > Dipartimento Dipartimento Protezione Civile | Home Il Dipartimento della protezione civile è una struttura della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nasce nel...
leggi tutto »

Panetta clashed with CIA over contents of book

By

  Panetta clashed with CIA over contents of book Former CIA director Leon E. Panetta clashed with the agency over the contents of his...
leggi tutto »

Cyber Security: Task Force Takes ‘Whole Government’ Approach

By

Source FBI News Blog The National Cyber Investigative Joint Task Force is comprised of nearly two dozen federal intelligence, military, and law enforcement agencies,...
leggi tutto »

Ecips: “terror Comes Home!”

By

PRESIDENT OF THE EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY (ECIPS) & CO- DIRECTOR AT CYBERPOL (CIB Bureau RICARDO BARETZKY       Terror...
leggi tutto »

Erdogan non riesce a conquistare la città di New York

By

Erdogan non riesce a conquistare la città di New York di Daniel Pipes 23 settembre 2014 http://it.danielpipes.org/blog/2014/09/erdogan-conquistare-new-york Pezzo in lingua originale inglese: Erdoğan Fails...
leggi tutto »

“Chi difende il Paese dalla minaccia cyber”

By

Fonte:  http//www.sicurezzanazionale.gov.it Sito ufficiale dei Servizi d’Informazione e Sicurezza clicca e naviga con l’Intelligence italiana: Categoria: Archivio notizie Chi difende il Paese dalla minaccia cyber...
leggi tutto »

President Obama’s message on Ebola

By

  Today, President Obama spoke to the nation about Ebola — how the Administration is responding, and what you should know. The Ebola virus...
leggi tutto »

Professionisti ed esperti qualificati…

By

Intelligence eTerrorismo: le nuove professioni per combattere l’ emergenza Lo scorso 15 ottobre si è tenuto, presso la residenza di Ripetta, un incontro avente...
leggi tutto »

Terrorismo islamico in Italia…

By

Intervento al Senato del Vice presidente del Copasir, sen. Giuseppe Esposito. Senatore Giuseppe Esposito – Isis, si calcola circa due miliardi cash di dollari,...
leggi tutto »

“ANTIRICICLAGGIO”

By

Giovedì 16 ottobre 2014, Presentazione del Corso di Alta Formazione in “ANTIRICICLAGGIO” – Glocal University Network | l’Universita’ nel Mondo e’ il … news@glocaluniversitynetwork.eu...
leggi tutto »

Servizi segreti: “sventati ben 276 attentati”

By

Mohamed Yassine Mansouri,  da ben nove anni Funzionario della Dged (Direction Generale des Etudes et del la Documentation), secondo la rivelazione de «Il giornale»,...
leggi tutto »

NEW YORK DAILY NEWS…

By

FBI director James Comey says Americans should question government BY GINGER ADAMS OTIS  NEW YORK DAILY NEWS Saturday, October 11, 2014, 12:53 AM FBI director...
leggi tutto »

Sicurezza e Antiterrorismo…

By

  Cultura di Intelligence: cosa si è fatto e cosa si potrebbe fare… GNOSIS 1/2010 A colloquio con il Presidente – GNOSIS – Rivista...
leggi tutto »

COPASIR APRE INDAGINE SU ‘OPERAZIONE FARFALLA’, ESPOSITO RELATORE

By

Senatore Giuseppe Esposito Roma, 8 ott. (AdnKronos) – Esposito, l’indagine del Copasir farà chiarezza su operazioni … Adnkronos-15 ore fa Nella seduta di oggi l’ufficio...
leggi tutto »

FBI – IC3 PUBLIC SERVICE ANNOUNCEMENT

By

07 October 2014       Fraudulent Websites Posing as Green Dot MoneyPak Customer Support Tue, 07 Oct 2014 12:00:00 EDT   Alert Number I-100714-PSA Fraudulent Websites...
leggi tutto »

Intelligence: possibili disordini a Milano ed altre città…

By

Marco Federico – A piazza Carlo Magno, al “Milano Congressi”,  domani mattina inizierà La conferenza sul <> LAVORO <> tra Capi di Stato e...
leggi tutto »

Prof. Daniel Pipes

By

Monitorare la diffusione del califfato di Daniel Pipes 6 agosto 2014 http://it.danielpipes.org/blog/2014/08/monitorare-califfato Pezzo in lingua originale inglese: Monitoring the Caliphates’ Spread Traduzioni di Angelita...
leggi tutto »

TEMPI: “ASPETTANDO GIUSTIZIA”

