Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

@tomic2014: “esercitazione internazionale per prevenire il nucleare”

SPECIAL NEWS & INTERNATIONAL COOPERATION…

                              International Atomic Energy Agency (IAEA)

25 Febbraio 

Come abbiamo visto dai sequestri di materiale nucleare weapon-grade in Georgia nel 2010 e Moldavia nel 2011, tali materiali rimangono in circolazione illegale sul mercato nero, dove sono vulnerabili a contrabbandieri e potenziali terroristi. Per combattere questa minaccia, le nazioni devono lavorare insieme, costruire capacità e migliorare le comunicazioni attraverso esercizi come @ Tomic 2014.

News

DHS Participates in International Exercise to Prevent

Nuclear Terrorism

February 25, 2014

USA, Italy & Europe

USA, Italy & Europe

Huban Gowadia

Director, Domestic Nuclear Detection Office:

La settimana scorsa, ero in Olanda, dove ho partecipato a @ Tomic 2014, un esercizio tavolo internazionale condotto dal 18-20 febbraio che si è concentrato sugli sforzi internazionali per prevenire il terrorismo nucleare e radiologico. Come abbiamo visto dai sequestri di materiale nucleare weapon-grade in Georgia nel 2010 e Moldavia nel 2011, tali materiali rimangono in circolazione illegale sul mercato nero, dove sono vulnerabili a contrabbandieri e potenziali terroristi. Per combattere questa minaccia, le nazioni devono lavorare insieme, costruire capacità e migliorare le comunicazioni attraverso esercizi come @ Tomic 2014. La delegazione statunitense a @ Tomic 2014 è stato condotto dal Dipartimento di Stato (DOS) e comprendeva rappresentanti del Federal Bureau of Investigation, il Dipartimento dell’Energia e il Dipartimento della Homeland Security (DHS). DHS, insieme con DOS, aiutato a progettare e facilitare @ Tomic 2014, che ha coinvolto scenari di sicurezza nucleare fittizi, ma realistici, compreso il contrabbando e la minaccia del terrorismo, su scala globale. Complessivamente, 31 nazioni e diverse organizzazioni internazionali, tra cui l’Agenzia internazionale per l’energia atomica, l’Organizzazione internazionale di polizia criminale, Ufficio europeo di polizia, delle Nazioni Unite sul Crimine e la Giustizia Institute, e la Commissione europea, hanno partecipato a questo esercizio, con le nazioni supplementari osservazione. Nel corso di tre giorni, oltre 200 partecipanti internazionali hanno avuto l’opportunità di praticare lavorare insieme in un esercizio di rispondere alle minacce nucleari. Uno dei principali obiettivi di questa esercitazione olandese guidato è stato quello di migliorare la conoscenza e la consapevolezza di come forensics nucleari possono essere utilizzati in casi di contrabbando nucleare. Forensics nucleari aiuta a determinare la possibile fonte di materiale di contrabbando, valutare l’estensione delle reti di contrabbando globali, e contribuire a perfezionare le priorità investigative. Come risultato, forensics nucleari sta giocando un ruolo sempre più importante a livello internazionale nei casi di contrabbando nucleare. @ Tomic 2014 è uno dei tre eventi che portano al Nuclear Security Summit 2014, che sarà anche ospitati dai Paesi Bassi a L’Aia il 24-25 marzo con la partecipazione prevista di quasi 60 leader mondiali. L’esercizio ha sostenuto gli obiettivi principali di promuovere e sostenere la sicurezza nucleare per il futuro, e portare avanti la cooperazione regionale e internazionale per consentire una comunità di sicurezza nucleare efficace a livello mondiale.

Prevenire un attacco terroristico nucleare o radiologico contro gli Stati Uniti è la missione degli esperti nucleari, forze dell’ordine e personale militare che compongono l’Ufficio di rilevazione nucleare domestico a DHS e collaborando con i nostri partner internazionali in questi tipi di esercizi e gli eventi sono di vitale importanza nei nostri sforzi per aiutare a costruire contatore capacità di contrabbando nucleare a livello mondiale.

Last week, I was in the Netherlands where I participated in @tomic 2014, an international table-top exercise conducted from February 18-20 that focused on international efforts to prevent nuclear and radiological terrorism. As we have seen from seizures of weapon-grade nuclear material in Georgia in 2010 and Moldova in 2011, such materials remain in illegal circulation on the black market, where they are vulnerable to smugglers and potential terrorists. To combat this threat, nations must work together, build capabilities and enhance communications through exercises such as @tomic 2014.

The U.S. delegation to @tomic 2014 was led by the Department of State (DOS) and included representatives from the Federal Bureau of Investigation, the Department of Energy, and the Department of Homeland Security (DHS). DHS, along with DOS, helped design and facilitate @tomic 2014, which involved fictitious but realistic nuclear security scenarios, including smuggling and the threat of terrorism, on a global scale.

Altogether, 31 nations and several international organizations, including the International Atomic Energy Agency, International Criminal Police Organization, European Police Office, United Nations Interregional Crime and Justice Institute, and the European Commission, participated in this exercise, with additional nations observing. During the course of three days, over 200 international participants had the opportunity to practice working together in an exercise to respond to nuclear threats.

One of the major goals of this Dutch-led exercise was to enhance knowledge and awareness of how nuclear forensics can be used in nuclear smuggling cases. Nuclear forensics helps to determine the possible source of smuggled material, gauge the extent of global smuggling networks, and help refine investigative priorities. As a result, nuclear forensics is playing an increasingly valuable role internationally in nuclear smuggling cases.

@tomic 2014 is one of three events leading up to the Nuclear Security Summit 2014 that will also be hosted by the Netherlands in The Hague on March 24-25 with the expected participation of almost 60 world leaders.  The exercise supported key goals of enhancing and sustaining nuclear security for the future, and advancing regional and international cooperation to enable an effective global nuclear security community.

Preventing a nuclear or radiological terrorist attack against the United States is the mission of the nuclear experts, law enforcement, and military personnel who make up the Domestic Nuclear Detection Office at DHS and collaborating with our international partners in these types of exercises and events are vital in our efforts to help build global counter nuclear smuggling capabilities.