By

Il generale Mori dovrà ricominciare ad aspettare giustizia. Il nuovo papello si chiama “protocollo farfalla” Tempi www.tempi.it ottobre 5, 2014 Emanuele Boffi Quando partecipò...
leggi tutto »

Formiche – analisi, commenti e scenari…

By

Che cosa ha detto Renzi al Copasir. Parla Esposito (Ncd)  Fonte:         Formiche – analisi, commenti e scenari           01 – 10 – 2014Michele Pierri  Diversi...
leggi tutto »

Legal Attachè Office, Nairobi, Kenia…

By

Source: FBI www.fbi.gov   – On the Ground in Kenya, Part 1 On the Ground in Kenya Part 2: Terror at the Westgate Mall...
leggi tutto »

Prof. Daniel Pipes

By

Il posto dei Fratelli musulmani nella politica islamista di Daniel Pipes 23 agosto 2014 http://it.danielpipes.org/blog/2014/08/fratelli-musulmani-politica-islamista Pezzo in lingua originale inglese: The Muslim Brotherhood’s Place in...
leggi tutto »

Stefano Mele News…

By

www.Stefanomele.it UK Government Mandates New Cybersecurity Standard for Suppliers The UK government is improving cyber-security in its supply chain.From 1 October 2014, all suppliers...
leggi tutto »

“Islam Explained in Layman’s Terms”

By

(Tratto dal libro del Dr. Peter Hammond: La schiavitù, il terrorismo e l’Islam) Source: Adapted from Dr. Peter Hammond’s book: Slavery, Terrorism and Islam...
leggi tutto »

INTERNAL REVENUE SERVICE TELEPHONE SCAM

By

http://www.treasury.gov/tigta 25 September 2014 Alert Number I-092514-PSA INTERNAL REVENUE SERVICE TELEPHONE SCAM The Internet Crime Complaint Center (IC3) has received reports related to a...
leggi tutto »

Gnosis: Cultura & Intelligence…

By

Intelligence e Sicurezza Nazionale                                                                                                                                                                             Rivista italiana di Intelligence – 2006 n°2...
leggi tutto »

Assistiamo in maniera passiva ad una nuova crociata.

By

Senatore Giuseppe Esposito Con i bombardamenti e con l’arrivo di circa mille combattenti cristiani a sostenere la formazione delle milizie dell’Isis in Siria e in...
leggi tutto »

TERRORISMO EVERSIONE ISIS CRIMINOLOGIA INTELLIGENCE

By

Andrea Marini Sera Direttore presso JUS et PAX ” S. e M.Sera” TERRORISMO EVERSIONE ISIS CRIMINOLOGIA INTELLIGENCE Andrea Marini Sera Sono aperte le iscrizioni...
leggi tutto »

AISE & AISI…

By

AISE Servizi di Sicurezza della Repubblica L’Agenzia informazioni e sicurezza esterna (AISE) ha il compito di ricercare ed elaborare tutte le informazioni utili alla...
leggi tutto »

DoD Notizie…

By

U.S. Department of Defense U.S. News Central Command WASHINGTON, 23 settembre 2014 – le forze militari statunitensi e le nazioni partner, tra cui il...
leggi tutto »

CIA…

By

ABOUT CIA Headquarters TourTake a look inside the CIA. Interactive TimelineExperience more than 60 years of CIA history. Learn More About CIA   HOME...
leggi tutto »

“TOP SECRET”: le principali operazioni d’intelligence del 2013

By

STATI UNITI D’AMERICA – 20 dicembre 2013 – 14:00 “TOP SECRET”: LE PRINCIPALI OPERAZIONI D’INTELLIGENCE DEL 2013 Il 2013 è stato un anno ricco...
leggi tutto »

Intelligence News…

By

INTELLIGENCE NEWS COUNTER INTELLIGENCE AGENCY www.cia-gov.co.za Ricardo B Baretzky Skip to content Home AFRICA CRIME INTEL AFRICA R.T.I. S A CYBER TERRORIST ALERTS WWW.CIA-GOV.CO.ZA...
leggi tutto »

New U.N. Ebola Mission Will Depend on International Support

By

By Cheryl Pellerin  DoD Notizie, Difesa – U.S. Department of Defense – WASHINGTON, 19 settembre 2014 – In una sessione di emergenza convocata ieri dagli...
leggi tutto »

The Security Today Symposium…

By

The Bush School at Texas A&M is offering a registration fee scholarship to attend the Security Today Symposium.  The first 2 people who email us their...
leggi tutto »

By

Vicenza 15 settembre 2014 “European Union Police Services Training”: al via la settima sessione addestrativa del progetto L’iniziativa, che si concluderà il prossimo 26...
leggi tutto »

LookOut News…

By

CROAZIA – 16 settembre 2014 – 18:00 Le cellule jihadiste operative nei Balcani Un rapporto dei servizi di sicurezza croati lancia l’allarme sull’aumento di...
leggi tutto »

Strategia Globale…

By

U.S. Department of  Defense DoD Notizie: By Jim GaramoneDoD News, Defense Media Activity Il presidente Barack Obama è affiancato dal Segretario della Difesa Chuck...
leggi tutto »

NSA (National Security Agency)

By

NATIONAL SECURITY AGENCY SERVICE CENTRAL SECURITY Fort George G. Meade, MARYLAND 20755-6000 NSA COMUNICATO STAMPA 14 luglio 2014 – www.nsa.gov/academia . Per ulteriori informazioni contattare: NSA...
leggi tutto »

Il presidente Obama si rivolge alla nazione sulla minaccia ISIL

By

  President Obama Addresses the Nation on the ISIL Threat Obama Exalts America’s Endurance in Wake of 9/11 Attacks The Story of the Pentagon...
leggi tutto »

Antiterrorismo…

By

Notizie Antiterrorismo Italia ed Europa all’erta contro la nuova offensiva del terrorismo religioso 09.09.2014 Informativa urgente del ministro Alfano alla Camera e al Senato...
leggi tutto »

LOOK OUT NEWS…

By

IRAQ  – 6 settembre 2014 – 08:00 AL QAEDA VS STATO ISLAMICO E IL REBUS DELLE ALLEANZE Dall’Africa al sud est asiatico, passando per...
leggi tutto »

Gli Ussari alati di Daniele Cellamare

By

DANIELE CELLAMARE Romanzo Storico Recensione di Filippo Maria Bonci GLI USSARI ALATI Fazi Editore  Questo non è soltanto un romanzo storico. E’ una narrazione...
leggi tutto »

Stalking e Femminicidio: prevenzione e intervento…

By

Corso di aggiornamento professionale in Stalking e Femminicidio: PREVENZIONE E INTERVENTO; Franco Polverini. 2000 + Segretario Nazionale C.S.N – National Secretary C.S.I.-Delegato Regionale Tribunale...
leggi tutto »

By

DIS – Giampiero Massolo è un diplomatico italiano, attuale direttore del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza. Servizi Segreti italiani (guarda l’intervista) TG1 dialogo...
leggi tutto »

IN ITALIA TERRORISTI GRASSROOTS

By

IN ITALIA TERRORISTI GRASSROOTS maggio 22, 2012 By Marco Federico   Secondo il Ministro degli Interni Italiano l’insorgenza  terroristico nazionale è più il prodotto delle lotte...
leggi tutto »

FBI News…

By

Joshua Skule Named Special Agent in Charge of Intelligence Division of the Washington Field Office Direttore James B. Comey ha nominato agente speciale Joshua...
leggi tutto »

Unione Europea

By

Politiche dell‘Unione europea – Politica estera e di sicurezza Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza – si è...
leggi tutto »

FRONTEX PLUS….

By

di Marco Federico Il Ministro dell’Interno Alfano presto incontrerà Cecilia Malmstrom , Commissaria Europea “Affari Interni EU”, in prospettiva del prossimo appuntamento del Consiglio...
leggi tutto »

Ministero degli Affari Esteri

By

La preparazione organizzativa e logistica degli eventi di Presidenza  E’ in corso di definizione il calendario ufficiale della Presidenza, che includa non solo le...
leggi tutto »

Magdi Cristiano Allam

By

(Il Giornale) – Genitori, fate attenzione! Una mattina potreste svegliarvi e scoprire che la figlia o il figlio, poco più che adolescenti, sono scomparsi...
leggi tutto »

Intervista al Ministro dell’ Interno Alfano

By

Teme infiltrazioni terroristiche con gli sbarchi?  «Creare una simmetria immigrazione-terrorismo sarebbe tecnicamente sbagliato. E facile immaginare che i jihadisti abbiano mezzi ben più sofisticati...
leggi tutto »

Islam…

By

Un nuovo studio suggerisce che l’Islam non è tanto un ostacolo alla democrazia liberale come spesso si pensa. I ricercatori hanno utilizzato i dati...
leggi tutto »

Servizi Segreti: minaccia jihadista di proselitismo giovanile in europa….

By

di Marco Federico Fermare il proselitismo jihadista è un punto di partenza essenziale nella lotta al terrorismo.   Bisogna impedire che i giovani e persino...
leggi tutto »

Studiare il terrorismo…

By

Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica … Home » Sicurezza in-formazione » Studiare il terrorismo a “Tor Vergata” (14 novembre 2013) Un...
leggi tutto »

Contro l’ America, provocazioni e istigazioni gratuite!!

By

di Marco Federico Perchè straparlare? Ci vorrebbe buon senso in queste circostanze drammatiche… Paolo Bernini (deputato M5S) “Il discorso terrorismo va affrontato a 360...
leggi tutto »

Stati Uniti continuano gli attacchi aerei contro ISIL in Iraq

By

Comando Centrale degli Stati Uniti – U.S Department of Defense Comunicato stampa diffuso oggi: attacchi aerei in prossimità della diga di Mosul – WASHINGTON,...
leggi tutto »

Servizi Segreti:”metastasi diffuse di Terrorismo Globale”

By

di Marco Federico Come appassionato di Intelligence e con il rispetto dovuto a chi ne fa parte, mi sento di scrivere che sarebbe auspicabile...
leggi tutto »

Archivio Notizie: Maria Gabriella Pasqualin

By

Archivio Notizie: Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica … di Gianluca Ansalone Si dice spesso che la prima vittima della guerra sia...
leggi tutto »

“La guerra cyber non avrà luogo”

By

Fonte:   www.sicurezzanazionale.gov.it/ Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica  Cyber War Will Not Take Place è un libro che nasce da un saggio...
leggi tutto »

Cyber Security Intelligence: news letter…

By

I temi principali che definiscono geo-sicurezza per i prossimi decenni sono stati esplorati in un forum sul tema "Il futuro della guerra" al Security...
leggi tutto »

Servizi Segreti: Erdogan, sarà l’interlocutore privilegiato tra Europa e Medio Oriente?

By

di Marco Federico Oggi in Turchia si vota… Ad un anno dalla protesta dei giovani di piazza Taksim nel 2013, le nuove generazioni, sono...
leggi tutto »

La Costituzione italiana, ieri, oggi e domani…

By

La Storia è Presente! Il Passato è lo specchio del Futuro...
leggi tutto »

Il virus Ebola può essere fermato!

By

Fonte: COUNTER PUNCH: “Il virus Ebola continua a diffondersi ad un ritmo allarmante, il presidente della Liberia, Ellen Johnson Sirleaf, ha emesso un severo...
leggi tutto »

Servizi Segreti:appuntamento a Budapest!

By

Sicuramente è un incontro da non perdere visto e considerati  gli Alti Rappresentanti delle diverse Agenzie di Confine che parteciperanno alla CONFERENZA!    ...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “capitale intellettuale e mercato globale…”

By

L’uomo possiede delle capacità e potenzialità sconosciute persino a se stesso… Addentrarsi nello scibile umano è straordinario e contemporaneamente misterioso… Si sa da dove...
leggi tutto »

Servizi Segreti: a seguito delle fughe di notizie Snowden…

By

Pierluigi Paganini L’analisi sull’uso della crittografia da parte di Al-Qaeda, dopo le fughe di notizie Snowden. Nel maggio 2014 società di web intelligence ha...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “il vaso di pandora…”

By

di Marco Federico Lottare e difendere la verità, vuol dire addentrarsi in un terreno minato: in tanti cercheranno di falsarla, di insabbiarla, di stravolgerla…...
leggi tutto »

Servizi Segreti: : i Veterani agenti dei servizi segreti US

By

By Washington’s Blog Global Research, July 30, 2014 Washington’s Blog The MH17 Crash: US Veteran Intelligence Officers Slam the Flimsy “Intelligence” Against Russia  ...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “Libia, il grande rientro che spaventa l’Occidente … e non solo.”

By

di Giovanni Lippa –   Nella serata del 28 luglio, nel pieno della battaglia parlamentare sulle attesissime riforme costituzionali, il Presidente del Consiglio Matteo...
leggi tutto »

“La Cina indaga ex capo della sicurezza”

By

Fonte: BBC NEWS                                          ...
leggi tutto »

European Centre for Information Policy and Security (ECIPS)

By

RICARDO BARETZKY (www.ecips.com) PRESIDENT OF THE EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY (ECIPS) & DIRECTOR AT CYBERPOL (CIB Bureau) ECIPS WARNS OF THE...
leggi tutto »

Servizi Segreti<:"Le immagini satellitari mostrano che l'Ucraina è colpita dalle truppe filo-russe attraverso il confine"

By

Dr. Pierluigi Paganini http://securityaffairs.co/wordpress/27065/intelligence/satellite-images-ukraine-hit.html Il Dipartimento di Stato americano ha pubblicato una raccolta di immagini satellitari, tramite l’ambasciatore in Ucraina Geoffrey Pyatt, che dimostrano...
leggi tutto »

Servizi Segreti:”la nuova generazione del terrorismo”

By

TRAC – Veryan Khan Editorial Director / Associate Publisher Beacham Publishing  Islamic State (ISIS): The Islamic Caliphate, An Invisible Shura and A New Slate for...
leggi tutto »

Servizi Segreti:”Gli hacker rubano informazioni di contatto dell’utente e altri dati da un database del sito web della Banca centrale europea, in un tentativo di estorsione”.

By

Dr. Pierluigi Paganini: Cyber ​​Security Expert, criminalità informatica analista, scrittore, autore Specializzazioni: Security Specialist, Consiglio CE Londra Ethical Hacker Editor in Chief CyberDefense Magazine...
leggi tutto »

Ecips: “oltre centomila bambini uccisi nel 2013”

By

Presidente ECIPS: RICARDO BARETZKY (www.ecips.com) PRESIDENT OF THE EUROPEAN CENTRE FOR INFORMATION POLICY AND SECURITY (ECIPS) & DIRECTOR AT CYBERPOL (CIB Bureau) BELGIO –...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “Putin riaprirà una base di spionaggio a Cuba?”

By

“La Russia secondo fonti attendibili, pare abbia raggiunto un accordo con Cuba per riaprire una base spia sovietica alle porte degli Stati Uniti. Siamo...
leggi tutto »

By

Video Generale Mario Mori Intervista Generale Mario Mori http://youtu.be/INtdqKLAyiI   LookOut News è un portale di notizie internazionali orientate all’attualità, edito da G-Risk Security...
leggi tutto »

Servizi Segreti: Angela Merkel dixit…

By

di Marco Federico     L’espulsione dalla Germania dell’Ufficiale di collegamento, John Emerson, ambasciatore USA a Berlino, è una scelta obbligata della Merkel? Certo...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “Intelligence & Politica” (?)

By

“Non esiste una buona Intelligence senza una buona politica. E, inoltre, non esistono Servizi deviati e/o paralleli: in ballo c’e’ sempre l’interesse nazionale, di...
leggi tutto »

Italia & Europa: semestre europeo!

By

Clicca sul link del sito del Quirinale: Intervento del Presidente Napolitano in occasione dell’incontro con i Presidenti dei Gruppi parlamentari del Parlamento europeo Nell’incontro...
leggi tutto »

Servizi Segreti: “Le best practice in materia di cyber-security per le PMI”.

By

Lo studio analizza - sia da un punto di vista legale, che di policy - il problema delle minacce provenienti dal cyber-spazio nell'ottica delle...
leggi tutto »

Servizi Segreti: SPECIALE “STAY BEHIND”

By

  www.stay-behind.it L’Associazione Italiana Volontari Stay Behind ha iniziato una serie conferenze o, meglio, di incontri con il pubblico, su tutto il territorio nazionale. L’intento...
leggi tutto »

Servizi segreti: “La Politica di Matteo Renzi”

By

di Alessandro Ceci Maenza 5 novembre 2012 Tutti noi coltiviamo sempre la  speranza di una discussione critica. E invece viviamo in una epoca di...
leggi tutto »

Il Ruolo Strategico dell’Italia nel Mediterraneo

By

di Marco Federico Intervista al Prof. Stefano Masullo Il rapporto tra l’Occidente e l’Islam, ha percorsi che partono da lontano e che conducono ad oggi,...
leggi tutto »

CHRETIENS ET ISLAMIQUES, TOUJOURS PROTAGONISTES DE L’HISTOIRE : PASSE’, PRESENT, FUTUR

By

R.M. le metteur en scène du film « Piazza delle cinque lune » (Place des cinq lunes) est en train de réaliser son prochain film concernant...
leggi tutto »

CHRISTIANS, ISLAMICS AS PROTAGONISTS OF THE HISTORY

By

Renzo Martinelli, producer of the film “Piazza delle cinque Lune” (Five moons’ square”) is going to realise his next film concerning the battle of...
leggi tutto »


LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Vai alla barra degli strumenti